sabato 27 settembre 2014

Finalmente ha gettato la Maschera!!


Finalmente ha gettato la Maschera!!

Dopo l'ennesima esternazione Bergoglio ha sostenuto la posizione del suo caro amico il cardinal Kasper . Entrambi come riportato dall'arcicolo qui sotto, sono sostenitori del fatto che Gesù non abbia compiuto alcun miracolo, ma che abbia solo parlato in parabole per dar un esempio al mondo....

Se ciò fosse vero avrebbe mentito, ma come possiamo anche lontanamente pensare che il figlio di Dio possa mentire?  E' abominevole! Che un pontefice possa arrivare ad affermare una simile eresia, contro Cristo stesso! 

Quindi cosa ci sta facendo capire Bergoglio e il suo amico di Kasper? Che la chiesa si è stancata di seguire Cristo, o melgio dire che sia Bergoglio che Kasper si sono stancanti di seguire una dottrina monoteista, e preferibbero una nuova corrente dove sia l'uomo a far quel che gli comoda, dove l'uomo possa essere un Dio.

Ma vi lascio all'articolo dal quale si comprende molto bene quale strada sta prendendo questa chiesa, che a dir la verità non rapprsenta più Cristo.   

Un pontefice, che non crede ai miracoli di Cristo e non crede in Cristo non è Papa di nessuna chiesa!!

Bergoglio nega il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci.




Bergoglio nega il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci
La moltiplicazione degli errori di Bergoglio
Un’affermazione di Bergoglio di incredibile gravità è passata sotto silenzio: la rendiamo pubblica e aspettiamo la risposta di chi preferisce arrampicarsi sugli specchi invece di testimoniare la verità.
Secondo i Vangeli, Cristo ha più volte sfamato migliaia di persone con pochi pani e pesci. Per Bergoglio non si trattò di una moltiplicazione. Si trattò almeno di un miracolo, naturalmente inspiegabile? Bergoglio si guarda dall’affermarlo. Resta la spiegazione dell’esegeta modernista scomunicato Loisy: “Per il Loisy la moltiplicazione dei pani è una allegoria mistica (benché sia riportata anche da tutti e tre i Sinottici) e simboleggia la stessa dottrina del successivo discorso di Gesù sul pane vivo; ma né la moltiplicazione né il discorso sono realtà storiche” (Giuseppe Ricciotti, Vita di Gesù Cristo, n. 372).
Jorge M. Bergoglio, 17 maggio 2013, Città in Vaticano: “(…) In particolare in quello dei pani e dei pesci, i quali “non si moltiplicarono” – ha spiegato – ma “semplicemente non finirono, come non finì la farina e l’olio della vedova. Quando uno dice ‘moltiplicare’ può confondersi e credere che faccia una magia… No, semplicemente è la grandezza di Dio e dell’amore che ha messo nel nostro cuore, che, se vogliamo, quello che possediamo non termina (…)”.
Proposizione n. 14 condannata dal Sant’Uffizio col decreto Lamentabili del 7 luglio 1907: “Gli Evangelisti riferirono in molte narrazioni non tanto ciò che effettivamente accadde, quanto ciò che essi ritennero maggiormente utile ai lettori, ancorché falso”.
“Corradino ha ragione, ma pochi hanno notato che quello che in realtà sta accadendo è il trionfo del neomodernismo. Ricordate il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci fatto da Gesù stesso per sfamare la folla dei fedeli che ascoltavano la sua parola? Ebbene l’esegeta modernista Loisy, condannato e scomunicato dalla Chiesa, non poteva ammettere il miracolo e quindi affermava che la moltiplicazione dei pani e dei pesci era solo un’allegoria mistica ( benché riportata da tutti e tre i Sinottici) e simboleggerebbe, niente meno che: ‘la dottrina del successivo discorso di Gesù sul pane vivo; ma né la moltiplicazione né il discorso sono realtà storiche’ (Cfr. Giuseppe Ricciotti in “Vita di Gesù Cristo”, n.372).
Ebbene Jorge M. Bergoglio, il 17 maggio 2013 (ma come mai nessuno ne parla?) affermò: ‘…In particolare quello del pane e dei pesci , i quali non ‘si moltiplicarono’ – ha spiegato – ma ‘semplicemente non finirono, come non finì la farina e l’olio della vedova. Quando uno dice ‘moltiplicare’ può confondersi e credere che faccia una magia…No, semplicemente è la grandezza di Dio e dell’amore che ha messo nel nostro cuore, che, se vogliamo, quello che possediamo non termina(…)’
Insomma miracolo= magia…per cui la religione diverrebbe una sorta di società filantropica. Vorrei ricordare la  preposizione n.14 condannata dal S. Uffizio col decreto Lamentabili del 7 luglio 1907 che condanna esplicitamente l’interpretazione modernista ed eretica del Vangelo…Del resto oggi siamo all’abolizione del peccato come nel caso della Comunione ai divorziati che, dopo le dichiarazioni di un altro ‘antipapa’, il Cardinal Kasper, si cercherà di introdurre attraverso la ‘nuova pastorale’, ovvero l’ortoprassi…piano, piano, si abolirà in effetti il Sacramento del matrimonio che, per sua natura è indissolubile: ‘Non osi ‘uomo dividere ciò che Dio ha unito’.
Ma c’è di più e di peggio. Dice San Paolo : ‘Se Cristo non fosse risorto vana sarebbe la nostra fede’…ovvero se da quel sepolcro, dopo tre giorni, non fosse risuscitato veramente, e non simbolicamente, l’uomo di Nazareth, non avrebbe senso la nostra fede, la nostra religione…per questo la Pasqua di Resurrezione, più che il Natale, è una festa che disturba, perché certifica non una verità ma la Verità: il Cristo, nostra forza e nostra speranza, è veramente risorto, con nelle mani e nei piedi il segno delle ferite della croce.
Ebbene l’altro giorno Bergoglio è apparso, mano nella mano, con don Luigi Ciotti, per commemorare le vittime della mafia…con quel don Ciotti difensore della libera droga, dell’aborto, dell’eutanasia e, soprattutto, con quel don Ciotti che, a una domanda che gli venne posta sulla resurrezione e sulla vita eterna rispose che in effetti ogni uomo resuscitava e viveva di nuovo nel nostro ricordo. Capito? La stessa spiegazione che Bergoglio ha dato del miracolo della moltiplicazione del pane e dei pesci… un simbolo: così come la vita nel ricordo delle altre persone. No! Noi risorgeremo in anima e, nel giudizio finale, anche in corpo, con quel nostro corpo a cui si deve rispetto (infatti ora la gente si fa cremare, così, come si bruciano le carcasse degli animali morti per epidemia) perché è il tempio dello Spirito Santo.
Del resto lo stesso Bergoglio non ha detto che non esistono i ‘valori non negoziabili’, non ha forse detto che coloro che si ostinano a fare ‘crociate’ contro l’aborto sono dei ‘fissati’? Non ha detto ai giornalisti che gli hanno chiesto dei matrimoni gay : ‘Chi sono io per giudicare?’ E, infine, non ha taciuto forse di fronte all’eutanasia sui minori che viene già eseguita in Belgio, contro questo crimine che grida vendetta al cospetto di Dio? E, di grazia, di fronte a questa apostasia, cosa dovrebbero fare i politici : scavalcare il papa?
Ora, papà, dovrebbero dirci i fautori dell’ordine napoleonico, tipo Spaccavigne o Andreuccio Fornelli, quelle anime belle e candide che passano le loro giornate a comporre peana sui tanghi argentini, dovrebbero dirci tutti questi avvocati dei miei stivali che, quotidianamente, sembra abbiam perso la bussola, se quando il papa ha dato quell’interpretazione (eretica) del miracolo del pane e dei pesci abbia usato usato la sua infallibilità e se siano infallibili anche le altre dichiarazioni rispetto ai ‘valori non negoziabili’…e infine se siano infallibili anche i suoi silenzi sull’eutanasia sui bambini in Belgio…
Del resto non ci facciamo illusioni: visto che stanno chiudendo seminari e interi ordini religiosi, visto che non ci sono più vocazioni (un seminarista uno nel seminario di Firenze) qualcuno potrebbe pensare che ci saranno dei sacerdoti formati secondo la Tradizione (lì non ci sono crisi vocazionali) che potrebbero prendere le chiese che, giornalmente, vengono abbandonate. No, questa gente è capace di ordinare sacerdoti (sic) cani e porci e di fare accedere pure al sacerdozio le donne, così, si dice, ci sarà la Lucetta Scaraffia con la mitra, ma se, dico io, Bergoglio, come ha fatto con il matrimonio, si affiderà ai sondaggi dei ‘fedeli’ che leggono ‘Il mio papa’ (al prezzo di cinquanta centesimi) o a quelli delle ‘periferie esistenziali’, allora vedrete i risultati: vedremo vestita in rosso cardinale, con mitra in capo e pastorale in mano, la Minetti che, forse, come spettacolo, sarebbe meglio della Lucetta Scaraffia….ma c’è poco da ridere: questa è la situazione”.

