mercoledì 31 gennaio 2018

DON Pompei: SESSO NUDITÀ




Però Adamo ed Eva erano nudi nel giardino e certo Dio non era scandalizzato per la loro nudità, questo fa capire che il loro peccato subentrò quando divennero coscienti della loro condizione, quindi  dovettero coprirsi per vergogna, ma non perchè Dio la tema. Si certo la nudità non è una buon cosa, dato che noi siamo coscienti del nostro essere e quindi abbiamo malizia in noi, che ci fa essere impuri nei pensieri e quindi di conseguenza per rispetto di Dio dobbiamo coprirci, ma in realtà noi non copriamo le nostre nudità, perchè Dio vede tutto,  copriamo o mascheriamo solo e solamente la malizia del nostro cuore, è quella che in realtà il Signore chiedere che dobbiamo coprire, e per coprire non si intende mascherare ma dobbiamo annullare. Il coprire con vesti è in realtà ha un senso metaforico, per intendere che dobbiamo annullare quel peccato che ci rendere impuri, Se riscopriamo come annullare la malizia in noi diventiamo puri come è Dio, ma se allora questo avvenisse, avremo azzerato, il peccato originale che sta proprio nella malizia, il suo esistere. Quindi non presentarsi innanzi a Dio nudi si intende dire mostrando i nostri peccati e ciò significa eliminare da noi essi, cioè presentasi a Dio puri. 

Don Pompei e il ruolo del potere del papa.



Voglio commentare alcune cose di qualche video di Don Pompei, non perchè mi sia antipatico, anzi, ma solo perchè ho notato delle imprecisioni nelle sue omelie, mi scuserà se lo faccio, ma lo S.S. mi ha insegnato di correggere chiunque Egli è più forte di me, anche se mi dice che devo essere prudente. 


Iniziamo subito, saprete che a me certe cose mi fanno venire i capelli bianchi prima del tempo.


Caro don Pompei.

Non avete sempre insegnato che la chiesa è il corpo di Cristo? 
Che è adesso la chiesa è il papa, lei ha detto che un solo papa, una sola chiesa, ma cosa sta dicendo, che sono queste novità, da quando in qua, per mezzo del papa si fanno i miracoli, non è Dio che concede il miracolo se gli garba? Ma certo che si!. 

" la promessa di Gesù che non può fallire" che orrore di espressione, già questa premessa è uno schifo, mi chiedo come faccia lei a dire che Gesù non può fallire con questo tono dubitativo, Gesù non fallisce mai, non capisco perchè porre il dubbio e non la certezza.

Con calma Don Pompei lei dimentica di proposito come al solito alcune cosette che ha detto Gesù non voglio capire il perchè, pur sapendolo... cerchiamo di essere precisi e non tralasciare quello che non ci comoda. 

Quando Pietro appunto ha detto quell'espressione : "tu sei il Cristo di Dio"

Precisiamo esattamente: 
Matteo 16,16 "«Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». 

Prima di tutto il termine Cristo in Israele non esisteva, è una parola di origine greca, per cui è stata introdotta dopo, semmai Pietro disse così: Tu sei l'unto e il Figlio del Dio vivente" vede caro Don, io le cose, le so perchè lo Spirito Santo me le dice e mi appoggio solo a Wikipedia per mostrare al pubblico che non sbaglio, pur non essendo uno studioso di lingue: "Cristo(dal greco Χριστός, Christós) è la traduzione greca del termine ebraico מָשִׁיחַ (mašíakh, cioè "unto")

Cosa gli risponde  Gesù: 
"Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. "

E questo caro don Pompei cosa significa, che è di una facilità immensa. 

Che Pietro non lo ha detto da se, perchè il termine carne e sangue identificano due parole che sono celate al loro posto, il sangue indica la progenie, quindi la volontà e carne l'intelligenza, Cristo sta dicendo in pratica che Pietro non ha ne pensato con la propria intelligenza ne voluto con al propria coscienza quello che ha affermato, ma che quanto egli stesso ha pronunciato come dice bene Gesù  gli stato rivelato alla sua anima, dal Padre di Gesù cioè Dio stesso e questo caro don Pompei indica solo una cosa che Pietro non ha fatto proprio nessuna professione di fede, nessunissima, Pietro è stato solo usato da Dio Padre come megafono per annunciare il pensiero del Padre stesso, l'unico merito di Pietro è stato quello di non opporsi alla voce di Dio, non c'è stato niente altro, in sostanza è stato imbeccato da Dio stesso,  questo cosa significa caro Don che non era nella mente, ne nel cuore di Pietro di affermare quanto ha affermato, ma fu solo un suggerimento che lo Spirito di Dio ha indotto Pietro ad affermare; questo ha un senso molto diverso, da quello che lei sta affermando, molto diverso. 
Mi chiedo perchè continuate a dire menzogne?

Non era nelle intenzioni di Pietro di affermare quello che ha detto, perchè porre la cosa come la dice lei, sta stravolgendo di proposito tutto l'impianto del pensiero di Cristo, sta affermando un concetto che Cristo non ha detto, perchè si legge chiaramente nel passo, "Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. "

Quindi è stata solo ed unicamente una rivelazione non c'è nessunissima volontà da parte di Pietro nel voler dir quello che non sapeva. E Gesù comunque sia dice a Pietro  "Beato te," questo beato te, non sta ad indica una benedizione ma semmai un esclamazione come dire beato te che hai avuto in te la parola di Dio, questo è il senso reale del "Beato te" perchè attesta che è stato da Dio scelto per dire quel che doveva dire, niente di più, come un semplice profeta, non c'è nessunissima professione di fede, perchè non c'è volontà diretta di Pietro di affermare ciò. Perché se fosse stato così caro don, se fosse che era una professione di fede come tutta la chiesa va dicendo, non ci sarebbe stato scritto, questo:" perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. " che indica chiaramente senza ombra di dubbio che è una rivelazione di Dio e una volontà dell'intelligenza di Dio su Pietro, non c'è alcun motivo perchè Pietro potesse aver vagamente pensato ad una cosa del genere, ne fantasticato, diciamo la verità e smettiamola di dire il falso!!! 
Perchè voi state mentendo, sapendo di mentire!!! 

Inoltre leggiamo, Gesù come lo chiama  Pietro, " Simone figlio di Giona(Giovanni)", perchè non ha usato il termine Pietro? Gesù continuerà a chiamarlo Simone figlio di Giona  anche dopo la sua resurrezione, se fosse stato vero che questo Pietro era era il soprannome dato all'apostolo cosa per altro sappiamo bene che Cefa non significa pietra ma sassolino, tanto per essere precisi, ma siccome dire sassetto era svilente bisognava far dire anche qui il falso, e sostituire la parola sasso=Cefa con pietra da cui trarrebbe il nome Pietro era decisamente più importante, dato che la pietra poteva aver anche dimensioni notevoli come una grande roccia in modo da confondere, la roccia di Cristo come quella di Pietro altra astuzia demonica. Se fosse stato vero questo, Cristo avrebbe chiamato Simone figlio di Giona anche dopo la resurrezione, Pietro, cosa che non avvenuta.  Questo attesta chiaramente che l'intenzione di Cristo non era quella di dar questo soprannome a Simone, ma che è stato attribuito dopo e questo significherebbe che c'è una parte aggiunta al testo di questo pezzo del vangelo.  

Quindi è stato abilmente manipolato il pezzo per far indurre una verità non vera. 

Pietro non ha professato proprio nulla, perchè quello che ha affermato sono solo ed unicamente parole che provengono unicamente come dice Cristo Gesù stesso dal Padre Onnipotente, se qualcuno vuole contraddirmi dovrà contraddire Dio, perchè lo dice chiaramente Gesù che è vero Dio. Ma questa cosa ci fa capire che se non c'è la professione di fede di Pietro vengono a mancare degli appigli, notevoli che implicano direttamente il potere che il papa dovrebbe avere, cosa che non ha, se non marginalmente e non solo questo... 
Ma come si vede bene continuate a fingere.
Quasi 2000 di bugie, dopo la confusione dei primi 300 anni, chissà cosa hanno combinato i vostri predecessori pur di attestare una verità che poteva apparire vera. 


