mercoledì 3 maggio 2017

LA CHIESA NON PERDERÀ MAI LA FEDE?





Il fatto che il mondo e la chiesa soprassieda, a tutto quello che Bergoglio fa solo perchè esso è un pontefice e per il quale il mondo e il clero lo perdonino in automatico, senza porsi il pensiero ma Dio cosa pensa di costui e di noi che non ci opponiamo a lui?
Qui si comprende  che, si applicano due pesi e due misure, quando la legge di Dio dovrebbe essere maggiormente usata verso gli appartenenti della chiesa, che il popolo. La cosa veramente curiosa e stravagante è che il clero pretende di condannare e giudicare il popolo per i suoi peccati, ma non condannano loro stessi quando questi ne commettono  di eguali e altrettanto gravi, è ovvio che poi il popolo si senta preso in giro, quando un pontefice con tanta disinvoltura offende impunemente Dio, nessuno nella chiesa tenta neppure una vaga correzione come per altro Cristo ha insegnato, questo fa ben comprendere che oramai di Cristo Dio, ne di quello che ha insegnato di quello che comandò neppure il Padre Suo, non gliene importa più nulla a nessuno, ne dentro ne fuori la chiesa.

Un pontefice che bestemmia il sacratissimo Nome del Santo dei Santi, è un aspetto che grida vendetta innanzi a Dio, oltretutto un prete che si lava la bocca di Dio, dopo che ha intinto nel suo piatto ogni giorno e bevuto nello stesso calice, è praticamente lo stesso peccato fatto da Giuda Iscariota quando lo tradì, qui però il danno è peggiore, perchè mentre Giuda Iscariota ne commise uno solo e conosciuto da pochi, questo vescovo lo protrae per molto tempo e lo insegna a tutto il mondo, come cosa lecita. 

Noi diciamo segni dei tempi, magari fossero solo segni dei tempi, questa è la fine di una chiesa che poggiava su Cristo e che oggi il culto della personalità ha reso un vescovo più grande di Cristo stesso. Il problema che il potere per agire contro al Vescovo di Roma e del Mondo, è custodito dal Clero che lo ha eletto, ma non credo che questo clero, ha voglia di far chiarezza, ne tanto meno alzare e far sentire la voce della giustizia e verità di Cristo. 

Alle volte mi pongo la domanda, ma è veramente autentica quella profezia che recita che la chiesa non perderà mai la sua fede?

Perchè, se sul trono di Pietro siederà l'anticristo è dovuto al fatto che Roma o meglio dire il clero perderà la sua fede, altrimenti l'anticristo non potrebbe mai sedersi la dove non deve.

Perchè da  quello chi si vede, pare che oramai ben pochi hanno saldo nelle loro menti i comandi di Cristo e li applicano, il mondo è in totalmente opposizione alla Parola di Cristo, allora dico che forse meritiamo la punizione che Dio predisse, sangue, pestilenza, morte cadranno su di noi.

Ricordo le parole Nostro Signore che disse: " quando tornerò chi troverò a me fedele?", questo significa che molto pochi rimarranno a Lui fedeli ciò ci fa capire che forse quella profezia potrebbe non essere autentica.



Torno a ripetere che questa è un interpretazione errata che la chiesa ne ha fatto della parola di Cristo come ho già ampiamente specificato.


Matteo 16, 18 "E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa."

Cristo non stava parlando di Pietro, ma di se stesso, quando parla della Pietra, perchè la chiesa non si poggia su un uomo, ma su Dio, se si poggiasse su un uomo sarebbe già crollata da un pezzo. 
Per cui mettendola in relazione con quella frase che disse "quando tornerò chi troverò fedele?" si comprende che il riferimento non è a Pietro, ma a Cristo stesso. E' ovvio e connaturato che le porte degli inferi non possono prevalere su Dio, ma sulla chiesa degli uomini si, come sta avvenendo ora, dove ogni forma di prostituzione è uscita allo scoperto, e questo va anche in accordo con quanto espresso dall'apocalisse, che dice: "vi fu trovata in essa ogni genere di abominio", mi pare che i perversi, i gay, gli immorali e ogni peccato e  abominio agli occhi di Dio, siano in essa racchiusi, non si dica che tutto ciò non è la chiesa, perchè Bergoglio sta portandola al suo ultimo epilogo, la sua vera distruzione, allora accadrà come in apocalisse è stato predetto così come nel terzo segreto di Fatima è celato, gli uomini la prenderanno d'assalto, la denuderanno e la bruceranno, ne mangeranno le sue carni, tutto si sta per compiere a causa di un uomo, che si erge a idolo delle masse e a causa del mondo stesso che non ha il coraggio di difendere Cristo il Signore dei Signori, allora un giorno Dio scrollerà dai suoi calzari la povere di questo mondo . 

Dio si serve anche del fuoco dell'uomo per estirpare il cancro umano dal mondo, prima che il Suo fuoco purificatore renda puro e terso questo mondo, ci lascerà fare.