L’astuta strategia….

L’astuta strategia….

Come distruggere gli ordini religiosi senza quasi muoversi, senza colpo ferire o quasi?

Prima Papa Francesco fa chiudere senza nessuna ragione l’ordine dei Francescani dell’Immacolata, caso veramente anomalo, istituito e voluto dal suo predecessore Benedetto XVI Papa Emerito.
Ora il caso dei pedofili da la palla al balzo per far chiudere gli altri ordini religiosi e le parrocchie, senza nemmeno sporcarsi le mani, mediante l’uso della magistratura civile degli stati in cui gli questi vivono. I due casi dei prelati richiusi nella gendarmeria Vaticana fanno caso a se, si perché come il caso precedente del mons, che è stato rinchiuso nelle carceri italiane, che ha parlato abbondantemente, spifferando nomi e movimenti vari, fa capire che il Vaticano per essere prudente tiene presso il proprio istituto di polizia, i due prelati al fine di impedire altre fughe di notizie… Ovviamente come Stato a se stante l’Italia non può far nulla se non chiedere l’estradizione., ma se essi venissero condannati dalla Santa Sede per un tot numero di anni, temo che nessuno li vedrebbe più, finché vista l’età non usciranno di li in altro modo.
Papa Francesco giustamente mette alla berlina i casi di preti pedofili, che si sono macchiati di reati gravi contro l’innocenza dei più piccoli e dei giovani, ma a lato di questo fatto ci sono anche altri aspetti che certamente la magistratura vorrà investigare per far chiarezza, su molteplici fattori. Si chiederanno sicuramente se all’interno dello stesso ordine o parrocchia ci possano essere altri soggetti con i medesimi disturbi, per cui basta trovare un solo soggetto che possa aver manifestato questi problemi che il gioco è fatto, gli ordini ben presto verrebbero commissariati le parrocchie chiuse, dalla magistratura e la chiesa dovrebbe porre allo stato laicale magliai di sacerdoti, monaci e frati.  Con la conseguenza che la gente non si fiderà più della chiesa almeno di un certo tipo, ed essa dovrà trovare altre vocazioni o cambiare nettamente i suoi orizzonti, aprendo le porte a chiunque. 
Certamente una strategia così subdola, la chiesa ne verrebbe fuori immacolata, almeno agli occhi del popolo, visto che tutto faranno i magistrati e gli psichiatri, che sotto il profilo medico-giuridico fanno bene è il loro lavoro scandagliare chi va contro la legge, e l’innocenza di molti anche non bambini, specie i pedofili.  Quindi Papa Francesco ancora una volta apparirà il salvatore del popolo e l’idolo delle masse, con la conseguenza che sarà acclamato come unico, vero e degno Papa del NWO delle religioni.