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

18 E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. 19 A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». 


Premettendo che Cristo non ha pronunciato la parola Pietro, ma Simone di Figlio di Giona.


In pratica sta dicendo a Pietro che Egli Cristo edifica la sua chiesa su se stesso, ma non sta affatto dicendo che Pietro è il suo primo, ne che su Pietro ha edificato qualcosa, ve lo dimostro subito.

" su questa pietra" La pietra ovviamente è Cristo infatti dice "su" indicando se stesso, cioè su di se, (non su di te) non avrebbe senso edificare un chiesa su un uomo perchè esso non ha potere divino in sé(cioè dentro di se e appartenente unicamente a se stesso), per cui la Chiesa è stata edificata su Cristo stesso, che è pietra "angolare, che i costruttori hanno scartato" infatti poi dice edificherò la mia chiesa, e già esprime lo stesso concetto dell'edificare usando la pietra angolare che è pietra d'inciampo, infatti Lui è l'inciampo del mondosul quale si cade, perchè è un peso, una roccia, un macigno, una montagna, non un sasso. La mia chiesa, non quella di Pietro, precisa che la chiesa è SUA, poi dire che le porte degli inferi non preverranno contro di essa, mi sembra ovvio, visto che è Dio a proteggerla, cioè se stesso, ma questo fa capire altro.

Cosa dice esattamente il pezzo? 
Di quale chiesa parla realmente Cristo della chiesa umana? 
Ma nemmeno per idea, sta parlando del suo stesso corpo, che è chiesa, non parla di mattoni, non parla di pietre, non parla di cose terrene, e quindi di che regno parla in realtà? Solo del regno eterno, dove nessuno potrà mettere piede se non voluto da Dio stesso, ecco perchè dice, "su" intendendo se stesso, non specifica su di me o su di te, ma dice solo SU  questa pietra,  intendo chiaramente su  se stesso fonda la sua chiesa, perchè Lui sta dicendo che Egli è La chiesa, e l'edificio di cui sta parlando non è la chiesa del Vaticano, ne S.Pietro, ne Pietro niente affatto, sta dicendo in pratica che la chiesa che Lui ha edificato è una chiesa eterna in cui nessun demone potrà mai metterci piede dentro, e che nessuno potrà mai far crollare, ne valicare, che nessun demone  potrà  mettere a rischio l'intero edificio cioè il suo stesso corpo, quindi non sta affatto dicendo che la chiesa è quella terrena, niente di tutto questo.. 
"le porte degli inferi non prevarranno contro di essa" Su Cristo stesso che è chiesa ed esso è il sommo sacerdote cioè il vero Papa!!

Anche perchè se fosse come la chiesa terrena vuole intendere; in Apocalisse non ci sarebbe scritto che il Vaticano un giorno verrà raso al suolo, e non ci sarebbe scritto che l'anticristo siederà sul trono di Pietro; se fosse vero quello che la chiesa stessa degli uomini ha voluto leggere nelle parole di questo passo. 

Il discorso apocalittico della distruzione della chiesa umana ha un parallelismo con la profezia, che Gesù stesso fece del tempio di Gerusalemme, ecco come vediamo si ripete la stessa cosa, Gesù fa capire molto bene che non apprezza i templi di pietra e gli edifici costruiti dall'uomo o sull'uomo, perchè una volta che Lui stesso ha deciso che il Suo corpo è chiesa e quindi pietra, roccia, montagna, cioè fondamento, ha stabilito che nessuna chiesa edificata dall'uomo potrà mai rappresentarlo, perchè Dio ha deciso di abbattere il tempio di Gerusalemme perchè Cristo aveva edificato in se stesso il suo tempio, quindi un Pietro non potrà  e mai e poi essere tempio di Dio. E Pietro vale tanto quanto tutti gli altri apostoli. 

La chiesa intesa dal passo, è solo il corpo di Cristo e se anche la chiesa terrena fatta di palazzi e templi venisse rasa al suolo, ma dato che la chiesa eterna di Cristo sussiste ancora, essa potrà rinascere quando Cristo lo vorrà., ed è inteso che finché un solo essere vivente rimarrà sulla terra Dio la potrà far rinascere da esso la sua Chiesa, per cui ha un senso molto diverso questo passo, da quello che la chiesa ha voluto intendere, per secoli. Quindi Cristo se vuole può far sorgere quando egli vuole un nuovo apostolo, per una nuova chiesa, ma lo fa Lui, non gli uomini e nessun eventuale successore di Pietro che potere non ha se non è Dio stesso a darglielo.

Questo passo è molto strano: 

"19 A te darò le chiavi del regno dei cieli, "


Se fosse vero il passo, significherebbe che un pontefice avrebbe un potere immenso che non saprebbe minimamente gestire, visto che non sa assolutamente nulla di quello che sussiste nel regno dei Cieli, ne tanto meno come si gestirlo Inoltre se fosse vero ciò, un pontefice potrebbe addirittura impedire a Dio quindi anche a Cristo, alla Madre Sua, allo Spirito Santo di far qualsiasi cosa, perchè dire "e ti darò le chiavi del regno eterno," significa far diventare quell'uomo il padrone del regno eterno e questo è assolutamente possibile, visto che Dio è geloso delle sue cose, e non cede a NESSUNO il suo potere, per cui questa frase non può assolutamente essere vera. Un apostolo non aveva certamente la cognizione di come si potesse gestire il regno eterno, cosa impossibile e inconcepibile dall'essere umano, inoltre Dio non avrebbe mai permesso di essere tiranneggiato da un essere umano che tentava di impedirgli di muoversi o di far qualsiasi cosa, nel mondo terreno. 

Questo significa che la frase potrebbe essere stata apposta dopo. 

"tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, 
e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». 

Il discorso del legare e slegare potrebbe essere vero come no, perchè Gesù esprime già il suo pensiero su cosa l'uomo non può fare, per esempio quando parla del matrimonio e dice che l'uomo non può slegare quello che Dio ha unito, questo andrebbe nettamente in contraddizione rispetto a questo passo qui sopra e dimostrebbe che questo passo è falso rispetto al pensiero del matrimonio. 
Essendo che Dio nel suo parlare non si contraddice mai, farebbe capire che il passo qui sopra potrebbe essere stato introdotto a posteriori forse per dar alla chiesa un primo e temo che sia proprio questa la verità, quindi aver potere sull'uomo, controllarlo e gestirlo come essa volle.


"20 Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo."
questo è vero perché  spesso diceva proprio questo.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
andiamo avanti...alcune cose le condivido...ma è inutile dir quali.


La madonna chi sarebbe meno di chi? 
Ma non sa nulla di chi sia realmente la Madre di Dio, cosa vuole sapere lei... Faccia a meno di dire quello che non sa, o quello che la chiesa ha stabilito di dire che non sapete proprio niente. 


Il papa sarà adeguato al momento storico? Ah si!!!
Perchè un papa Borgia era scelto dallo Spirito Santo? ma non mi dica!!!

Sarebbe colpa dello Spirito Santo se furono eletti papi guerrieri o assassini? 
Ma guarda un po...o devo pensare come disse BXVI che lo Spirito Santo funziona ad intermittenza... ma si vergogni non sa neanche quello che dice...stia zitto, che fa a meno di bestemmiare... 

Certamente i Borgia come altri hanno dato una grandissima grazia a molti...come al povero Papa Celestino V, quello si che era un papa santo, come pochi. 

Il Signore vuole da noi solo una cosa che gli crediamo, che lo amiamo, e che facciamo con tanta semplicità la sua volontà, senza sentirci nessuno senza metterci in mostra, come molti oggi giorno fanno, il resto ce lo da se lo vuole e se ritiene opportuno e giusto, ci sono molti che soffrono perchè così deve essere, altri che invece se la spassano, e altri invece vivono di stenti e miserie, altri ancora saranno ricchi in spirito ma non è detto Dio ti darà, perchè se tanto hai, non detto che tanto avrai.

