lunedì 17 aprile 2017

LA CHIESA DEMOCRATICA MONDIALISTA





DIO È DEMOCRATICO?




Partiamo dal capire cosa è la democrazia, termine oggi tanto inflazionato e abusato.

Dal greco antico: δῆμος, démos, "popolo" e κράτος, krátos, "potere"
cioè "governo del popolo", ovvero sistema di governo in cui il popolo dovrebbe essere sovrano, ed esercita tale sovranità mediante dei rappresentanti con l'ausilio di un mezzo il voto.

Nella nostra nazione Italia il termine è usato per indicare un partito politico, che ha fatto della parola uno scempio, la sinistra Italiana, che sfrutta il termine per farsi passare per democratica, quando in realtà mostra una faccia completamente diversa, ricordiamo che i DS nascono dal popolo più precisamente dalle classi sindacali social-comuniste, per cui la loro logica è completamente avversa al popolo, non come essi stessi dicono noi siamo per il popolo ma poi fanno tutto il contrario rispetto a quanto veramente il popolo vuole.
Ma l'ideologia in questa nazione è più forte della verità!

La chiesa è uno stato democratico?

Appare tale, ma non lo è, o meglio dire fin prima del periodo pre CVII la chiesa era monarchica, poi il CVII l'ha cambiata, e pian piano nel corso di questi ultimi pontificati, ha volto il suo sguardo sempre più all'ideologia social-comunista che ha segnato fortemente il dopo guerra, anche la chiesa è stata negativamente influenzata da questo; tanto che buona parte dei suoi appartenenti erano e sono comunisti nel loro essere politico, l'ultimo Generale dei vescovi l'attuale Francesco-Bergoglio lo è in toto, nella versione più estremista che non si è mai visto prima, un pontefice comunista. La Chiesa è rimasta solo nel nome e e nella denominazione Cattolica Romana, oramai non più cristiana ma mondialista e decisamente democratica almeno in apparenza, dove il Generale vescovo Bergoglio, punta tutto sul popolo, il quale a suo dire dovrebbe essere il centro di tutto, ma poi dimostra il suo vero volto, come un Generale Vescovo totalitario, dove il popolo è importante fintanto che gli fa comodo, e fin tanto che non si ribella o non capisca la verità che si cela. Si oggi la chiesa non è più realmente Cristina, oggi possiamo chiamarla con il termine giusto Mondialista Democratica.

Ma allora se la chiesa di oggi è Mondialista Democratica, Dio potrà mai aver cambiato il suo status perché la Chiesa ha rinnegato il passato?

Gia dire questa parola democratico affibbiata alla Maestà di Dio, farebbe insorgere anche i batteri, figuriamoci etichettare Dio con essa è un abominio, Egli l'Onnipotente l'Eterno non potrà mai esse Democratico, ne Mondialista, perché Dio è già per il popolo, ma la sua legge è in se stesso il fulcro di tutto, il popolo non può essere governato da se stesso, perché non approderebbe mai ad una sola legge, certa, vera ed eterna, litigherebbe in eterno, per determinare un principio che sia giusto per tutti e ancora non andrebbe bene, per cui la democrazia è falsa e bugiarda, fatta per far credere al popolo che esso si possa determinare, che esso possa decidere in una assemblea unica, ma come potrebbe un popolo di 7 miliardi di persone determinare una sola legge, non può, è impossibile, per cui è giusto che sia uno solo che abbia la sapienza, la scienza, la saggezza, l'umiltà di miriadi di esseri, che determina la legge, ecco che è giusto il concetto di monarchia, se l'uno sbaglia paga l'uno, ma se sbaglia un popolo in esso è guerra. Per cui Dio non potrà mai essere democratico, ascolta tutti i popoli e tutte le loro necessità, ma Lui si pone come giudice di giustizia e sapienza, il legiferatone giusto. La chiesa di oggi che avrebbe dovuto seguire Dio, sta invece prendendo la via del mondo, del suo oppositore, contro la logica di Dio, oggi la chiesa di Cristo è diventa chiesa del mondo e del popolo, trasformandosi un una Chiesa popolare cioè democratica e mondialista dove non si prega quasi più il vero Cristo di Dio, ma qualcosa che oramai non lo è più, si usa ancora quel nome, perché ci sono ancora alcuni irriducibili e per far credere che s'invochi Cristo Dio, ma in realtà il culto sta diventando pagano, oggi questa chiesa governata dal Generale Vescovo Bergoglio, è la chiesa del sé. L'uomo è diventato il fulcro del mondo, spodestando Dio dal suo trono nel mondo, l'idolo non è più il Cristo Re, ma è l'uomo chiamato Bergoglio. “E tutte le nazioni lo seguiranno e gli daranno onori e ad esso si prostreranno. “


Devo dire con amara sincerità che questo Generale Vescovo travestito di bianco, Bergoglio a causa della sua natura e propensione anti cristiana cioè totalmente di sinistra ma del peggior stampo cioè COMUNISTA, farà vincere la sinistra Italiana un altra volta, purtroppo devo essere sincero, non c'è speranza in questa nazione che possa sorgere ancora un destra o un centro veramente per il popolo. Oltretutto se mai arriveremo alle elezioni, con quello che sta per arrivare.

Il destino è che alla prossime votazioni nazionali, se mai ci saranno, con un pontefice che tifa e fa politica attivamente nelle chiesa e fuori di essa impicciandosi della realtà del territorio Italiano, farà sbilanciare l'ago totalmente a Sinistra, già aveva iniziato ed ora gradatamente manifesta sempre più la sua propensione politica di dominatore del mondo, bacchetta la sinistra che non è abbastanza di sinistra.


Le prossime elezioni se mai ci saranno, ancora vincerà la sinistra, perché i fan Bergogliani voteranno secondo non coscienza, ne verità, ma secondo quanto il loro Generale Vescovo, mentore e capo dirà loro fare.


Quando gli agnelli vengono allevati nella melma del mondo, diventano neri e l'ovile si trasforma in un mattatoio di pecoroni, è ciò che vuole colui che porta sul suo dorso il segno del sole raggiante.