Informativa per il Pubblico

Google informa quanto segue, inoltre Ai gestori della rete Blogger di Google, io confermo tutto, solo che non so mettere mano al codice fatelo voi. °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° "Il diritto dell'Unione Europea ti impone di informare i visitatori provenienti dall'UE sui cookie utilizzati e i dati raccolti sul tuo blog. In molti casi, le normative ti impongono anche di ottenerne il consenso. A titolo di cortesia, abbiamo aggiunto una nota al tuo blog per spiegare l'uso da parte di Google di determinati cookie di Blogger e Google, compresi i cookie Google Analytics e AdSense e altri dati raccolti da Google. Spetta a te confermare che questa nota sia effettivamente visualizzata sul tuo blog ed efficace. Se utilizzi altri cookie, ad esempio tramite l'aggiunta di funzioni di terze parti, questa nota potrebbe non essere sufficiente per te. Se includi funzionalità di altri provider, è possibile che vengano raccolti ulteriori dati sull'utente. Scopri di più su questa notifica e sulle tue responsabilità."

venerdì 16 novembre 2018

Che Egli ama o amati dal Signore?



Versione ufficiale conosciuta fino ad oggi.

GLORIA A DIO

Gloria a Dio nell'alto dei cieli
e pace in terra agli uomini
di buona volontà.
Noi ti lodiamo,
ti benediciamo,
ti adoriamo,
ti glorifichiamo,
ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa.
Signore Dio,
Re del cielo,
Dio Padre Onnipotente,
Signore Figlio unigenito Gesù Cristo,
Signore Dio,
Agnello di Dio,
Figlio del Padre
Tu che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi,
Tu che togli i peccati del mondo
accogli la nostra supplica,
Tu che siedi alla destra del Padre abbi pietà di noi,
perché Tu solo il Santo,
Tu solo il Signore,
Tu solo l'Altissimo Gesù Cristo,
con lo Spirito Santo,
nella gloria di Dio Padre.
Amen.

La nuova versione proposta dalla CEI 2018

Salvo tutto il resto del testo che rimane invariato, cambia solo la prima frase.
pace in terra agli uomini, amati dal Signore”


La frase originale dice questo

Lc 2,14:"Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama".

Facciamo attenzione alla modifica. 

E spieghiamo bene le differenze.

La farse originale dice questo:
Lc 2,14:"Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama".

La frase fu detta dagli angeli in coro, quando nacque Gesù.
Ma cosa significa la frase di per se?

Prima danno Gloria a Dio nell'alto dei cieli , per quello che ha compiuto sia per il figlio nato in terra, che per la salvezza che verrà mediante Lui al genere umano e per il resto.
e pace in terra agli uomini che Egli ama
gli angeli esprimono un pensiero di Dio e affermano una verità, dicendo che Dio rivolge la sua benedizione a tutti gli uomini che però Lui ama, infatti dice EGLI.
La frase non può essere fraintesa con tutti gli uomini, ma solo con quelli che Dio riconosce come suoi, questo intende dire la frase, quindi costoro sono amati da Dio.

Ora la frase proposta della CEI è molto diversa da quella del vangelo di Luca 2,14, perché diversa?

Leggiamo:
pace in terra agli uomini, amati dal Signore”
Primo l'intera espressione non è presente nei vangeli, come frase intera, il fatto che non sia presente significa che non è ne parola di Dio, ne volontà Sua.

Poi la parte di frase cambiata è l'ultima invece di mettere Che Egli Ama, hanno messo amati dal Signore, le due frasi sono completamente di senso diverso.
La seconda vuole dare un senso amore generale, sappiamo infatti che Dio ama tutti gli uomini, invece la frase originale direbbe diversamente, che Dio ama di più alcuni rispetto ad altri. Per cui non mettere il testo originale vuol far credere che tutti gli uomini di tutte le religioni o fedi siano amati da Dio nello stesso modo, questo non è affatto vero, perché Gesù non avrebbe detto a Pietro tu custodisci il mio ovile, come dire non andare a cercare gli altri o non occuparti degli altri. Oltretutto ricordo che Dio è uno spirito che ama la libertà, e quindi coloro che vogliono sottomettersi a Lui, lo fanno di propria volontà, non perché Lui glielo impone, quindi totalmente liberi, e coloro che adempiono alla sua parola e alla sua legge diventano suoi figli, per cui essi ricevono da parte di Dio tutto il rispetto ed entrano nel suo amore, ecco perché gli angeli hanno detto così: “che Egli ama”. 
Vengono amanti da Dio, perché accettano di loro volontà di sottomettersi alla Maestà di Dio stesso. Mentre l'altra frase vuol far credere che sia la stessa cosa, invece non è affatto vero, le due espressione sono diverse.

amati dal Signore” Quindi furbescamente la CEI vuol far credere che tutti gli uomini sono amati dal Signore anche coloro che non sono cristiani e non si sono sottomessi alla Maestà del Cristo-Dio e di Dio Padre Suo. 
Questo è l'inganno che si cela dietro a questa furbesca frase.