Ma perchè non legge anche note e antiche profezie di importanti santi invece di occuparsi di tanti ciarlatani moderni, dove parlano chiaramente chi è il vero papa tra Benedetto XVI e Bergoglio, per altro pensiero della Madre di Dio, cioè pensiero di Dio che non pensiamo come molti credono che le parole della S.madre di Dio siano solo sue, nulla di più sbagliato quello che la Madre di dio afferma è affermato da Dio, per cui la Madre di Dio non sbaglia e molto spesso si sentono di quelle eresie tirate da tanti sopratutto veggenti che gliele fanno dire, poveri loro!!!...Ma perchè non è coraggioso caro don Pompei che Dio premia i coraggiosi e sotterra i vili, oppure devo pensare che anche lei, come molti come lei, teme più un papa che Dio. Il problema vostro è che dite ma qui il papa comanda e mi può anche cacciare o mettere ai ferri o scomunicare e poi io non avrei più la pappa pronta e la casa sulla testa, ma non pensa che forse a Cristo potrebbe andargli bene un prete povero anzichè sotto i riflettori della ribalta? 

Quanti preti a questo mondo, amano le luci e i riflettori, ma essere come Cristo esempio no...aiuto si salvi chi può... 

Lei don Pompei è un bravo oratore, ma alle volte dice delle cose che non sa, stia attento a non dire cose che non rispecchiano la verità e soprattutto non dica mai nulla che possa anche velatamente ferire lo Spirito Santo, è solo un mio consiglio poi lei faccia quello che le pare, tanto ama solo sbeffeggiare gli altri, come ha già fatto con me. Capisco che lei deve attenersi al Magistero ma non sempre è tutto vero quello che è stato deciso, non dico altro. Non tutto quello che la teologia umana ha deciso è vero, spesso sono pensieri opportunistici umani. 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Oggi 31 gennaio 2018 pochi minuti fa ore 23:30 circa il nostro caro amico Don Pompei curiosamente risponde nel modo alla mia lettera ribadendo a suo modo che Cefa significa pietra e per cui diviene pietro ma tutti sanno benissimo che Cefa non significa affatto pietra ma sasso, però per conformarsi al volere della teologia si è confermato che sia pietra e non sasso, se no cade il palco.


Riportando il passo del vangelo di Giov 1, 35 Il giorno dopo Giovanni stava ancora là con due dei suoi discepoli 36 e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l'agnello di Dio!». 37 E i due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. 38 Gesù allora si voltò e, vedendo che lo seguivano, disse: «Che cercate?». Gli risposero: «Rabbì (che significa maestro), dove abiti?». 39 Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove abitava e quel giorno si fermarono presso di lui; erano circa le quattro del pomeriggio. 40 Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di SimonPietro. 41 Egli incontrò per primo suo fratello Simone, e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia (che significa il Cristo)» 42 e lo condusse da Gesù. Gesù, fissando lo sguardo su di lui, disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; ti chiamerai Cefa. (ovviamente battono il chiodo che significa pietra)


"era Andrea, fratello di Simon (Pietro)"

Qui si noti la forzatura non scrivono Simone di Giona, ma forzano perchè si dica subito Simon Pietro e ci si metta nell'idea di questo nome. 

«Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; ti chiamerai Cefa." ovviamente il teologo vuole a tutti i costi ribadire che quel nome Cefa significhi pietra quando anche i sassi sanno bene che la prima traduzione fu sasso e non pietra, solo attualmente da un certo numero di anni, si è stabilito in maniera inderogabile che sia Pietra, qui purtroppo dobbiamo capire che non c'è solo la questione, del nome ma c'è un altro aspetto fondamentale l'autorità papale che verrebbe minata in un certo modo dal fatto che se non fosse Pietra non ci sarebbe Pietro, per cui l'insistenza e la decisione unilaterale della chiesa è ovvia, ma non verità, ma solo per una condizione di supremazia. Il problema è che su questa questione annosa del significato del termine Cefa ci sono passate generazioni di teologi, perchè sapevano benissimo che il termine Cefa indicava non pietra ma sasso, solo in tempi relativamente più recenti per mettere tutto a tacere, se no altrimenti ci sarebbero state polemiche di una certo tipo, hanno preferire non essere tanto cavillosi, ma in questo si pecca di imperfezione, dato che come lei ha ben letto caro don Pompei Cristo premia la prefazione (Piccarreta), tanto per mettere questa santa, ma lo sapevo già senza la santa. Quindi non essere cavillosi sulla cose di Dio, è molto sbagliato, perchè se non si cerca la verità vera e totale e se ci si accontenta della parzialità solo per non cozzare con il pensiero che ti hanno insegnato, poi si finisce per insegnare cose non esatte che alla fin fine producono danni maggiori. perchè poi nelle generazioni questi si perpetrano ingrandendosi e tutti credono che siano cose vere.


Tutto quello che dice del resto del discorso è giustissimo, se sono perfettamente concorde. 

sabato 13 gennaio 2018

UN ALTRO ABOMINIO PERPETRATO CONTRO IL FIGLIO DI DIO.




MUSULMANA RECITA CORANO IN CATTEDRALE: “CRISTO NON È FIGLIO DI DIO” – VIDEO


Nella Cattedrale di St.Mary, in Scozia, Madinah Javed, una ragazza musulmana, ha recitato l’inquietante nenia coranica – traduzione presente nei libretti forniti ai fedeli insieme al resto del programma – nella quale si nega che Cristo sia Dio. E’ la Sura ‘Maryam’. Il fatto che in una chiesa cristiana si possa recitare un verso che nega l’esistenza del ‘principale’ la dice lunga sul livello di degrado religioso a cui il Cristianesimo è arrivato.
Indignarsi, arrabbiarsi a che serve, se nemmeno la chiesa s'indigna e ne parla e anzi lascia fare, dove sta Franceschino, se anche i preti dicono che non esiste più nulla, se non credono più nel Credo e se lasciano dire che Cristo non è Figlio di Dio; si perchè questi non hanno mosso un solo dito quando questa Mussulmana ha pronunciato queste bestemmie, tutti come supini hanno permesso lo scempio e hanno accettato passivamente quanto la Mussulmana ha pronunciato, oggi avviene in Scozia, ma presto avverrà anche in Italia. la prefazione del Sacro Nome di Dio, e del suo tempio santo è questione di mesi oramai e tutto si è manifestato da quanto Bergoglio è salito al potere, nella Chiesa che oramai non è neppure più cristiana ma prossima ad divenir protestante-islamica.

E tutti i credenti presenti come beoti a credere che quanto veniva detto fosse la verità e nessuno si è posto minimamente alcun dubbio. 

Ma io sono INCAZZATO NERO, non devo parlare così e chi lo ha detto che uno come me non può dire queste parole ma se i preti bestemmiano per fino, io che non bestemmio mai, posso almeno dire qualche parola colorita ogni tanto. 

Ma dico questo, i preti che si macchiano di tali abusi e permetto tale scempio, preghino per il loro ultimo giorno prima che il signore venga e gli chieda conto, perchè mediante loro stanno distruggendo molte anime e la chiesa stessa.  

Ovviamente nessun veggente tuona contro queste porcherie, nessun veggente parla e nessun veggente rimprovera, come se tutto questo andasse bene ed ovviamente quelli di Medjugorie ed affiliati stanno ben attenti nel pronunciarsi contro le idee del loro protettore, se no li commissaria definitivamente, alla faccia della verità. Si certo bisogna pregare per i preti , ma non bisogna attuare ovviamente le parole di Cristo che comanda che se un fratello sbaglia lo devi correggere e no quello non si può fare, se no ti cade in testa la tegola chiamata Bergoglio, da quanta paura hanno. 