I CATTOLICI DICONO SI A TUTTO...



“Sì a matrimoni gay e ai sacramenti per divorziati”. 



http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/12/i-cattolici-a-papa-francesco-si-a-matrimoni-gay-e-ai-sacramenti-per-divorziati/1024970/



 "Da Germania, Francia, Belgio, Austria, Svizzera e Giappone"...La domanda  sorge spontanea: perchè è stata estromessa l'Italia da questo questionario tanto importante?. Credo che la risposta sia facile da comprendere, questi paesi nord Europei sono molto liberali e propendono sempre per una libertà anche eccessiva dei costumi, molti di essi sono protestanti, per cui le risposte sicuramente saranno tutte volte ad ottenere i matrimoni gay e i sacramenti ai divorziati.... senza ombra di dubbio.....non vi era neppure bisogno di fare un questionario per saperlo...Mentre gli Italiani si sa benissimo quale sia la nostra posizione in merito, per quanto ultimamente siamo un po orientati verso le opioni europeiste. Però certamente certe proposte da noi sarebbero state sicuramente cassate...Per cui anche il questionario è viziato, e sopratutto ben si comprende che alla base di questo, ci sia stato proprio una volontà di farlo passare, come dire tanto passerà, ma è meglio farglio decidere al popolo....così ce ne laviamo le mani.... decidono loro si condannano da loro, noi facciamo quello che vogliono, dopo tutto le parole del pontefice sono state chiare quando ha detto "noi dobbiamo solo seguirlo e fare quello che lui pensa che sia il suo bene"

La decisone è tratta....il sinodo...serve a cosa ad approvare quello che è già stato approvato, una farsa forse!  "Sì a matrimoni gay, ai sacramenti per i divorziati risposati e ai metodi contraccettivi.""   dopo tutto Bergoglio lo aveva già premeditato... fin dall'inizio con le sue curiose esternazioni lo aveva fatto capire qual'era il suo intedimento in proposito....ma tutto ciò non tiene conto di un fatto importante che è la base fondamentale della Fede cattolica, tutto ciò cozza con i vangeli, tutto ciò va in disaccordo netto con Cristo...in Pratica Bergoglio dice, e lo ha sempre detto che la chiesa deve superare se stessa, ecco cosa intendeva, con superare.... essere non più tradizonalista, ma modernista, scientista, e aperta a qualsiasi cambiamento sopratutto di vedute religiose, quindi anche integrare altre fedi in se stessa, proprio l'idea chiara e lampante del NWO delle religioni... non più una fede vera cristiana, ma una fede molto simile a quella protestante, ordossa in parte, dove i preti non debbano più sottostare ad un ordine supremo di celibato assoluto, e dove non debbano più, sottostare ad un volere divino e dove l'uomo si fa Dio o idolo.

Il problema fondamentale della chiesa è che volendo sottostare al pensiero di non perdere fedeli e quindi danari, essa si adatterà al pensiero europeo e mondiale, dove si chiede ad essa di abbandonare le sue resistenze dottrinali, a favore di una maggiore colloborazione, nel permettere a chiunque di ottenere secondo i proprio desideri, egualmente i sacramenti, perchè buona parte di costoro rimangono comunque sia legati alla chiesa, per cui essa ha capito che per espandere le proprie mire egemoniche di potere economico, sociale, religioso, deve adattarsi al volere dei popoli, non più in modo restrittivo al volere di un Dio....Questo significa nettamente porsi contro Dio stesso! Anche se, sicuramente l'attuazione non intaccherà la verginità della parola Santa, ma certamente ne aggirerà l'ostacolo, pensando che innanzi agli uomini il verbo di Dio non sarà toccato, invece ahimè è tutto il contriario. Non conta solo cambiare il testo dei vangeli, ma per Dio contano anche le decisioni che essendo essere espresse e decretate da volontà umana e pronunciate verbalmente esse prendono valore preciso. Percui sostituscono una volontà che diviene un comando....è come mutare la legge.

Sicuramente la chiesa, ne avrà un grande beneficio economico, da un operazione di questo tipo, perchè molti popoli attendono da molto tempo che la chiesa si adegui ai desideri umani, Ma fecendo ciò la chiesa si pone in netta contrapposizione a Cristo e sicuramente lo scisma sarà più vicino, questa volta non sarà uno scisma prodotto da una parte della chiesa, ma dal popolo stesso che non riconoscerà più nella chiesa la sua luce. Le decisioni che ne verranno da questo Sinodo, porteranno da un lato enormi benefici alla chiesa, e quindi anche ricchezza, ma dall'altro vi sarà la totale mancanza di Spirito Santo che abbandonerà la chiesa al suo destino. Forse è questa la vera volontà della chiesa diventare completamente massonica, priva dello Spirito Santo....