Anche la frase che tutti noi conosciamo non va bene neppure questa.


e pace in terra agli uomini di buona volontà.
Perchè altera la vera frase detta dagli angeli stessi verso Dio.
Dire degli uomini di Buona volontà è sminuire il senso vero ed importante della frase stessa, è togliere l'amore di Dio verso coloro che Lui ama, cioè i cristiani che si sono battezzati e resi disponibili verso di Lui, che hanno deciso di accogliere il suo messaggio e far la sua parola. 
Quindi dire di buona volontà non va bene neppure questa.



Questa è la brutta abitudine degli esseri umani che si credono più di Dio stesso, per cui reiterano lo stesso peccato di Satana!

Consiglio di recitare la frase con il cambiamento reale della stessa mettendo la frase vera di Luca 2,14 e non quella proposta dalla CEI attualmente.
Lc 2,14:"Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama".



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Gloria a Dio nell'alto dei cieli
e pace in terra agli uomini 
che egli ama.
Noi ti lodiamo,
ti benediciamo,
ti adoriamo,
ti glorifichiamo,
ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa.
Signore Dio,
Re del cielo,
Dio Padre Onnipotente,
Signore Figlio unigenito Gesù Cristo,
Signore Dio,
Agnello di Dio,
Figlio del Padre
Tu che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi,
Tu che togli i peccati del mondo
accogli la nostra supplica,
Tu che siedi alla destra del Padre abbi pietà di noi,
perché Tu solo il Santo,
Tu solo il Signore,
Tu solo l'Altissimo Gesù Cristo,
con lo Spirito Santo,
nella gloria di Dio Padre.
Amen.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

mercoledì 14 novembre 2018

DON MINUTELLA SCOMUNICATO




https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13400093/vaticano-papa-francesco-scomunica-alessandro-maria-minutella-chiesa-prostituta-indegna.html

Veramente Colui che ispirò l'apocalisse lo disse per primo facendo scrivere anche in riferimento a babilonia, per far capire qual'era la grande città, disse che sedeva presso le grandi acque, che vestiranno di bisso e scarlatto, chiara allusione a Roma e alla Chiesa.
E poi è sotto gli occhi di tutti, Lui stesso Francesco ammise la presenza della lobby gay in Vaticano, per cui come può ora scomunicare un povero prete che ha detto e confermato le sue stesse parole?

Dovrebbe scomunicare prima se stesso per aver lui stesso detto che in vaticano vi è la lobby gay, e quindi indirettamente diede alla Chiesa della prostituta, o pensa veramente che dire che in vaticano c'è una lobby gay non sia accusare l'intera chiesa di essere una prostituta!?

Come si può non dire che i gay non siano dei prostituti, tutti lo sanno, vanno con tutti, è normale per la comunità gay andare con tanti, e i gay della chiesa tra i "sacri" palazzi, non sono diversi da tutti gli altri, anzi quelli sono più prostituti degli altri, perchè traditori di Cristo!

Gesù Cristo mi disse una volta, "Quando un uomo scomunica per ingiusta causa un altro, la scomunica ricadrà su colui che l'ha enunciata" per cui per Cristo vero Dio, Francesco-Bergoglio si è auto-scomunicato, complimenti. Ma sono sicuro che ce ne saranno ancora di scomuniche è solo l'inizio, come avevo già detto tanto tempo fa. Come la S.Sma Madre di Dio mi disse: " Se si toglie la luce che illumina il mondo tutto sarà nelle tenebre" e dato che la chiesa era la luce del mondo, perchè la custodiva dentro se, ma ora la luce è quasi spenta e le tenebre avanzano. 

L'uomo non vede più la retta via, la strada tortuosa piena di insidie segue quella facile piena di negozi e brillocchi, ed ovviamente anche di sesso e prostituzione, come di una falsa fede, di quella chiesa che sta per essere edificata.

Voglio dire solo questo a Don Minutella che stia tranquillo, che il Signore Nostro Dio la salverà e che coloro che hanno agito contro di lei avranno di che pentirsene, perchè è sotto gli occhi del mondo ciò che oggi la chiesa non è più. Nessuno comanda su Dio, nessuno neppure un pontefice, neppure un santo.