Non dimentichiamoci che il caro vescovo di Roma Francesco.I° ha riabilitato lo scomunicato Lutero, ha confermato i protestanti fratelli di sangue e recitato i vespri Anglicani in Vaticano alla faccia di Cristo e poi non ci dovrebbero essere quelli che gli danno contro, o che lo classificano per quello che è o fa. 


lunedì 8 gennaio 2018

LA RIVOLUZIONE NELLA CHIESA TUTTO CAMBIA



Ora i preti possono non credere al credo in Dio.


Bell'articolo : 

Sono alcuni mesi che non scrivo più molto perchè il Signore è sconsolato al massimo, e non vede alcuna possibilità in questa natura umana di volersi redimere ed anzi da quanto ho inteso il baratro è sempre più profondo e si dilata sempre più la fossa, pronta per accogliere gli oppositori a Dio stesso, molti dei quali saranno proprio sbandati e confusi preti, irretiti da una nuova ventata di liberalismo di stampo comunista. 

La rivoluzione di Bergoglio ha colpito e sta affondando giorno per giorno l'integrità della Chiesa tutta, aveva dato l'ordine di interpretare la messa come più aggradava al sacerdote ed ecco i risultati si stanno facendo sentire, i preti iniziano a manifestare l'allergia verso il rito ed ognuno scivola verso il suo baratro personale, ognuno modifica il rito secondo del proprio sentire e del proprio spirito, non più guidato dallo Spirito Santo, così ogni parrocchia e ogni chiesa adotterà un culto personalistico, come dice l'articolo "«Io al Credo non ci credo»." un prete non crede più nel Credo,come se  fosse possible ed attuabile, ma è stato bergoglio a dire che si può cambiare quello che si vuole quindi Bergoglio si prende la responsabilità di quello che fa e di quello che promulga. 

Io stesso dissi negli anni passati  che il più grande abominio  arriverà, quando la chiesa toglierà l'eucarestia ed il tempo perchè tutto questo si manifesti è questo, ma non ancora arriveremo a questo punto di non ritorno, quando altre cose saranno mutate, quando l'eucarestia non sarà valida perchè non sarà più consacrata con il rito giusto e con le vere parole di Cristo Dio, quando si amministrerà una falsa eucarestia allora verrà tolto tutto. la messa svuotata di tutto Cristo non sarà più nella chiesa e le chiese si useranno per altri scopi, per altre cose, ma non saranno più il luogo di ritrovo dei fedeli amati da Dio. Quello sarà il momento in cui tutto accadrà in solo istante, senza nemmeno che nessuno se ne possa accorgere. 

Come si può non credere in Dio, come si può dire non credo nel Credo in Dio?
Un affermazione del genere va contro Dio e contro il culto a Cristo e contro la vera e santa chiesa di Cristo quella apostolica. il credo è il fondamento della fede di un Cristiano toglierlo dalla messa, è come rinunciare alla grazia santificante di Dio. Chiediamo il danno che questi nuovi preti della chiesa di Bergoglio cosa faranno alle anime dei credenti, piccoli e grandi, dove porteranno il credo a loro affondato, moltissimi saranno irretiti e convinti che quanto dichiarato da questi sia la verità, il popolo è sempre più soggiogato da questa chiesa massonica che vuole imporre la sua autorità a colore che seguono il Cristo Dio a favore di una Chiesa, o di uomini di Chiesa, che a Dio si sono ribellati e saranno sempre più ribelli alla Parola Santa al Verbo di Dio. Dov'è il vero pontefice, dov'è BXVI? Se pur vecchio ma è sempre Lui il vero ed unico pontefice, lo si comprende dal fatto che Dio non l'ha ancora preso a se, regge ad oltranza, chiediamoci perchè?


Quello che ancora oggi stiamo vivendo sono solo, le avvisaglie del male che avanza della corruzione che dilaga, del cambiamento che sovrasta tutto e tutti, quest'anno sarà ricordato come l'anno della confusione, del lavoro caotico, della disperazione, degli sprechi, e delle famiglie che si rovineranno da sole, di una chiesa sovvertita che sovverte, oramai il sacro esiste solo in pochi cuori, e in sempre meno nelle famiglie, s'invertiranno le parti per molti e molti che prima erano nella disperazione gioiranno per la fortuna imprevista, molti perderanno la ricchezza di tanti anni di fatica. Il caos abiterà la terra in tutti gli ambiti, dal punto di vista meteorologico  sarà come ho già detto l'anno delle tempeste, in tanto caos un bel evento accadrà ma sempre che una parte dei fedeli conservino l'amore per Dio e che i bambini non siano smaliziati oltre misura, altrimenti tutti potrebbe maggiormente accelerare. 



Chiediamoci invece perchè Bergoglio è sotto attacco e di chi sia la causa, se non di se stesso, se un sacerdote è ben amato non c'è motivo che esso venga reso inutile e inabile, per cui se questo avviene significa che il suo agire non era ne buono ne saggio, e questa volontà di far attorno a lui tabula rasa, non proviene dalla volontà di chi lo sostiene, ma da una volontà superiore, che tenta di arginare i drammi che costui va facendo contro la Santa Chiesa Apostolica.

venerdì 8 dicembre 2017

BERGOGLIO CAMBIA IL PADRE NOSTRO MA PERCHÉ LO HA FATTO?

NON C'INDURRE IN TENTAZIONE!!!



Sono alcuni giorni che si parla nella rete e sui mas-media che Bergoglio ha deciso di cambiare la fatidica frase del Padre Nostro: "NON C'INDURRE IN TENTAZIONE", che la cosa sia giusta è ovvio e facilmente comprensibile, dopo tutto prima di Lui il sotto scritto lo aveva detto in tempi molto antecedenti, addirittura il sottoscritto ricevette un messaggio da Cristo stesso che appunto mi esortava a cambiare proprio quella frase, (in questo articolo) e in questo: (articolo), per altro nel mio rosario la "Gloria di Dio" già in uso, la modifica chiesta da Cristo. Il problema della questione non è tanto il cambiamento della frase, quanto il momento della scelta di tale cambiamento, nessuno ha badato minimamente a questo aspetto, ora cosa accade nel mondo una decisione importante che sta scatenando non poche polemiche e reazioni da parte dei popoli dell'area Ebraico-Araba, parlo della decisione di Trump di spostare l'ambasciata statunitense da Telaviv a Gerusalemme, e quindi di conseguenza si chiederebbe che la capitale fosse Gerusalemme, in questo modo si prepara il terreno all'anticristo perchè è per questa ragione che Gerusalemme ritornerà capitale, solo che, non solo per Israele ma per tutto il mondo.  Ma perchè Bergoglio proprio ora sceglie di cambiare giustamente quella frase nella preghiera a Dio Padre? Per un semplice motivo, per far piacere agli Ebrei, non certo per far piacere a Cristo, perchè la preghiera è rivolta unicamente al Dio Padre non a Cristo, per cui indirettamente correggendo l'insulto a Dio fa capire agli amici Ebrei che anche Lui è con, e dei loro. Questa è la vera motivazione che ha spinto Bergoglio a cambiare la frase che da sempre la chiesa ha volutamente ed intenzionalmente errato, non lo ha fatto per Cristo, ne per Dio, ma solo per gli amici Ebrei.  

mercoledì 15 novembre 2017

Con un colpo di spugna si cancella Cristo!

Il Corano è la NUOVA BIBBIA?




"Durante la Messa di Domenica, il Papa ha fatto una dichiarazione incredibile, sembra infatti che sia stato scoperto un nuovo testo antico in Santa Sede, che dimostri che Corano e Bibbia, non sono altro che due “Volumi” diversi di uno stesso testo:


“Italiani, il Corano è la nuova bibbia! Non fraintendete queste mie parole, ma ho passato queste ultime settimane a studiare in modo approfondito il Corano Musulmano insieme ai miei sacerdoti, e siamo arrivati a una conclusione straordinaria. Sembra che il Corano e la Bibbia siano state entrambe scritte dagli stessi Apostoli.”