Oltretutto abbiamo che da diverse parti si chiede che Papa Francesco diventi il presidente delle religioni nel mondo NWO, ma per far ciò, ogni religione deve togliere da se stessa qualcosa e far entrare altro...così si potrà trovare il punto di unione, e come ben si vede demolire certi "tabù" serve proprio a questo scopo accelerare il processo di trasfomazione. 

L'ISIS spaventa e quindi di conseguenza accelera la decristianizzazione che se non avviene un un certo modo, avverrà in altro..

Non dimentichiamoci che dagli USA sta avanzando la religione di satana descritta anche in apocalisse con la chiesa Pergamo....  

Mettiamo assieme tutto, otteniamo che i tempi si stanno avvicinando a grandissimi passi, e tutto sta percorrendo una strada ad una velocità folle...

Papa Francesco poi preannuncia la sua morte, in pochi anni, come per dire il mio tempo è breve, ho poco tempo per far quel che voglio o devo.... sembra sentir una frase dell'Apocalisse... 

Io non entro nel questionario, ma da parte dei cattolici tradizionalisti Italiani, dico NO a tutto!! 
E aggiungo che anche Cristo dice NO!



venerdì 26 settembre 2014

Benedetto XVI fa chiarezza, sulla sua abdicazione...

FINALMENTE CHIAREZZA !!!

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/benedetto-xvi-benedict-xvi-benedicto-xvi-32340/

Benedetto XVI risponde con una lettera ad Andrea Tornielli: il nostro vaticanista gli aveva inviato alcune domande a proposito di presunte pressioni e complotti che avrebbero provocato le dimissioni

ANDREA TORNIELLICITTÀ DEL VATICANO
«Non c'è il minimo dubbio circa la validità della mia rinuncia al ministero petrino» e le «speculazioni» in proposito sono «semplicemente assurde». Joseph Ratzinger non è stato costretto a dimettersi, non l'ha fatto a seguito di pressioni o complotti: la sua rinuncia è valida e oggi nella Chiesa non esiste alcuna «diarchia», nessun doppio governo. C'è un Papa regnante nel pieno delle sue funzioni, Francesco, e un emerito che ha come «unico e ultimo scopo» delle sue giornate quello di pregare per il suo successore.

Dal monastero «Mater Ecclesiae» dentro le mura vaticane, il Papa emerito Benedetto XVI ha preso carta e penna per stroncare le interpretazioni sul suo storico gesto di un anno fa, rilanciate da diversi media e sul web in occasione del primo anniversario della rinuncia. Lo ha fatto rispondendo personalmente a una lettera con alcune domande che gli avevamo inviato nei giorni scorsi, dopo aver letto alcuni commenti sulla stampa italiana e internazionale riguardanti le sue dimissioni. In modo sintetico ma precisissimo, Ratzinger ha risposto, smentendo i presunti retroscena segreti della rinuncia e invitando a non caricare di significati impropri alcune scelte da lui compiute, come quella di mantenere l'abito bianco anche dopo aver lasciato il ministero di vescovo di Roma.


Come si ricorderà, con un clamoroso e inatteso annuncio, l'11 febbraio 2013 Benedetto XVI comunicava ai cardinali riuniti in concistoro la sua libera decisione di dimettersi «ingravescente aetate», per motivi di età: «Sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l'età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino». Annunciava anche che la sede apostolica sarebbe stata vacante a partire dalla sera del 28 febbraio: i cardinali si sarebbero riuniti per procedere con l'elezione del successore. Nei giorni successivi, Ratzinger faceva sapere che avrebbe mantenuto il nome di Benedetto XVI (che compare anche in calce alla fine della lettera), che si sarebbe definito d'ora in avanti «Papa emerito» (come risulta anche dall'intestazione a stampa della stessa lettera) e avrebbe continuato a indossare l'abito bianco, anche se semplificato rispetto a quello del Pontefice, vale a dire senza la mantelletta (chiamata «pellegrina») e senza la fascia.


Nel corso dell'ultima udienza del mercoledì, il 27 febbraio 2013, in una piazza San Pietro inondata di sole e gremita di fedeli, Benedetto XVI aveva detto: «In questi ultimi mesi, ho sentito che le mie forze erano diminuite, e ho chiesto a Dio con insistenza, nella preghiera, di illuminarmi con la sua luce per farmi prendere la decisione più giusta non per il mio bene, ma per il bene della Chiesa. Ho fatto questo passo nella piena consapevolezza della sua gravità e anche novità, ma con una profonda serenità d’animo. Amare la Chiesa significa anche avere il coraggio di fare scelte difficili, sofferte, avendo sempre davanti il bene della Chiesa e non se stessi».


E aveva aggiunto che il suo ritirarsi, «nascosto al mondo», non significava «ritornare nel privato». «La mia decisione di rinunciare all’esercizio attivo del ministero - aveva detto - non revoca questo. Non ritorno alla vita privata, a una vita di viaggi, incontri, ricevimenti, conferenze eccetera. Non abbandono la croce, ma resto in modo nuovo presso il Signore Crocifisso. Non porto più la potestà dell’officio per il governo della Chiesa, ma nel servizio della preghiera resto, per così dire, nel recinto di San Pietro». Proprio queste parole circa il suo voler restare «nel recinto di San Pietro» hanno fatto ipotizzare ad alcuni che la rinuncia non sia stata davvero libera e dunque valida, quasi che Ratzinger si fosse voluto ritagliare un ruolo di «Papa ombra», cioè quanto di più lontano dalla sua sensibilità si possa immaginare.