Che Don Minutella continui a fare i suoi dibattiti in rete, non si fermi, non abbia paura, se lei è con Cristo e applica la legge di Cristo con Zelo fervente, nessuno può nuocerle. Anzi da un certo punto di vista ora è molto più libero di prima.

Si ricordi che Gesù Nostro Signore e Dio lo disse anche ai sacerdoti del tempio che non dovevano chiudere il tempo alle vedove, perchè loro stessi non vi entravano, ciò significa che Dio è contro l'anatema, infatti se per Gesù fosse stato importante lo avrebbe detto lui, e non fatto dire a posteriori da chi era meno di Lui stesso.

L'anatema!

L'angelo di Dio è anatema?

Solo uno stolto darebbe ad un angelo che viene dal cielo dello scomunicato, visto che la parola Cielo è strettamente interconnessa con l'identità stessa di Dio, quando si giura per il cielo, s'intende che lo si fa in nome di Dio, per cui tutto quello che è al cielo riferito è in realtà riferito direttamente alla persona S.Sma di Dio è come voler scomunicare Dio stesso, meglio per quell'uomo che si metta una macina al collo e si getti nel più profondo del mare.


Quando l'uomo è debole, uccide coloro che sono forti, così lo fecero con Cristo, così lo fecero in tanti tantissimi modi nel corso della storia. 

lunedì 5 novembre 2018

Precisazioni alla lezione di oggi 4 .9.2018 di Don Pompei.





Un piccolo consiglio per Don Pompei, rifletta meglio sulla parola, scavi di più nei comandamenti che troverà altro, noi siamo nulla, se lo ricordi.

Certamente la gente con cui lei parla sono persone intelligenti ma è sempre bene ricordare il senso esatto delle parole, non tutti sanno.

Il termine Unico significa uno solo, quindi rifletta pure lei, UNO SOLO, UNO, SOLO non dico altro.

Signore significa colui che domina, comanda, sovrasta, etc, in ebraico si dice Adonaje come sa bene, aldilà delle conoscenze umane.
Infatti il termine Signore come anche Padre non bisognerebbe mai usarlo, perchè nessuno di noi, come dice bene Gesù stesso non è Padre, quindi tanto meno Signore.
Padre è inteso nella suo senso più elevato, ma questo Suo(Gesù) parlare è riferito non tanto alla gente comune, quanto al fatto che Cristo parlasse di ciò ai suoi apostoli come insegnamento per loro, per cui era un messaggio rivolto alla sua Chiesa nel futuro, non voleva che i preti si facessero chiamare Padre, invece ahimè vi fate chiamare padre, cosa che non lo siete(ne in senso effettivo di padri, ne in senso deistico), trasgredendo al comando del Signore. Era solo una precisazione.

Una precisazione sul discorso di Padre, se in qualche testo si trovasse che la S.S.ma Madre di Dio, usasse il termine di Padre per indicare un sacerdote o prete o Apostolo, bisogna non credere, Lei(Madre di Dio) non lo dice mai a nessun sacerdote, non chiama mai e ripeto mai, un sacerdote Padre, neppure se fosse il pontefice, perchè lei conosce meglio di noi le parole stesse di Suo Figlio, e non trasgredisce mai ad esse. Quando nei testi degli uomini si trovano queste parole messe in bocca alla Madre di Dio significa o che il testo è falso, o che è stato aggiunto a posteriori, allora si potrebbe pensare ad una manipolazione del testo stesso, se c'è manipolazione anche di una sola parola, c'è il rischio che il testo in se stesso non sia più autentico, perchè non si può sapere quanto sia stato manipolato. certi vescovi, teologi, preti, in tutti i tempi per una forma di rispetto verso i sacerdoti hanno aggiunto il termine Padre, io lo dico perchè Il Signore mi ha fatto osservare tale cosa evidentemente non è cosa gradita, anche perchè se aveva dato l'ordine di non parlo è ovvio che non sia gradito.

Vedo, cmq.sia con piacere, che lei mi segue, dopo avermi detto di tutto e di più, ma non inveiamo.

mercoledì 17 ottobre 2018

Bergoglio giudica la parola di Gesù a suo modo come fecero i dottori della legge.





Ma come al solito dimentica una parte e interpreta a suo modo il passo, addirittura vendendo nei cristiani dei farisei e rispondendo a quanti lo criticano con la legge di Gesù alla mano, dicendo loro che si fanno passare per perfetti e rigidi osservanti, come se seguire Gesù nelle sue parole in modo perfetto è essere dei demoni. Come dico sempre non si può leggere solo una parte e trascurare l'altra perché non fa comodo.