La conferma scientifica l’abbiamo avuta dal ritrovamento nelle grotte del Vaticano di un antichissimo testo cristiano scritto dagli stessi apostoli dei Vangeli, chiamato “Corano Fidelis“, quasi sovrapponibile all'attuale testo sacro islamico.


La vicenda sta destando un forte scalpore, tutta la comunità scientifica adesso non fa altro che parlare di questo incredibile ritrovamento, aspettando un’analisi più approfondita del testo.


Il sacerdote Muzio Giovardi ha inoltre dichiarato: “Siamo di fronte a una svolta epocale, da sempre Musulmani e Cristiani si sono scontrati sul piano religioso sulla veridicità delle proprie religioni. Da oggi non esisteranno miscredenti nè infedeli. Ma saremo tutti figli di uno stesso Padre, nostro signore Dio, o Allah, come preferite chiamarlo.”


Sembra che quindi non vi sia nessuna differenza tra Allah e Dio, tra dogmi islamici e dogmi Cristiani, forse un giorno potremo leggere anche nella nostra chiesa il Corano oltre che Vangelo e Bibbia."

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Mi si dice che l'articolo sarebbe un Fake news, non cambia molto visto che Bergoglio non è la prima volta che fa esternazioni su questo argomento sostenendo con forza il corano per cui anche se il testo fosse non del tutto esatto, il concetto non cambia nulla perchè le sue esternazioni su questo argomento ve ne sono state diverse, per cui cambia poco. 
Leggendo questo articolo, ho intravvisto l'astuzia di un Vescovo che sta facendo di tutto per distruggere ed affondare Cristo. 
"il Corano e la Bibbia siano state entrambe scritte dagli stessi Apostoli.”
Questa affermazione è assurda per un motivo molto semplice come potevano gli apostoli scrivere l'intero testo biblico se esso risale a più di 4000 anni fa?  E perchè lo Spirito Santo avrebbe fatto scrivere un testo alternativo ai Vangeli stessi, se quello che loro scrissero era il vero e l'unico testo parola di Cristo? Se fosse vero, Lo Spirito Santo non sarebbe un essere perfetto, e le decisioni di Dio sarebbero imperfette dato che avrebbe rilasciato due versioni diverse di un solo testo, per far cosa? confusione tra le genti. No! Lo Spirito del Signore non fa queste cose, la sua legge è una sola, e non due, io direi che il testo potrebbe essere stato scritto, con l'uso di papiri e inchiostri del tempo, come ho già scritto si può fare, l'acqua non da traccia di se, mentre il materiale cartaceo e gli inchiostri antichi si. Dubito fortemente che sia un testo originale, guarda caso uscito proprio adesso che vi è necessità di trovare un comune denominatore tra le fedi, un intento per appacificare gli animi, o meglio per rendere simpatici gli uni agli altri e in questo modo annullare una delle due fedi, ovviamente dal taglio dell'articolo ben si capisce quale delle due debba scomparire. 
Se fosse originale in qualche modo; non lo credo assolutamente che siano stati i veri apostoli di Cristo a scrive nulla di tutto questo, è altamente illogico, oltretutto gli apostoli non erano eruditi, ma molto ignoranti e non sapevano neppure scrivere, per cui il sospetto di non autenticità da parte dei veri apostoli c'è tutto. Non ha alcune senso logico che abbiano prodotto un testo simile al corano attuale.
La frase che lascia più sgomenti di tutte è : "Da oggi non esisteranno miscredenti nè infedeli. Ma saremo tutti figli di uno stesso Padre, nostro signore Dio, o Allah, come preferite chiamarlo.” 
In pratica in un colpo solo si annulla la figura di Cristo, saltando dall'ebraismo direttamente all'islamismo, e dimenticandosi di proposito la nascita e resurrezione del  vero Figlio di Dio, Yeshua. , la chiesa stessa si auto dichiara essere fedele ad Allah cioè al Dio dell'islam, e non più fedele a Cristo.  Compare il Corano con il testo Biblico e quello dei Vangeli è abominio, un insulto a Dio stesso, altro che,  lo stesso Dio del Corano, idem sarebbe questo parlare verso gli Islamici che non credo vogliano mescolare o mescolarsi con i cristiani, ne con gli ebrei, credo che i Mussulmani ci tengano ad essere identificati unicamente per mussulmani e non un fritto misto come ormai stiamo diventando noi cristiani, sempre di più infedeli a Cristo, primi tra tutti proprio coloro che dovrebbero essere servi di Dio, cioè la sua chiesa, che invece di difendere gli agnelli, li consegna nella mani degli invasori.

sabato 14 ottobre 2017

NATA LA CHIESA SATANICA

 © ANSA
(ANSA) - TRENTO, 11 OTT - Una reciproca lavanda dei piedi tra un vescovo cattolico e un vescovo luterano, a 500 anni dalla Riforma di Martin Lutero. E' avvenuto nella cattedrale di Trento nel corso di una preghiera ecumenica con i duecento partecipanti ad un convegno sul quinto centenario della Riforma, protagonisti l'arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, e il vescovo luterano Karl-Hinrich Manzke, responsabile della Federazione delle Chiese evangeliche luterane in Germania.
Nella sua omelia, mons. Tisi ha sottolineato come "nell'anniversario della Riforma, cattolici e protestanti si sono guardati reciprocamente con uno sguardo nuovo, benevolo e positivo" e ha esortato alla gratitudine per "l'incanto del Dio della speranza e del dono della diversità, che non è contrapposizione ma ricchezza delle nostre particolarità". "Lo spirito Santo è il dono di Dio che ci rende sorelle e fratelli nella fede, liberi e responsabili di fronte a Dio e al mondo", ha aggiunto il vescovo Manzke.

Vi ricordate la mia interpretazione del testo della lavanda dei piedi, come potete vedere la chiesa cattolica romana ha compreso che quanto ho interpretato è giusto, ma cosa hanno fatto, invece di usarlo solo per confermare i propri appartenenti nella stessa casa, cioè tra vescovi cattolici, hanno usato il sistema per confermarsi con dei vescovi protestanti Luterani in questo modo hanno dichiarato la loro adesione e legame spirituale con i Luterani, diventando a tutti gli effetti protestanti pure loro, quindi cosa significa questo, che questi vescovi cattolici oggi sono non più unicamente cattolici ma anche protestanti  Luterani, in pratica è la creazione della nuova chiesa Luterano-Cattolica, dove in realtà si nega Cristo, perché l'atto che Gesù trasmise ai suoi apostoli non era per chi stava fuori dallo stesso ovile, e chi era contro Cristo, ma solo per chi era nello stesso ovile, così facendo costoro invece di confermarsi a vicenda hanno negato Cristo definitivamente, che ignoranti e direi alquanto arroganti e presuntuosi. Pagheranno amaramente., per questa sfida a Cristo. 

martedì 3 ottobre 2017

Il Corano è la NUOVA BIBBIA? L'inganno del fornaio.



Dichiarazione Shock di Bergoglio!





Durante la Messa di Domenica, il Papa ha fatto una dichiarazione incredibile, sembra infatti che sia stato scoperto un nuovo testo antico in Santa Sede, che dimostri che Corano e Bibbia, non sono altro che due “Volumi” diversi di uno stesso testo: “Italiani, il Corano è la nuova bibbia! Non fraintendete queste mie parole, ma ho passato queste ultime settimane a studiare in modo approfondito il Corano Musulmano insieme ai miei sacerdoti, e siamo arrivati a una conclusione straordinaria. Sembra che il Corano e la Bibbia siano state entrambe scritte dagli stessi Apostoli.” La conferma scientifica l’abbiamo avuta dal ritrovamento nelle grotte del Vaticano di un antichissimo testo cristiano scritto dagli stessi apostoli dei Vangeli, chiamato “Corano Fidelis“, quasi sovrapponibile all’attuale testo sacro islamico.. Il sacerdote Muzio Giovardi ha inoltre dichiarato: “Siamo di fronte a una svolta epocale, da sempre Musulmani e Cristiani si sono scontrati sul piano religioso sulla veridicità delle proprie religioni. Da oggi non esisteranno miscredenti nè infedeli. Ma saremo tutti figli di uno stesso Padre, nostro signore Dio, o Allah, come preferite chiamarlo.” Sembra che quindi non vi sia nessuna differenza tra Allah e Dio, tra dogmi islamici e dogmi Cristiani, forse un giorno potremo leggere anche nella nostra chiesa il Corano oltre che Vangelo e Bibbia.

