lunedì 23 gennaio 2017

CHE BELLO SENTIRSI SANTI!!!

TUTTI SONO SANTI

Quando la gente ci da del Santo, ci riempie di una gioia immensa,
a me invece quando qualcuno mi esalta in questo modo sarei tentato di rispondergli male.


Da quando la chiesa è sorta, fino ad oggi e forse anche domani, tutti coloro che sono entrati in essa, sono diventati santi, specie chi è stato eletto a Pontefice ancora in vita, ha assunto in se il titolo di Santo, tanto che vengono chiamati Santo Padre, Sua Santità, Papa Buono, ecc.



Quando li nominiamo e gli scriviamo e li proclamiamo tutti ad osannarli come se fossero veri Santi.

Ma che nessuno chiami Gesù Santo manco morto, tutti chiamano nostro Signore il Cristo di Dio, solo Gesù nel comune parlare e anche alla volte nelle preghiere, senza alcun rispetto, come se Esso fosse meno un pontefice, quando Egli è Dio con Dio e quindi il suo titolo di santità è massimo cioè Santissimo. Mentre tali appellativo viene usato nelle funzioni  e non sempre, ma nel comune parlare no.


Inoltre ricordo le parole vere e Sante del nostro Santissimo Signore Gesù, che ha detto nessuno si faccia chiamare Padre tra gli apostoli, non era inteso per i comuni mortali, perchè solo uno è Padre colui che sta nei cieli, e non chiamate nessuno Buono tra tutti, perchè solo uno è Buono il Padre Mio Celeste. Per cui si può estendere benissimo a non chiamate nessuno Santo tra gli uomini vivi, perchè solo uno è Santo dei Santi il Padre Celeste, il Figlio suo Yeshua (Gesù) lo Spirito  Suo e la Madre Sua. 

Gli uomini sulla terra invece amano molto chiamare Santo un pontefice e quasi ne fanno un idolo, più grande del Signore Gesù stesso, essi si prostrano, al pontefice come se esso fosse un Dio, quando è solo un pastore, l'unico a cui noi dobbiamo riverenza e Nostro Signore Yeshua il Santo di Dio, perchè Elohà ha detto:

2. Non ti farai idolo né immagine alcuna, di ciò che è lassù in cielo, né di ciò che è quaggiù sulla terra(re, principi, sultani, vip e pontefici), né di ciò che è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a quelle cose e non le servirai.

Ovviamente non era intenso solo come cose inanimate, ma anche esseri umani o animali.

Invece noi tutti, trasgrediamo sempre a questi comandi, che non sono precetti opinabili, ma comandi veri e propri. 
Se il decalogo sacro venisse sconvolto anche il Vangelo scomparirebbe, perchè il decalogo è il fondamento sul quale ogni parola del Vangelo si regge.

Infatti l'opera oggi di qualche furbetto pontefice di cambiare il contenuto del decalogo Sacro ha proprio lo scopo di demolire il vangelo.




Si può aver rispetto delle persone senza prostrarsi a loro, senza genuflettersi come se fossero dei, in terra, anche se costoro fossero stati eletti a pontefici da Cristo, ma non sono tecnicamente come Cristo, perchè il Re dei pastori è solo Cristo, solo Lui può fregiarsi di essere chiamato Signore dei Signori, Re dei re, il Santo di Dio e ci si deve genuflettere e prostrare.

Quando un pontefice permette di farsi chiamare
Santo la sua umiltà non c'è più.

Perchè il maligno inorgoglisce l'animo, che in qualche modo si sente santo e quindi superiore agli altri, cosa disse Gesù: 

"il primo si faccia l'ultimo e servo degli altri" 
anche nell'essere considerato.

Nessuno si faccia chiamare 
Santo, ne Padre, ne Buono.

Il S.S Nostro Signore Gesù Cristo quando parlava sapeva bene cosa diceva, non parlava a vanvera.

I Comandi, precetti, consigli che diede era perentori non facoltativi o opinabili.