Ora vediamo cosa ci dice il passo:

37 Dopo che ebbe finito di parlare, un fariseo lo invitò a pranzo.
Egli entrò e si mise a tavola. 
38 Il fariseo si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo.
Come fece a meravigliarsi? Certamente glielo fece notare, perché sicuramente, costui era molto attento alla forma e non alla sostanza.


 39 Allora il Signore gli disse: «Voi farisei purificate l'esterno della coppa e del piatto, (oggi si direbbe lavare i piatti e lucidarli) ma il vostro interno è pieno di rapina e di iniquità. Questa è l'attività di coloro che sono superficiali, che guardano alle apparenze, e vogliono tutto lustro attorno a loro, per dar un senso di bellezza e di perfezione.


40 Stolti! Perché dice che sono stolti a coloro che preferiscono la pulizia della loro persone, case, cose, etc? Perché è indice di vanità ed esteriorità. E sono persone tutte prese dal loro esistere e nulla altro esiste per costoro se non loro stessi e l'apparenza.


Colui che ha fatto l'esterno non ha forse fatto anche l'interno? “Il colui “è riferito a Dio. La frase è sempre riferita a quello che contiene il piatto e la coppa, cioè il cibo.
 41 Piuttosto date in elemosina quel che c'è dentro, ed ecco, tutto per voi sarà mondo. Dice di far l'elemosina di quello che c'è dentro, ma dentro a cosa? Dentro al piatto, e alla coppa, invece di divorarlo solo coloro che ne hanno già, e questa azione del dare a chi ne ha, funziona come atto di perdono, perché dice “e tutto sarà mondo” cioè purificato, chi avrà dato da mangiare a chi non è togliendolo dal suo piatto, cioè dalla sua bocca fa un atto buono e ottiene il perdono del Signore.


42 Ma guai a voi, farisei, che pagate la decima della menta, della ruta e di ogni erbaggio, e poi trasgredite la giustizia e l'amore di Dio.
Rimprovera i farisei, di farsi pagare di più come se fossero aguzzini, senza ritegno, per cui facilmente trasgrediscono alla giustizia di Dio e al suo Amore.
Queste cose bisognava curare senza trascurare le altre.


 43 Guai a voi, farisei, che avete cari i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. 44 Guai a voi perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo».


I farisei amavano che la gente li notasse e li omaggiasse, ottenendo i primi posti ovunque, ancora facendo capire che per loro è importante l'apparire non l'essere, come si dice oggi mettersi in mostra.
Fa un paragone, ai sepolcri che sono quasi invisibili e che la gente senza ritegno e senza scrupoli passeggia sopra a loro, come se nulla fosse.
E paragona questi farisei a questi sepolcri, che vengono calpesti dalla gente.

45 Uno dei dottori della legge intervenne: «Maestro, dicendo questo, offendi anche noi». 
46 Egli rispose: «Guai anche a voi, dottori della legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!
Il fatto che rimproveri anche i dottori della legge” oggi li chiameremo teologi o sacerdoti, fa ben capire che non solo i popolo commetteva peccato ma anche coloro che si ergono a dispensatori della parola del signore, possono essere come il popolo, anzi anche peggio, perché dice che costoro caricano sulle spalle del mondo, dei pesi che loro stessi non vogliono portare. Quindi da degli Ipocriti costoro.


 47 Guai a voi, che costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. 48 Così voi date testimonianza e approvazione alle opere dei vostri padri: essi li uccisero e voi costruite loro i sepolcri.
Questo discorso è logico, se un padre uccide un altro uomo(profeta) e poi il figlio ne costruisce il sepolcro , il figlio conferma l'opera del padre, cioè la manifesta e la concretizza, quindi di conseguenza ne diviene parte con esso dello stesso peccato e della stessa colpa, per questo Gesù avverte.


 49 Per questo la sapienza di Dio ha detto: Manderò a loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno; 50 perché sia chiesto conto a questa generazione del sangue di tutti i profeti, versato fin dall'inizio del mondo, 51 dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccaria, che fu ucciso tra l'altare e il santuario. Sì, vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione.
Qui sottolinea una volontà di Dio Padre, che affermò di voler inviare profeti ed apostoli, ma sapendo anche che questi verranno uccisi e perseguitati. Quindi quella generazione dovette pagare per aver ucciso i profeti.