Il secondo articolo "Prete scomunicato aver bestemmiato" tratta della scomunica avvenuta verso un prete che ha bestemmiato durante una funzione religiosa. 


"a un certo punto sono inciampato e lì proprio non mi sono trattenuto." se un prete o un uomo qualsiasi bestemmia solo perchè è inciampato significa che le tira tutti i minuti, io se inciampo non dico proprio nulla semmai mi dico che sono scemo, che ho la testa tra le nuvole, ma bestemmiare mai, a parte che non bestemmio mai, ma proprio mai e mai l'ho fatto per cui. Quando uomo e tanto più un prete offende la deità di Dio in questo modo, esso non è prete ma un uomo di bassa lega. 

Devo dire che hanno fatto benissimo a scomunicarlo, primo perchè sarà di esempio agli altri, secondo perchè come prete non dovrebbe farlo ne durante la funzione religiosa ne fuori di essa, ma sappiamo invece che le cose, vanno in ben altro modo, fuori le mura della chiesa, e alle volte anche dentro, e che anche i preti sono uomini e passabili di proferire bestemmie. 


Dire che è stato scoperto un nuovo testo in vaticano, che può sembrare simile in quel modo alla Bibbia, e dire che il Corano è la nuova Bibbia, sinceramente ce ne passa, prima di affermare che i due testi sono simili, da quello che ho letto del corano è nettamente diverso dal testo Biblico, poi mi chiedo come mai non è mai venuto fuori prima, questo presunto testo, e mi chiedo non è che sia stata scritto appositamente per far credere che ci sia un collegamento con tra le due religioni l'ebraismo e l'islam, sappiamo che la chiesa conserva molti testi antichi anche in bianco e anche la produzione di testi antichi pseudo autentici non sarebbe così impossibile, visto che basta aver materiale idoneo come ho già spiegato tempo orsono, e produrre testi simili, si può benissimo fare. Ma mettiamo per ipotesi che Maometto si siamo ispirato a una Bibbia antica, cosa che è molto probabile visto che il Profeta conosceva bene i cristiani e sicuramente anche la Bibbia, nessuno può sapere se il profeta Maometto non si sia ispirato su queste testi e non abbia in qualche modo formulato i suoi pensieri su di essi. Ma il corano contiene molte sure contro i cristiani stessi e gli Ebrei cosa, che la Bibbia non contiene queste cose. Oltretutto mi sembra veramente strano che questo testo se anche esistesse sia fatto uscire dalle segrete proprio ora, ma guarda un po che curiosa coincidenza proprio ora in questo frangente di tempo, dove l'islam cerca in ogni modo il suo spazio nel mondo imponendosi anche con la forza, proprio ora esce dalle segrete Vaticane un testo così curioso che vuole demolire da un alto la bibbia stessa, e dall'altro ovviamente colpire Cristo nel suo cuore, perchè ben si comprende che la  vera ragione di questa sparata sia quella di esaltare ancora una volta l'islam contro sia Il cristianesimo e che anche l'ebraismo. i"l Corano Musulmano insieme ai miei sacerdoti," questa espressione mi ha condotto a pensare che il suo gruppo di sacerdoti sia un gruppo speciale tutto prone a Bergoglio e certamente non della vecchia guardia, non certamente c'è un solo prete dentro ad esso ostile a bergoglio per cui, ben si può immaginare cosa facciano e cosa arrivino a proporre al mondo. 
Mi fa anche pensare ad astuta mossa peer sconquassare ancora di più el fragili menti di quei poveri Cristiani che non ci stanno più a capire nulla, e che fra un po molleranno tutto sia il cristianesimo che qualsiasi altra fede, e si libereranno da tutti gli dei, imposti dalla chiesa, mi sembra che Francesco stia ben tessendo al sua trama contro Cristo. Sinceramente non credo nemmeno ad una parola di questo pontefice afferma, visto che fin ora tutto quello che ha fatto è stato un atto di destabilizzazione delle chiesa quale entità del corpo Santo di Cristo stesso, quale Dio  figlio di Dio, potrebbero anche aver trovato un testo, ma nessuno come esso possa essere stato manipolato e modificato, le possibilità le hanno se vogliono, basta pensare al terzo segreto di Fatima nessuno sa ancora se quello dato al mondo sia realmente quello vero, questo dice tutto. 

"Sembra che il Corano e la Bibbia siano state entrambe scritte dagli stessi Apostoli" 
Cioè fatemi capire la Bibbia di cui il testo più antico risale ad Isaia sarebbe stato scritto dagli apostoli, ma che ci sta prendendo per i fondelli? Siamo tutti scemi? Gli apostoli avrebbero scritto cosa, la Bibbia, semmai hanno scritto i vangeli, ma non la Bibbia. Forse ha bisogno di un piccolo ripasso di storia biblica, che ci  stanno a fare i rabbini Ebrei se la bibbia fosse stata scritta dagli apostoli. Direi allucinante. 

Gli apostoli avrebbero scritto il “Corano Fidelis“ ma se manco sapevano scrivere che sta dire, se i vangeli li hanno fisicamente scritti altri e loro erano solo gli ispiratori, ma che stiamo dicendo favole?
Fidelis...mi viene da ridere...

“Siamo di fronte a una svolta epocale, da sempre Musulmani e Cristiani si sono scontrati sul piano religioso sulla veridicità delle proprie religioni. Da oggi non esisteranno miscredenti nè infedeli. Ma saremo tutti figli di uno stesso Padre, nostro signore Dio, o Allah, come preferite chiamarlo.”

Ricordo un esorcismo dove satana parlando per bocca dell'indemoniato diceva :"che è sto Allah Allah" prendo pure in giro e storpiando la parola in "Alloha", e diceva "non esiste nessun Allah" e adesso questo Vescovo travestito di Bianco dice che siamo figli dello stesso Dio? Io no, sono figlio del Padre Celeste che è Padre del redentore del Mondo, Cristo Yeshua, questo è il mio Dio e non ho nessuna intenzione di riconoscere nessun altro Dio come satana stesso dice che Allah non esiste, se lo disse satana chi sono io più di lui, per dire che è il Dio dei cristiani, manco morto!!! 
La svolta epocale o la menzogna epocale, che si vuole indurre i Cristiani a diventare semi islamici, e mesce l'islamismo al cristianesimo in modo da non essere ne più l'uno ne più l'altro in questo modo si abbatterà il battesimo si toglierà l'eucarestia, e via di questo passo per assecondare ed accontentare l'islam si diventerà esattamente dei protestanti islamizzati, dove sia accetteranno supinamente senza dire neppure AAA, qualsiasi angheria religiosa che costoro vorranno imporci, dico che è ora di dire basta, a questi soprusi ecco ora capisco chi è il fornaio di cui Cristo mi parlava, capisco molto bene a chi si riferiva. Il fornaio che ruberà il pane quotidiano, mediante un inganno e forse questo è l'inganno di cui mi parlava. 

"tra dogmi islamici e dogmi Cristiani," qui siamo totalmente fuori di testa, io direi pure che qualcuno si dovrebbe elevare e dire ANATEMA. 