Dopo l'elezione di Francesco, le novità del suo papato, la scossa che sta portando alla Chiesa con la sua parola e la sua testimonianza personale, era fisiologico che alcuni - com'è sempre peraltro accaduto in occasione di un cambio di pontificato - lo contrapponessero al predecessore. Una contrapposizione che lo stesso Benedetto XVI ha sempre rifiutato. Nelle ultime settimane, con l'avvicinarsi del primo anniversario della rinuncia, c'è chi è andato oltre, ipotizzando persino l'invalidità delle dimissioni di Benedetto e dunque un suo ruolo ancora attivo e istituzionale accanto al Papa regnante.


Lo scorso 16 febbraio, chi scrive ha inviato al Papa emerito un messaggio con alcune specifiche domande in merito a queste interpretazioni. Due giorni dopo è arrivata la risposta. «Non c’è il minimo dubbio - scrive Ratzinger nella missiva - circa la validità della mia rinuncia al ministero petrino. Unica condizione della validità è la piena libertà della decisione. Speculazioni circa la invalidità della rinuncia sono semplicemente assurde». Del resto, che la possibilità di dimettersi fosse tenuta in considerazione da molto tempo era ben noto alle persone più vicine a Ratzinger, e da lui stesso confermata nel libro intervista con il giornalista tedesco Peter Seewald («Luce del mondo», 2010): «Se un Papa si rende conto con chiarezza che non è più capace, fisicamente, psicologicamente e spiritualmente, di assolvere ai doveri del suo ufficio, allora ha il diritto e, in alcune circostanze, anche l'obbligo, di dimettersi».

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Tutti la chiamano rinuncia, ma viste le parole di BXVI è un abdicazione, chiamata rinuncia...per sminuire la gravita del gesto.
Perchè cmq sia il gesto rimane grave, è indubbio che sia così.... Anche se lo prevede lo statuto della chiesa, ma credo che a Dio non sia piaciuto...il Suo predecessore, è arrivato fino alla morte.... Il fulmine sulla cupola non è stato casuale..
Quindi il titolo di Papa Emerito è solo un ricordo della precendete carica di Pontefice Maximum. E da quanto si comprende dalle sue stesse parole, non ha alcun valore di Pontefice....Possiamo togliercelo dalla testa...
.
"Benedetto XVI aveva detto: «In questi ultimi mesi, ho sentito che le mie forze erano diminuite, e ho chiesto a Dio con insistenza, nella preghiera, di illuminarmi con la sua luce per farmi prendere la decisione più giusta non per il mio bene, ma per il bene della Chiesa.""  se quello che ne è venuto è stato per il bene della chiesa, non so, se il suo suggerimento sia venuto da Dio...

Ricordo la profezia della Emmerick che parla appunto di pregare molto per il pontefice affinche non abbandoni Roma , cioè che non lasci la sede pontificia....

"ma nel servizio della preghiera resto, per così dire, nel recinto di San Pietro»." certamente si è compreso bene che rimaneva come apostolo, sotto l'autorità  di Cristo, era scontato.

""Una contrapposizione che lo stesso Benedetto XVI ha sempre rifiutato."" 
Mi piacerebbe rivolgere  questa domanda, su tutte le esternazioni del suo successore e su tutto l'operato che gli ha fatto e farà, lei metterebbe la firma come se fossero parole e atti suoi? 








ISIS forse il braccio armato della Bestia che viene dal Mare...


Una delle sue teste sembrò colpita a morte, ma la sua piaga mortale fu guarita.
Pensandoci attentamente, mi sono reso conto che potremo essere vicini al compiersi di questo evento, Da cosa verrà colpita a morte questa testa?
La bestia sarà colpita a morte da una spada, poi la sua ferita sarà guarita. Credo che il riferimento alla spada non sia casuale e non intende certamente un allusione.

La bestia che sale dal mare, può essere riferimento a popoli che vengono dal mare, che sono simili ad una pantera, cioè snelli, sinuosi, che si infiltrano, silenziosi, e vestiti di nero, che si muovono come una pantera facendo agguati, nascondendosi,  con le zampe simili a quelle dell’orso,(mano umana) cioè robuste forti, ma  armate, l’orso possiede artigli lunghi simili a coltelli, e una bocca come quella del leone, cioè grande, la bocca potrebbe intendere che sono voraci, e la caratteristica dei felini di sbranare le loro prede, quindi sanguinari. Per me questa prima bestia è un popolo feroce, sanguinario, che fa agguati. Sostenuto da 7 teste, cioè da 7 capi…L’orso però non è animale del medio oriente, ma tipico del nord del mondo(Russia, Europa, USA) , il leone invece è animale africano e asiatico. Potrebbe intendersi che questa bestia è composta da tre soggetti principali che la creano e le danno vita, ma comandata da 7.

Ora chi in questo momento sta rischiando molto grosso?
Vediamo di capir bene la questione, intanto come ho sempre detto, l’apocalisse tratta delle vicende della chiesa oltre che di tutta l’umanità, ma soprattutto ogni riferimento è innestato nella chiesa stessa e ad esso collegato.

Abbiamo l’espandersi della cultura gay, con tutto quello che ne deriva.