 52 Guai a voi, dottori della legge, che avete tolto la chiave della scienza.
Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l'avete impedito».
Ancor rimprovera i dottori della legge (sono i nostri teologi o preti) cioè coloro che dovevano custodire la legge di Dio ed interpretarne il senso usando la scienza, ma pur di non mettere a disposizione del popolo la scienza intesa come (conoscenza, e capacità di interpretare con precisione i testi sacri).
In sostanza Gesù parla dell'invidia dei dottori della legge(teologi) verso coloro che erano in grado di usare la scienza di Dio per interpretare la parola stessa. Il termine “entrare,” sta per interpretare. I teologi o dottori della legge non era tutti in grado di interpretare la legge per cui per impedire ad altri di poterlo fare, impedivano a costoro di accedere alla legge, proprio perché loro volevano, imporre una visione che a loro andava bene, e non secondo parola di Dio. Per cui li condanna, sia per non averlo mai fatto in precedenza che per il futuro, il passo parla non solo dei Dottori della legge ebraici, ma di ogni teologo del futuro anche e sopratutto in previsione della chiesa stessa.


53 Quando fu uscito di là, gli scribi e i farisei cominciarono a trattarlo ostilmente e a farlo parlare su molti argomenti, 54 tendendogli insidie, per sorprenderlo in qualche parola uscita dalla sua stessa bocca.
L'atteggiamento dei farisei e dei dottori della legge (teologi) era di pura invidia, odio, contrarietà.
°°°°°°°°°°°°°°°°°
Da quello che ho letto del testo del vangelo di Luca, si comprende che il vescovo Francesco I°- Bergoglio, ha dato un interpretazione personalistica del pezzo, facendo quanto Cristo non vuole che sia fatto, “ 52 Guai a voi, dottori della legge, che avete tolto la chiave della scienza. Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l'avete impedito».non c'è affatto scritto quello che nel trafiletto dell'articolo, lui ha voluto intendere, magari i cristiani fossero ligi e rigidi sulla parola di Cristo sarebbero zelanti Cristiani e non come oggi, all'acqua di rose, o cristiani mezzi islamici. Anzi direi che i dottori della legge a quel tempo non erano rigidi erano ipocriti, era disposti a far credere quello che volevano loro, a dar da bere il loro veleno invece che rimanere nella rigidità, cioè nella verità della parola di Dio, semmai la rigidità dell'interpretazione della parola avrebbe garantito l'impossibilità di un interpretazione della legge come facevano ai dottori della legge, che non furono per nulla rigidi, ma anzi, si adattarono con molta facilità a quello che era il loro tornaconto, proprio come fa oggi la chiesa, sancisce una legge diversa da quella che stata lasciata da Cristo. 

Vorrei ricordare che la parabola dei sepolcri imbiancati non è riferita unicamente alla gente comune ma principalmente ai dottori della legge cioè agli attuali teologi di oggi, dato che tutta la parola di Gesù insegnata a quel tempo era fatta unicamente per il futuro, per la sua Chiesa, per cui i suoi apostoli e i suoi richiami non erano tanto per quel tempo, quanto proprio per il sua chiesa di ogni tempo, non per nulla ricordo cosa disse che le "sue parole non passeranno mai" ben chiaro il riferimento alla chiesa di ogni tempo; invece la chiesa ha fatto esattamente quanto gesù stesso nel brano di Luca richiama, ne ha data l'interpretazione che gli è convenuto e che gli è piaciuta. 





lunedì 15 ottobre 2018

La Madre di Dio una donna normale?




Orrore!!!






: me l’immagino come una ragazza normale, una ragazza di oggi, una ragazza non posso dire di città, perché Lei è di un paesino, ma normale, educata normalmente, aperta a sposarsi, a fare una famiglia.”

Questa frase ci fa capire come Bergoglio voglia a tutti i costi abbassare la Madre di Cristo dalla sua dimensione celestiale ad una terrena e voglia togliere a Lei la tutta pura, l'Immacolata per eccellenza, la palma della santità.

Ma la frase che appare semplice e quasi disarmante nella sua interpretazione banale agli occhi semplici di un pubblico non abituato alle astuzie di un astuto pontefice, ma essa serve per distruggere di fatto l'immagine di una madre, una donna e una sposa, che si è immolata per Dio, per essere da Dio scelta come madre del Suo Figlio unigenito.

me l’immagino come una ragazza normale, una ragazza di oggi, una ragazza non posso dire di città, perché Lei è di un paesino, ma normale, educata normalmente, aperta a sposarsi, a fare una famiglia.”

Questa frase specie l'ultima parte, aperta a sposarsi, a fare una famiglia” farebbe intendere che Maria aveva tutte le pulsioni tipiche delle donne e delle giovani ragazze di oggi e la loro malizia, che siano di paese o di città non cambia proprio nulla, visto che non c'è alcuna differenza oggi tra gli estremi del mondo e le metropoli, le ragazze di oggi sono talmente disinibite e talmente propense ad essere accattivanti e provocanti che si potrebbe pensare che vengano educate a cercarsi un marito, usando ogni sotterfugio per riuscirci. Lui Bergoglio vuole vedere Maria così, come le ragazze di oggi, che si vogliono divertire, che vogliono sposarsi, che vogliono farsi una famiglia, tutto falso.