C'è da dire che Bergoglio aveva già detto tempo addietro che il Corano era un buona cosa, che bisognava seguirlo e che si doveva impararlo, per cui non mi stupisco proprio per nulla che egli abbia anche potuto dire questa cosa, semmai dovremo capire se la dichiarazione è autentica o no. E se lo fosse sarebbe da scomunica, dovremo tutti assieme gridare all'anatema, ma oggi giorno chi griderebbe all'anatema contro un pontefice? Temo nessuno,  costui fa molta paura nella chiesa, molti sui sudditi hanno paura di lui, non hanno paura di Cristo e non hanno paura della condanna eterna, no hanno paura delle sue parole delle sue posizioni e decisioni, insomma i preti non sono più credenti in Cristo, ma credono solo in Bergoglio oggi vero Dio. Visto che oggi giorno l'incoerenza e il menefreghismo regnano sovrane ovunque anche nella stessa chiesa, e l'asse Bergogliano, certamente non raddrizzerà le ruote del carro, anzi sempre più spedito sostiene le tesi del Vescovo di Roma, del cambiamento della dottrina ufficiale con una nuova dottrina decisamente più elastica e più adattabile alle esigenze del nuovo mondo, dei difetti umani, e delle tendenze del momento, insomma abbiamo capito che la chiesa per rimanere a galla, deve cambiare pelle non più bianca ma maculata come quella di un serpente, di un camaleonte che si adatta al divenire, per non perdere fedeli che sono una risorsa economica importante, non più si bada alle loro anime, ma a quanto questi portano nelle casse. In tema di bestemmie, anche dire che il Corano è la nuova Bibbia è una bestemmia forse la più grave in assoluto perchè è come dire che il Dio dei Mussulmani è più grande di quello dei Cristiani e più grande del Dio degli Ebrei.   Per cui se Bergoglio ha realmente detto quello che dice l'articolo, esso ha bestemmiato e la scomunica di quel prete dovrebbe valere pure per lui. Insomma da quello che vedo questo Vescovo di Roma continua a tirarsi la zappa suoi piedi da solo, risponderà a Cristo e al Padre Celeste quello che fa, il problema che nessun prete ha il coraggio di opporvisi, perchè come dice Dio stesso in apocalisse:" . 17,17 "Dio infatti ha messo loro in cuore di realizzare il suo disegno e di accordarsi per affidare il loro regno alla bestia, finché si realizzino le parole di Dio." E anche Bergoglio come anche l'islam e l'ebraismo e tutti sulla terra, ogni uomo, stanno portando avanti senza nemmeno accorgersi il piano di Dio Onnipotente, poveri stolti.

Certamente se questa notizia non fosse vera, ma il tempo non è lontano per un unione delle due-tre  religioni, si arriverà a questa unione perchè è in essere nella volontà del mondo e dei potenti unificarle, e quindi distruggere l'unicità di ognuna delle due o tre , io credo che l'Islam con tutto il rispetto per loro, debba combattere per rimanere una religiose a se stante e non confondersi, ne con il Cristianesimo, ne con l'Ebraismo e non deve permettere che questo scempio si avveri altrimenti anche loro spariranno dalla faccia della terra a favore di cosa, di un mix che sostituirà gli uni e gli altri, così i veri cristiani devo combattere perchè questo scempio non si realizzi mai verso il Cristianesimo. Se Bergoglio vuole fondare una sua religione mix delle due o più faccia quello che vuole, ma io rimarrò fedele a Cristo mio vero Dio, e di qui non mi muovo neppure di un milionesimo di millimetro. 

sabato 9 settembre 2017

Cristo non ha mai fatto miracoli per Bergoglio!



Bergoglio continua con la sua attività distruttiva verso Dio.

Francesco alias Bergoglio disse:
"Y respecto a los panes y los peces quisiera agregar un matiz: No se multiplicaron, no, no es verdad, simplemente no se acabaron, como no se acabó la harina y el aceite de la viuda, no se acabaron, osea no, cuando uno dice multiplicar, puede confundirse y creer que hace magia, no?, no, no, simplemente es tal la grandeza de Dios y del amor que puso en nuestros corazones que si queremos lo que tenemos no se acaba, mucha confianza en eso".
Traduzione: 
"C'erano i Miracoli di Gesù...
"Per quanto riguarda i pani e i pesci vorrei aggiungere una sfumatura: non si moltiplicarono, no, non è vero, semplicemente non si sono conclusi, poiché la farina e l'olio della vedova non sono finiti, non sono stati finiti, non quando uno dice di moltiplicarsi, può essere confuso e credere che renda magico, no? no, no, è semplicemente tale la grandezza di Dio e dell'amore che ha messo nei nostri cuori che se vogliamo quello che non abbiamo finito, molta fiducia in questo."

Affermare che Cristo non ha moltiplicato i pani e i pesci significa voler distruggere e dire che Cristo non ha mai fatto miracoli che noi avremo interpretato male tutta la vita e la vicenda di quest'uomo, che noi avremo fatto diventare Dio, e gli avremo data notorietà ed importanza. Ecco cosa intende dire Bergoglio con questo ragionamento, in pratica Bergoglio sta nettamente opponendosi alla visione di un Cristo Dio, si è anteposto nettamente a Cristo, lo sta negando in tutto e per tutto e poi dice nel suo discorso  "è semplicemente tale la grandezza di Dio", questa frase è una vera ipocrisia, perchè prima nega che Cristo abbia mai compiuto miracoli e poi elogia Dio, facendo credere al popolo che spesso pende dalle sue labbra che egli ammira la grandezza di Dio, ma fa di tutto per confondere e cambiare il senso logico di quanto si legge, applicando un metro di lettura tutto personalistico. I pani e i pesci non si sarebbero moltiplicati solo perchè Lui bergoglio non accetta questa visione non magica come vorrebbe far credere, ma miracolosa, vuole far credere che non vi fu nessun miracolo come evento magico, ma semplicemente che la farina non finì, il problema che se anche  fosse stato che la farina ad opera di Cristo non terminò, ma i pesci qualcuno doveva pescarli, per cui è illogico questo ragionare di Bergoglio.. Per altro non parla della grandezza di Cristo, ma sposta l'attenzione a Dio escludendo di netto Cristo, come se Egli non fosse Dio stesso. 

 e dell'amore che ha messo nei nostri cuori che se vogliamo quello che non abbiamo finito, molta fiducia in questo." questa farse manca di senso logico. 

Come tutti ormai vedono Bergoglio sta progressivamente portando la distruzione della parola di Cristo, il suo tentativo è chiaro e palese, vuole distruggere la deità di Cristo e quindi annullare Dio, il suo tentativo è quello di ridimensionare Cristo a semplice maestro, come ad un semplice educatore, infatti domenica scorsa il prete durante la messa è messo l'accento proprio su questo aspetto di Cristo, calcando la mano sul fatto che era solo un maestro non più Dio, il che m'ha fatto capire quanto avanti siamo arrivati con la nuova religione che Bergoglio sta imponendo nel mondo. 

Più tempo passa e più si avvicina il momento di non ritorno.

Sta progressivamente distruggendo tutta la verità su Cristo, per annullarlo e estirpare le certezze dei credenti, per portare una parola confusa affinché la gente presa dalla sconforto, passi ad altro credo, quello che pian piano sta emergendo nel mondo. E che bergoglio ha proposto e si è posto quale sostenitore, ma la gente è ampiamente confusa e non sa più che pesci pigliare, non sa più a chi credere se ad un vescovo di Roma, o a chicchessia, ovviamente come dissi fin dal 2013 ci saranno cristiani contro cristiani e questo è il vescovo che li sobillerà uno contro l'altro, e oggi possiamo dire chiaramente che siamo già entrato in questo frangente di idee, quelli che ovviamente lo sostengono perchè i suoi dettami liberatori sono più ampi di quelli di Cristo, e le sue parole sono più rassicuranti visto che permette ai divorziati risposati senza nessuna colpa di prendere quel povero corpo e sangue di Cristo, senza nessun ritegno ne vergogna per non parlare appunto del perdono per chi fa omicidio contro chi ha abortito, insomma sta letteralmente distruggendo la parola santa di Cristo, oltre che i comandamenti di Dio, per cui ci dobbiamo sinceramente chiedere a quale Dio si sta ispirando?  Non parliamo delle bestemmie da egli stesso disse e dice, per cui un Cristiano che deve decidere se stare con il rigore di Dio-Cristo oppure con lassismo e permissivismo Bergogliano, è ovvio che il credente si pone con chi con facilità gli da un perdono facilitato così tanto si sente meglio in pochi istanti, alleggerito da un colpa grave, un peccato annullato.  E' connaturato che la società si dirige verso costui, si sente libera dall'oppressione che Cristo ha posto su ogni uomo, ed è ovvio che Bergoglio impersonifica il desiderio di una società piena di vizi e di peccati. Lui stesso esprimendosi come fa è fautore del peccato, mescere sagacemente il bene al male per far sembra il male un bene è opera di un demonio non di un santo che assurge alle vette dello Spirito Santo. Confondere di proposito la parola di Cristo si fa solo per distruggere prima di tutto quella parola e per ovvia conseguenza logica Cristo stesso. Gia nelle aule di teologia di decenni Cristo da Dio è diventato uomo-Dio per essere oggi solo un uomo, solo un semplice e banale maestro, quasi meno di chi si erge ad essere pastore di anime.  Invece è solo pastore di diavoli. 