L’ISIS minaccia tutto il mondo occidentale, soprattutto però  la Chiesa Cattolica Cristiana. Ultimamente sembra da pare ci sia in atto un attacco ai vertici della chiesa stessa, e le misure di sicurezza sono al massimo grado, com’è giusto che sia.

Conflitto con la Russia Cina - ucraina(europa-Usa).

Caso Ebola ed altre malattie…in evoluzione.

Abbiamo poi il tempio a satana eretto in Florida..

Poi abbiamo il sinodo, con numerose eventi particolari, di cui non tutti sono concordi…idee azzardate, e cercando di adattarsi ai tempi moderni..quindi cambiando alcune cose, anche a discapito del Vangelo, come effettivamente qualche cardinale avrebbe detto.

Poi abbiamo il caso dei preti pedofili che il papa sta mettendo alla gogna, e pare che di teste ne voleranno tantissime, da quello che si è capito. Una bella epurazione di massa, speriamo che in questa cosa non vegano presi dentro anche preti scomodi, che non sono in linea con le idee di P. Francesco.

Ora facendo una analisi precisa di tutto ciò , mi viene da pensare che forse, ci sono molti vescovi e cardinali che possono non desiderare di perdere i privilegi, e soprattutto non desiderare di aver problemi con la giustizia civile… la mente umana è tanto contorta e imprevedibile, perché tutto sommato fin’ora a certi prelati , le cose sono andate bene, tenute in sordina…. Potrei addirittura azzardarmi a pensare che forse la scusa ISIS potrebbe essere usata per mascherare un finto o vero attentato, potrei anche pensare che si faccia uso di questa ISIS o di qualcuno che si spaccia per tale, proprio per infliggere un duro colpo alla chiesa. Dopo tutto anche con GPII il suo attentato, non fu mai del tutto chiarito chi erano i mandanti reali….e anche in quel caso l’attentatore era un terrorista mussulmano. Per cui l’analogia mi pare non del tutto illogica.  Ora se ci pensiamo bene, un attentato ai Pontefici, aumenterebbe certamente la notorietà degli stessi, e il mondo li seguirebbe ancora con più apprensione., aumentando la venerazione per essi.

Inoltre il capitolo 13 dell’apocalisse ci fa capire cosa potrebbe accadere, si legge che la ferità mortale sarà prodotta da un spada o lama, proprio come i terroristi dell’ISIS fanno, taglio della gola.

I 42 mesi sono 1260 giorni = 3 e mezzo…. 

giovedì 25 settembre 2014

IL SINODO!

PAPA FRANCESCO HA GIA VINTO.                                 

Papa Francesco farà approvare tutto quello che è necessario fare, secondo il suo volere e secondo il suo intento.... 
Come? Semplice...
Con il terrore che ha sparso tra i poporati, che non farebbero la sua volontà, vedi gli eminenti allontanamenti, come il cardinal Burke, e altri alti prelati, anche i 5 che avevano opposto contestazioni, a riguardo si sono già adeguati,""ANCHE SE E' CONTRO IL VANGELO, OBBEDIREMO""" prima ancora che il sinodo abbia inizio, ovviamente chi degli altri temendo l'ira di Francesco si opporrà?Nessuno! Per cui ha già vinto prima ancora che inizi!!

Mi chiedo cosa servirà, se le decisioni sono già prese...forse serve per far la conta di quelli a favore e di quelli contro, in modo tale da sapere chi eliminare...


Questa frase è terribile!!!

"ANCHE SE E' CONTRO IL VANGELO, OBBEDIREMO"

Non obbediranno più a Cristo, ma solo ad un uomo, posto come idolo delle masse... perchè il vangelo è Cristo, non obedire a Cristo significa rigettarlo, allora Fatima si manifestera in tutta la sua potenza...e nessuno potrà fermare ora la mano di Dio. Appena approveranno quanto è nel loro cuore, approveranno anche la loro condanna. 



Non sò, se ridere o piangere!!

Ma prendiamo la cosa in forma ilare........

http://www.vitadamamma.com/107926/papa-francesco-svela-i-10-segreti-per-la-felicita.html

Leggete cosa ha detto Papa Francesco:

 10 comandamenti di Bergoglio!!!! 
1 – Vivi e lascia vivere
Ognuno, secondo il Santo Padre, dovrebbe non curarsi troppo del resto, e pensare innanzitutto a vivere bene.
2 – Donati al prossimo
Bisogna essere generosi, altruisti, che le persone che perché « si chiudono in loro stesse corrono il rischio di diventare egoiste. E l’acqua stagnante diventa putrida in fretta».
3 – Vai con calma
Papa Francesco racconta una sorta di metafora prendendo spunto da un romanzo di Ricardo Güiraldes: Don Segundo Sombra gaucho ad un certo punto dice: «In gioventù era un torrente pieno di pietre che si portava dietro tutto, da adulto era un fiume impetuoso, e in età avanzata si muoveva ancora, ma lentamente». Questa immagine è una delle preferite dal Pontefice, una pozza d’acqua, che rappresenta «la capacità di muoversi con gentilezza e umiltà, una calma nella vita». Gli anziani sono così, delle pozze d’acqua che si muovono lentamente,«sono la memoria del popolo»
4 – Preserva il tempo libero
La letteratura, l’arte, persino giocare con i propri figli è un modo per vivere felici, spegnere la TV, mangiare senza, la televisione ci tiene aggiornati, ma anche il comunicare con gli altri: «Il consumismo ci ha portati all’ansia di perdere una sana cultura del tempo libero», dice il Pontefice.
5 – Trascorri la domenica in famiglia
«L’altro giorno, a Campobasso, sono stato a un incontro tra il mondo dell’università e il mondo operaio: tutti chiedevano la domenica non lavorativa. La domenica è per la famiglia» racconta.
6 – Troviamo modi creativi per dare lavoro ai giovani
Il Pontefice riassume il suo pensiero sulla mancanza di lavoro: questa è la piaga che poi può far cadere i giovani nella droga. Bisogna essere creativi, non solo dar da mangiare ai giovani, ma anche inventarsi corsi per idraulico, sarto, elettricista. Portare il pane a casa significa avere dignità.
7 – Prendiamoci cura della natura
«Una delle più grandi sfide a cui siamo chiamati», dice il Papa è il degrado ambientale, bisogna agire per contrastare questo.
8 – Dimentica in fretta le cose negative
Chi dice cose negative sugli altri ha probabilmente poca stima di sé: così, anziché migliorare si tende a mostrare gli altri peggio di come sono. La cosa sana invece è dimenticare in fretta le cose negative.
9 – Rispetta il pensiero degli altri senza proselitismo
Dice il Papa: «Possiamo ispirare gli altri attraverso la testimonianza così che si cresca insieme, ma la cosa peggiore che ci possa essere è il proselitismo religioso, che paralizza: parlo con te per convincerti. No. Ogni persona dialoghi a partire dalla propria identità. La Chiesa si sviluppa per attrazione, non per proselitismo».
10 – Lavora per la pace
La pace deve essere cercata e voluta a gran voce, bisogna gridarla: «Viviamo in un tempo di molte guerre. La pace a volte dà l’impressione di essere qualche cosa di tranquillo, ma non è mai quiete: è sempre una pace attiva» conclude il Pontefice.

.....................................
 Vivi e lascia vivere... come dire non rompere le balle....agli altri....
Trascorri la domenica in famiglia ....come dire non andare a messa, meglio divertirsi con la propria famiglia....
Troviamo modi creativi per dare lavoro ai giovani... se fossero intelligenti si potrebbe trovare qualsiasi cosa....ahimè la creatività non appartiene hai politici...
Dimentica in fretta le cose negative .... certo dimentica, perchè così domani fai un altra cazzata....
Rispetta il pensiero degli altri senza proselitismo...come dire non rompere le balle ai mussulmani se non ti ammazzano.... non fare il tuo dovere di cristiano, non insegnare la parola di Cristo....quello è proselitismo....
 Lavora per la pace.... mi chiedo di quale pace si tratti, perchè anche satana ha un idee di pace, mica male, sopratutto quella dell'anullamento dei cristiani tradizionalisti... quella di ammazzarli tutti, quella di trasformare le fedi in una sola fede NWO delle religioni, quella di istituire la religione di Satana già avviata negli Usa.... ecc, ha delle idee geniali pure lui, sulla sua pace.... 












Socci esterna Brosio gli corre dietro...

La coerenza umana ad orologeria.

http://www.intelligonews.it/segreti-brosio-in-esclusiva-siamo-al-conto-alla-rovescia-i-segni-i-100-anni-a-satana-la-madonna-e-papa-francesco/

Segreti, Brosio in esclusiva: “Siamo al conto alla rovescia. I segni, i 100 anni a Satana, la Madonna e Papa Francesco”

"dobbiamo metterci in testa che i 10 segreti di Medjugorje non sono altro che la prosecuzione dei tre di Fatima."
 la solita presunzione....per accreditarsi un ruolo nella storia.... voler essere a tutti i costi i successori di Fatima...tanto quel che deve venire cancellerà molto di quelo che c'è e le velleità di essere i primi della classe spariranno con le vostre presunzioni...

"riferimento poi alla pace e a Satana che sta intralciando i suoi piani." 
che ho letto bene? La madonna cosa? avrebbe detto che satana intralcia i suoi piani, ma se Dio lascia fare a satana, perchè cmq sia anch'egli rientra nei suoi piani salvifici per salvare l'umnaità. La Vergine avrebbe detto una cosa così? Suvvia, questo discorso non può averlo fatto la Vera Vergine Maria, invetatevene un altra di meglio!!! 

""2Ma la la Regina della Pace dice: “Io sono venuta a Medjugorje per portare a compimento quanto detto a Fatima”."" 
Se è vero quello che qui dice, perchè la Madonna non ha comandato di trasmettere il testo entro il 2000 ? Visto che l'ultima parte del segreto di Fatima, doveva essere data entro e non oltre 1960? Mentre qui a Medjiugorje ancor oggi non si sa nulla di cosa sono questi presunti 10 segreti, pare che gli ultimi 3 giorni che nessuno sa quanto siano, forse nemmeno i veggenti... 7 miliardi di persone o quelle che rimarranno dopo le catastrofi che stanno per sopraggiungere e che sono già in atto, dovrebbero convertirsi?..... ma cosa stiamo dicendo!!!

"“Certo, ma prima che trionfi il Cuore Immacolato di Maria c’è da fare il calvario,  perché non si arriva alla Resurrezione senza passare per il Venerdì."" 
Se sapeste veramente cosa vi aspetta non direste cretinate.... non avverrà nessuna resurrezione...ci saranno le catastrofi, ci saranno milioni e milioni di morti, per malattie, fame, e guerre, per cataclismi, ma nessuno sarà risorto... Quelli che rimarranno in vita, dopo tutto quello che deve venire sono quelli che avranno la possiblità di salvarsi... 