Perché Bergoglio fa questa asserzione così sconvolgente, perché dice che era una donna- ragazza normale, e che non aveva a suo dire nulla di eccezionale, che non era santa, che non era Immacolata, ma il senso è chiaro come il sole, vuole in realtà abbattere il suo dogma, quello dell'Immacolata Concezione, la vuole rendere agli occhi del mondo, una donna normale come tutte le donne, non per farla essere più vicina alle donne come vorrebbe far credere, ma semplicemente per distruggerne l'immagine di una donna, che è Madre di un Dio , per cui ovviamente viene declassata nella mente un po sciocca di certi preti e essere umani, come una giovane donna dei giorni nostri e non considerarla per quello che era ed è realmente.

Un uomo chiunque esso sia, che afferma che la Madre di Dio nel suo stato-spirituale attuale è una semplice donna non solo fa peccato con Dio, ma anche contro quella donna, volerla ridurre dalla sua dimensione di Sovrana e madre del Nostro Signore e Dio perché è questa la verità, a donna normale come tutte le donne, senza quasi nessun potere, indica che costui la vuole fare passare per una donna comune, passibile di tutti i peccati tipici delle donne, compresa la passione, cosa che per Maria Madre di Dio, non è proprio possibile.

La S.Sma Vergine Maria, non è nata come tutti gli altri esserei umani, ma per volontà diretta di Dio, non poteva essere una donna normale, visto che il suo corpo doveva ospitare il figlio Dio Onnipotente, per cui doveva essere strutturata ed uniformata a quella logica, in modo tale, da poter essere compatibile alla perfezione con la genetica pura di Dio, che non è uguale alla nostra, ma simile come si legge in genesi, “vi ho fatti simili e assomiglianti a Me, “ non uguali, questo significa che per essere Cristo identico al Padre Celeste, la sua Santa Madre doveva in qualche modo similmente, aver in se una genetica diversa dalla nostra, o meglio dire molto più pura e molto più perfetta, tanto perfetta che quel Figlio avrebbe ereditato dal Padre Celeste tutto di Lui.

Per cui la S.Sma Madre di Dio, non poteva essere assolutamente simile alle altre donne, simile forse nell'aspetto, ma nel suo spirito completamente diversa, per cui anche i suoi pensieri erano pensieri diversi da quelli di una donna, e anche le passioni non erano quelle di una donna terrena, Maria non sentiva la necessità di aver uno sposo umano, non era non aveva come le altre ragazze, desiderio di sessuale, non era maliziosa nel suo cuore, come lo sono le ragazze di oggi e di ieri, ma desiderava solo amare il Suo Dio, ed era da sempre disposta ad essere amata dal Suo Dio, tanto che poi, l'Onnipotente le chiede di essere Sua per sempre e Lei con estrema facilità accetta; quale giovane donna avrebbe pensato di accettare con tanta facilità una missione del genere rinunciando alla passioni cenarli? Quasi, nessuna, dico quasi perché l'eccezione ci può sempre essere, ma il caso di Maria è diverso, la S.Sma Vergine Maria fu fatta per questa immensa missione, era stata precostituita da Dio, fin ancora dal principio e non poteva essere una donna come tutte le donne, non poteva essere una donna normale, doveva essere per quello che poi sarebbe stata, una donna più di tutte le donne, una donna che era senza alcuna macchia e non aveva in se il peccato originale, solo una donna senza macchia senza peccato originale, poteva essere la Madre di Gesù o meglio dire la Madre di un Dio.

Quindi lo scopo di questa frase “Maria una donna normale” è molteplice, distruggere il dogma dell'Immacolata Concezione e al tempo stesso distruggere l'immacolatezza di Cristo e farlo apparire non un Dio ma un semplice e banale essere umano, questa è la vera intenzione che si cela dietro a questa frase apparentemente banale, riducendo la Madre di Cristo ad una donna normale, si riduce l'importanza di Cristo Stesso; questo è un vero attacco satanico a Dio, indipendentemente dall'intenzione che Bergoglio avesse voluto darne alla frase, un vero amante di Dio, non sminuisce innanzi a al mondo la Santa Madre, ma anzi ne favorisce la Sua dimensione di santità; invece in questo caso rapportarla alla dimensione umana, ne distrugge l'identità e la rende passibile di tutte le passioni e le fantasie di una ragazza, di una donna normale, per cui la frase non solo è blasfema, ma una vera bestemmia, visto che la destinataria è la Madre di Cristo e quindi lo Spirito Santo stesso.