Questa è la tendenza di oggi e ormai possiamo dire una realtà assodata, la società è sempre più divisa e sempre più confusa, ci sono quelli che ancora rimangono aderenti alla volontà di Dio  del suo Cristo e quelli che hanno già lasciato tutto,  quelli che hanno preso lidi diversi, o chi si è creato la fede che gli piace di più. vediamo veggenti che si sono dati arie di santi, che credo in tutto e in tutti che desiderano essere approvati e pur di far ciò dicono si alle astuzie di Bergoglio dimostrando di essere tutto fuorché veri veggenti. Così fa il resto delle società, così seguono tutti, ne bene o nel male, ci sono quelli che si vogliono illudere, e quelli che illudono. Il mondo ha preso la strada del non ritorno, è inevitabile un epilogo drammatico per questo mondo. Così come è inevitabile la confusione delle menti e l'abbandono della fede in Cristo. 

Come riporto sempre le parole di Dio:
Apocalisse, 17,17 "Dio infatti ha messo loro in cuore di realizzare il suo disegno e di accordarsi per affidare il loro regno alla bestia, finché si realizzino le parole di Dio."

Ovviamente anche Chi sta con satana aderisce a questo progetto, affideranno il loro regno alla bestia e considerando che ve ne sono diverse, significa che per ognuna verrà consegnato il loro regno, nelle mani di altri, al fine di realizzare questo disegno, che ha lo scopo di separare dalla società le mele buone da quelle guaste. 




lunedì 17 luglio 2017

IL NWO È GIÀ NATO!!!!

LA NUOVA RELIGIONE
 MONDIALE E' QUI!!!



Come sapevamo già da tempo, prima ancora del 2013 anno in cui Bergoglio venne eletto o spodestò Benedetto VXVI, e come già da 2000 anni descritto e predetto in apocalisse e in alcune profezie antiche, sarebbe sorta la religione mondiale NWO, tanto chiacchierata in questi ultimi decenni, legata a filo diretto con l'anticristo, ecco ha trovata già il suo compimento nel giugno 2016 esattamente a tre anni e mezzo dall'elezione di Bergoglio, proprio mediante la sua volontà e quella di coloro che lo spingono e l'anno voluto ed eletto, nasce la religione di Satana, quella definita inter-religiosa, o multietnica, dove ortodossi-cattolici, Ebrei e mussulmani trovano assieme un comune denominatore, come ben si comprende dal video. 

L'articolo che qui vi propongo "LA NUOVA RELIGIONE PLANETARIA"  parla proprio di questo "storico" evento atteso dai servi di satana cioè i massoni di tutto il mondo, voluto fortemente dal gesuita Bergoglio e da molti altri come lui, in pratica è la prima piccola vittoria degli ILLUMINATI, vediamo qualche stralcio dell'articolo tradotto: 

"Tra il 25 e il 29 giugno, 2014, a Strasburgo firmato un super memorandum riguardante la politica di cooperazione, amministrativa e religiosa dell'Unione europea, da un lato, e il governo della Grecia, la Chiesa di "Istanbul" (Costantinopoli), Chiese ortodosse "chiesa" cattolica romana, governo russo e il governo della Repubblica di Cipro, d'altra parte.memorandum SUPER in questione entrerà in vigore il 1 ° maggio 2016 e sarà applicato fino 16 Agosto 2020."

Consiglio vivamente tutti leggere bene tutto l'articolo sono terrificanti i loro propositi e le loro azioni di sovversione e morte per il mondo intero, altro che buon Putin....

Da quello che leggo e quelli che sono i loro intenti, pare invece che le cose stiano andando per le lunghe perchè da quello che io vivo e vedo, molto di quanto avrebbero deciso in questo articolo non si è ancora ad oggi compiuto, forse è questione di tempo, ma pare per il bene nostro che il mondo stia opponendo resistenza e spero sinceramente che l'ha opporremo tutti, visti io terrificanti propositi. 

Qualche stralcio dei loro intenti:

Articolo 5:  A partire dal 2017/12/22, consentirà la pornografia su Internet, per i bambini di età superiore ai 14 anni. 


7e.  A partire dal 2018/03/17 si procederà alla costituzione, all'interno dell'Unione europea e dei monasteri Santo Monte Athos di monaci e monache misti tutti i dogmi e le religioni. 




Guardiamo la pubblicità per esempio della Banca Mediolanum, promuovo fare gli acquisti mediante l'uso del smartphone, poi quell'altro arriva con l'orologio il prossimo passo sarà il chip cutaneo, ecco come si vede questi sono i mezzi in dotazione all'anticristo, oggi in farmacia una donna dice, non capisco più nulla con tutte queste carte, se mi propongo il chip cutaneo io lo faccio, così eliminiamo tutti questi pesi e io gli ho detto, così la spiano anche in casa e manipolano la sua mente come vogliono, se le piace perdere la libertà faccia pure, a parte che stando anche ad altri documenti si perdere pure l'anima, ma oggi queste cose non esistono gli ho detto in modo ironico e questa mi risponde, manco ci credo. Nessuno che abbia detto nulla, tutto come cretini, ascoltano, tanto sappiamo già che la gente farà quanto la massa farà, sappiamo già che tutti asseconderanno il tram-tram in itinere, tutti faranno e tutti si adegueranno sopratutto chi ha molto da perdere, in danaro, ricchezza e notorietà, quindi state pur certi al 1005 che tutti i partecipanti della TV di stato e privata lo faranno senza battere ciglio, se non son già Chippati. 

Anche se molti dei loro intenti qui espressi non sono ancora realizzati, ma tranquilli quelli sono e quelli faranno. 

L'unica cosa che voglio dire, è questa anche se qui si da per scontato che la religione Cristiana è stata già demolita assorbita e confusa con quella satanica del NWO, ma questo non è affatto vero, ricordatevi bene tutti che finché esisterà anche un solo Credente Cristiano vero cristiano, il cui suo RE e Papa è CRISTO la chiesa vera non sparirà mai e poi mai, questo è un dato certo e assoluto, indipendentemente se chiunque e qualsiasi pope, dovesse dire o stabilire qualsiasi altra cosa, ma quanto stabilito da Francesco-Bergoglio non ha per CRISTO DIO nessunissimo valore quello che conta che qualche prete vero, qualche vero apostolo  rimanga ancora lui fedele, e consacri le specie sacre in nome di DIO E DEL SUO CRISTO, questo è quello che è importante, ed è in questo che verterà la guerra tra l'uomo di Cristo e l'uomo dell'Anticristo. 

Quindi cari signori, veramente  dobbiamo resistere e non a chiacchiere, e non sarà per nessuno una passeggiata, molti di noi perderanno parenti ed amici, e si troveranno soli contro un mondo intero.

Ad ognuno la  sua decisione... voglio vedere da che parte si porranno molti giornalai, veggenti veri e falsi... a tutti gli altri..

I veggenti di Medjugorie si sono già schierati a favore di Bergoglio e quindi della massoneria, d'altro canto loro hanno da difendere i loro interessi.