""Si deve passare per la Passione, ed è già iniziata. Guardate cosa succede in Africa, in Cina, in Iraq, i focolai dove i cristiani vengono perseguitati.""  
Questo è nulla rispetto a quello che deve venire... ahhh....
questa è solo l'inizio della persecuzione, quella più drammatica avverrà dopo l'insediamento del figlio della perdizione... 

""Il potere giudiziario prevale sugli altri, e senza l’equilibrio dei poteri è il caos”."" 
e voi sperate ancora nell'uomo....non avete capito nulla ....

"“Tre elementi sono forti e ritornano negli ultimi messaggi: la preghiera per la Pace, la preghiera per il Santo Padre e quella per la conversione. ""

Solo questo vi chiede un po pochino...

A me ha detto questo: 
La preghiera per ottenere lo Spirito Santo... che darà la forza ai cristiani di sopportare tutto quello che deve venire... 
Il digiuno (dal peccato) necessario per ottenere le grazie, di qualsiasi ordine e grado...
La preghiera per ristabilire un Ordine Sacro!  
Ovviamente non deve mancare la preghiera per il vero pontefice e per tutto il clero.
L'eucarestia, giornaliera finche ce n'è!
5° 

"Non c’è più tanto tempo per i dieci segreti,siamo alla fine dei 100 anni e Satana è scatenato. "
I segreti li annuncerete prima del 13 maggio 2017?.... e voi pensate di arrivare in tempo.....se il tempo fosse quello.... e quando dovrebbero compiersi, vostre grazie... gli altri 7 segreti se la fine è nel 2017? i vostri conti non tornano...

"" I primi due segreti sono ammonizioni, "" 
ma se il veggenti poco tempo fa hanno detto che i primi due sono leggeri non c'è nulla da aver paura....ma che state dicendo mettetevi d'accordo... e le ammonizioni sarebbero cose da poco?

""" terzo è il segno sulla collina, poi dal quarto al decimo sono profezie che si possono mitigare se torniamo a Dio. E’ questo il tempo”.""
Non verrà mitigato nulla, anzi ci sarà una distruzione spavetosa, sia ad opera dell'umanità stessa, che ad opera di eventi che l'uomo non può fermare... 

..........................................................

Quando a parlare è Brosio e i suoi veggenti, è tutto vero, quando a parlare è un pinco pallino qualsiasi, o quasi, nessuno gli da credito, però il pinco pallino lo aveva detto molto prima dei Medjugoriani e loro solo ora.... Adesso che Antonio Socci ha fatto uscire il suo libro, appunto sul falso Papato, tutti, si affrettano a dare anticipazioni per non essere gli ultimi e non essere da meno...una grande ipocrisia...come al solito.... Antonio Socci, oggi si è accorto che qualcosa non va...forse ipotizza che Papa Francesco non è papa che forse la sua elezione non è valida, ma dopo parecchio tempo, dopo che il sotto scritto fin dall'inizio del ponteficato continua a richiamare l'attenzione sulle anomalie di un pontefice che è solo vescovolcome vuol farsi chiamare, posto li per qualche motivo a molti sconosciuto.. Ora tutti si accorgono che Francesco, potrebbe non essere papa, eppure il sottoscritto prima di tutti, lo aveva detto fin dall'inizio che la vicenda avava risvolti oscuri e strani, un tentativo di distogliere l'attenzione da cause ben diverse, ma ci sarebbe da chiedersi perchè BXVI è uscito di scena pur rimanendo pontefice, sembra un operazione volta ad allontanare l'immagine del ponteice forse da qualche cosa? Forse un pericolo? Consideriamo che il ponteficato di BXVI fu costellato di attacchi da ogni dove, anche ingiustificati, sia di governi per casi di pedofilia, che di uscite di materiale forse compromettente per la Santa Sede..come il caso Vatilix, e curiosamente guarda caso a ridosso di importanti indagini, avviene l'uscita del pontefice.... Personalmente ho trovato la cosa strana. Ma, certamente è vero BXVI stava male, e non reggeva più il gravoso impegno. Forse gli serviva un braccio destro, ma forse non poteva porlo, come suo sostituto e forse l'idea di un papa fittizio era geniale, dopo tutto chi sapeva cosa fanno loro lì dentro, nessuno!  E il ruolo reale di Francesco quale sarebbe stato? un traghettatore, verso lidi più tranquilli, Francesco promise, la debellazione della lobby gay, di fatto mai avvenuta, promise la scomunica della mafia, mai realmente attuata, solo nelle parole, ma nei fatti neppure  un foglio scritto recante l'emblema papale come si fa sempre quando si ufficializza canonicamente certe decisioni.. Per non parlare di tutto il resto, molte esternazioni, ma nulla di fatto... Perchè? Semplice non è Lui il vero pontefice, il vero e solo Pontefice è ancora BXVI(speriamo che il Cielo lo tenga in vita), che come scrissi, porta l'anello Piscatorio, la veste Papale, il titolo, ecc... La questione Isis, Medj non ne ha mai dato testimonianza in nessun modo, ora Brosio si sente forte e ne parla, ma prima se nè ben guardato, i  veggenti peggio ancora nemmeno un fiato, nei mesi precedenti... E a quanto si sà, la loro gospa era sempre sorrindete anche quando avveniva in altri stati del mondo masacri di innocenti bimbi cristiani.


Adesso ci aspettiamo la vicende divorziati risposati, annullamento religioso facile, per tutti....e tutti contenti....