Se vuoi veramente bene alla Tua sovrana e Madre del tuo Dio, non puoi definirla innanzi al mondo una “donna normale”, il rispetto per Lei è sempre il primo, perché se Lei non avesse accettato quel famoso giorno, tu oggi forse non saresti nemmeno nato, come probabilmente nessuno di noi, ne saresti pontefice, ne altro.

Che importanza ha che faceva la spesa, che aiutava in casa che si comportasse come una donna normale, che poi non è vero che si comportava come una donna normale, si comportava semmai come una madre normale verso il suo Gesù, infatti poi Dio le toglie Giuseppe al fine che questo non gli venisse in mente di agire su Maria in modo umanamente normale, in modo da non togliere a Maria la sua Immacolatezza.

Non è passato a miglior vita per nulla, prima del tempo, anche se aveva già una certa età. 
Ma Dio non voleva che Maria sua Sposa fosse toccata da uomo.

Se un uomo ha vera e sentita devozione verso questa S.Sma Madre non la riduce ad una donna normale, ma la esalta sopra le donne, a me da l'impressione che Bergoglio abbia un atteggiamento superstizioso nei confronti dei santi, basta pensare al fatto che strappò dalla mano del suo amico-defunto sacerdote la sua croce.

Come possa aver anche minimamente immaginato che la 14enne Madre di Cristo potesse essere come le ragazze di oggi della stessa età, 2000 anni fa?

Questi sono i ragazzi di oggi!!
Tutti noi siamo stati così, più o meno.

Ci vuole una bella fantasia? O meglio dire ci vuole uno spirito perverso per arrivare ad accumunare la Madre di Dio alle ragazzine di oggi, che hanno il culto del corpo e la vanità al primo posto e l'obbiettivo del sesso, io sinceramente mi vergogno di aver un pontefice che pensa ciò. Nessuno vuole togliere nulla alle ragazze di oggi, ma non possiamo assolutamente far questo paragone solo per il rispetto verso la S.Sma Madre di Nostro Signore. 

Voglio pensare che la sua Età gli faccia dire e fare cose senza senno!

Vi consiglio di non comperare il libro non ha nulla di fede da darvi!

domenica 23 settembre 2018

Le Eresie di E.Bianchi l'amico di Bergoglio.






La preghiera si.
Ma DIO NON PUÒ FAR NULLA.

DIO NON PUÒ TOGLIERMI IL CANCRO SE HO UN CANCRO....

MAI accettare la sofferenza, né MAI MAI MAI OFFRIRLA A DO, perché Dio non sa che farsene..

La TEORIA DELL'ESPIAZIONE NON È CRISTIANA.

La storia di Adamo è una favola.

I progenitori non sono i primi responsabili del peccato originale perché il male era già presente nella CREAZIONE ....

In altri video.. Bianchi dice che la Madonna non è un esempio e vale meno degli Apostoli...

È a favore del peccato contro natura..

E a favore Dela COMUNUI E AGLI ADULTERI E.. PERCHÉ MEDICINA CHE GUARISCE..
Bianchi a favore della Comunione ai FRATELLI SEPARATI...

NON CREDE CHE GESÙ È DIO...

Chiedete ai vostri sacerdoti oggi il perché del loro SILENZIO E DISERZIONE dal DENUNCIARE TALE SCANDALO!”

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Non si può nemmeno sentire è inaudito che un personaggio del genere proferisca con tanta disinvoltura queste eresie, ma quello che è peggio che tanti giovani, corrono dietro a tali menzogne, preferendo queste falsità alla verità storicamente riconosciuta perfino dalla scienza atea che quasi quasi, è più credente della stessa chiesa.



La preghiera si.
Ma DIO NON PUÒ FAR NULLA.

Cioè per Bianchi pregare va bene, ma poi die che Dio non po' fare nulla, ciò è come dire che la preghiera a Dio è inutile farla perché tanto Esso non ti ascolta e nemmeno ti esaudirà, una frase del genere non solo indica un soggetto totalmente ostile a Dio e in antitesi ad esso, ma anche che spinge i laici ad opporsi alla visione salvifica di un Dio, che morto e risorto per noi.

DIO NON PUÒ TOGLIERMI IL CANCRO SE HO UN CANCRO....
Altra eresia di un uomo che non ha mai avuto la necessità di chiedere nulla a Dio con fede, perché anche se l'avesse chiesto, non l'avrebbe ottenuto, ovviamente con queste premesse, come potrebbe Dio dargli la sua Grazia, quando una persona denigra Dio e la sua opera.


MAI accettare la sofferenza, né MAI MAI MAI OFFRIRLA A DO, perché Dio non sa che farsene..

Accidenti, che alta consapevolezza che ha di Dio, che alto riguardo, una totale mancanza di rispetto verso Dio, un menefreghismo profondo, ed anche un vero odio. D'altronde ben si capisce da che pulpito costui parla, dallo scranno di Satana, eleva la sua voce., una frase in commentabile. Cioè secondo costui non bisogna accettare la sofferenza che Dio ti chiede per il bene delle anime, quindi non bisogna espiare i peccati altrui,, per sollevare dalla disperazione tanti che lo sono. Neppure offrirsi a Dio per espiare i peccati degli altri, quando invece è proprio quello che Dio vuole più di tutto, il nostro sacrificio, la nostra sofferenza è mediante questa che Dio eleva e ci eleva senza il donarsi e il saper ricevere sofferenza l'uomo non può pretendere nulla di più di quello che ha ora sulla terra. Dio promise salvezza eterna a chi si sa donare e chi sa soffrire per il popolo, sono coloro che non amano soffrire e non amano darsi al prossimo che non avranno la vita eterna.


La TEORIA DELL'ESPIAZIONE NON È CRISTIANA.

La teoria?
Cristo non avrebbe espiato per noi i peccati dell'umanità tutta?
Ma bene, adesso Cristo non si sarebbe preso i peccati sulle proprie spalle, non ci avrebbe salvati dalla dannazione eterna.

La storia di Adamo è una favola.

Certo è facile negare Adamo significa negare Dio e quindi Cristo e tutto il resto sono una favola tutta un invenzione, ma che bello, cancellare con un colpo di spugna tutta la storia prima quella ebraica e che quella cristiana..

I progenitori non sono i primi responsabili del peccato originale perché il male era già presente nella CREAZIONE ....

CHE HA DETTO? Il male era già presenta nella creazione? Ma questo è fuori di testa alla grande, nella creazione satana era presente, cioè che l'angelo del male, ha agito indisturbato portando con se la sua natura malvagia e oviamenteseondo quanto queso Bianchi asserisce Dio sarebbe colpevole

In altri video.. Bianchi dice che la Madonna non è un esempio e vale meno degli Apostoli...

Cosa ha detto, questo è da scomunicare subito, la madonna vale come degli apostoli, come se il suo atto, non fosse eroico, non fosse l'esempio più grande di una madre che ha accettato di essere la madre del Figlio di Dio, conoscendo tutto l'orrore che avrebbe dovuto subire a causa di un umanità ingrata e ribelle a Dio stesso. Roba nemmeno da credere...

È a favore del peccato contro natura..

A bene ha lo stesso pensiero del suo amico Bergoglio, che è favore del sesso, scambiato come un bene, e che non ha mosso un solo dito, per distruggere la Lobby gay che Bergoglio aveva tanto fatto proseliti per volerla distruggere, invece oggi è totalmente a favore.

E a favore Della COMUNUI E AGLI ADULTERI E.. PERCHÉ MEDICINA CHE GUARISCE.. Bianchi a favore della Comunione ai FRATELLI SEPARATI... “

Come il suo amico Bergoglio ha detto di scusare gli adulteri e anche di assolverli, mandando in ramengo il peccato di adulterio, tanto loro sono dei, per cui cari adulteri ricordatevi che per le volontà di costoro che voi potete peccare quanto volete perché costoro con le loro parole si sono presi la totale responsabilità su di loro e tutti i vostri peccati ricadranno su di loro.

NON CREDE CHE GESÙ È DIO...”

Come il suo amico Bergoglio che non crede che Gesù è Dio, stesso pensiero. Ma se non credete che Gesù è vero Dio, che ci state a fare li, a prendere per il culo l'intera cristianità, basta non vogliamo più un pontefice usurpatore, un pontefice che denigra il Nostro Dio un vescovo che osanna altre fedi e reprime i santi.

Chiedete ai vostri sacerdoti oggi il perché del loro SILENZIO E DISERZIONE dal DENUNCIARE TALE SCANDALO!”

Effettivamente i preti tutti tacciono e coloro che parlano sono pochi derisi e messi all'angolo, ma un giorno sorgerà l'apostolo degli apostoli quello che fu profetizzato anche dalla beata Emmerich, allora la chiesa contro Dio verrà spazzata via, per ora si deve attendere che Dio lo faccia sorgere.

................

Possiamo dire che siamo al capolinea della verità sacro santa, riconosciuta da secoli di sacerdoti e santi e che in men che non si dica viene stravolta e rinnegata dalla medesima chiesa che per secoli l'ha esaltata ed annunciata.