sabato 30 aprile 2016

Risposta a Rita Siberna protettrice di Francesco°

Articolo di Rita Siberna





Chi infanga il nome di Papa Francesco, non può considerarsi cristiano!

Purtroppo in questi giorni sul web, girano dei post eretici contro Papa Francesco. La cosa che lascia più tristi e rammaricati è proprio il fatto che, chi si permette di divulgare tali post, siano proprio persone che si reputino dei cattolici ferventi!
C’è chi critica il Papa per l’attenzione che ha rivolto in diverse occasioni ai musulmani, c’è chi lo critica per il fatto che stia dando una svolta alla questione dei “divorziati risposati” nel ricevere la Santa Eucarestia, anche se tutto questo andrà rivisto e rivalutato caso per caso, per cui tutti quelli che accusano Francesco di essere contro il Vangelo, credo che non abbiano capito nulla proprio perchè il matrimonio è e rimarrà sempre e comunque un sacramento indissolubile.
Francesco lo ha dimostrato più volte, di essere umile e vicino alle persone, nonostante la carica ecclesiale che ricopre … si è sempre messo a disposizione degli ultimi e dei bisognosi mettendosi alla pari, di ognuno di noi.
Purtroppo molti cattolici nonostante attestino di conoscere il Vangelo e la Bibbia, non esitano a puntare il dito contro il Pontefice e c’è chi scrive anche addirittura di pregare per la conversione del Papa. Pregare per la conversione altrui non è un reato, ma scrivere di pregare per la conversione del Papa, attestando che quest’ultimo sia lontano dalla legge divina … è come dire una grande bestemmia!
Detto questo condivido con tutti la lettera che il Papa ha scritto di suo pugno ad Antonio Socci. Credo che Antonio Socci, rappresenti ogni cristiano che non esita a puntare il dito contro Papa Francesco.
Ecco ciò che il Papa con molta umiltà ha scritto allo scrittore e giornalista. Questo per me rappresenta un grande insegnamento di vita, che m’insegna a reagire con molta intelligenza e serenità alle critiche gratuite.
Vaticano 7 febbraio 2016

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°




Vorrei rispondere a questo articolo di questa Signorina, intelligente, ma non abbastanza sapiente, mossa da tanto zelo verso Francesco, ma non verso Cristo.


Da come questa apparente fervente cattolica parla, sostenitrice degli ideali di Bergoglio, il suo modo di porsi così un tantino canzonatorio verso chi a detta sua si permette di criticare Bergoglio-FrancescoI° sembrerebbe fatto per mettere alla berlina tutti coloro che si permetterebbero di criticare Francesco; c'è un problema di fondo che la signorina, non vede, forse ammaliata e affascinata dalla luce eccessiva di Francesco che come un principe non di questo mondo illumina il suo stesso operato. 


Innanzi tutto Bergoglio non ha bisogno di essere infangato da nessuno, esso stesso lo fa verso se stesso, per infangarsi una persona bisogna che esterni e compia opere tali a farsi che che il fango gli cada addosso, che provochi nell'ascoltatore un impeto di sdegno, per cui ovviamente ci sono dei ferventi cristiani che seguono scrupolosamente il Verbo di Dio, che sentendo e vedendo quanto sta facendo si sentono colpiti a morte, nel loro animo per cui, è lo Spirito Santo che li fa reagire così, se essi fossero dominati da satana stia tranquilla che questi vedrebbero Bergoglio esattamente come lo vede lei e molti altri come lei. Satana mette il letame negli occhi.


Un qualsiasi soggetto che distrugge Cristo dicendo che egli non è spirito, che è morto che è andato in paradiso come tutti noi, fa ben capire il reale pensiero di Francesco che dice che Cristo non è mai risorto, di conseguenza non è neppure figlio di Dio, ne Dio stesso, per cui ovviamente chi s'infuria nella anime elette, non è la mente di costoro ma lo Spirito Santo che alberga in loro, che si sdegna e fa reagire queste anime umane ad una contro reazione, ed ovviamente poi ognuno secondo il proprio carattere e pensiero agisce in modo più o meno aggressivo degli altri. 


Mentre vedo che lei ama molto assecondare le parole anche offensive di questo pontefice che bestemmia Cristo, sua Madre e perfino lo Spirito Santo, pace all'anima sua, ed anzi lei vede la critica contro questo prete come una bestemmia, in tanto per essere tale esso dovrebbe essere dio, cosa che non lo è, per cui nessuna bestemmia si fa nel criticare un soggetto che non è un dio ma solo un essere umano, anche se fosse un vero pontefice. 


La bestemmia si attua solo verso un vero Dio, non di certo verso un essere umano qualsiasi esso sia, anche se lo rappresenta. Voglio ricordarle che S. Pietro stesso scrisse che ci saranno anche falsi dottori della legge, oltre che falsi cristi e profeti che con le loro eresie porteranno scompiglio nella dottrina, mi scusi secondo me questo Bergoglio lo è a pieno. 


Ovvio che poi la gente dice preghiamo per lui perché si converta, è giusto un pensiero umano e giusto, di un vero credente, se no altrimenti la gente potrebbe dire ma che vada a quel paese lui e tutti gli altri. Molte povere anime che prese dalle sue parole, hanno cambiato aria, chi divenendo ateo, e chi invece entrando in altri culti.


Ora lei da brava modernista cattolica vede a favore, quanto Bergoglio fa, lo si evince chiaramente da come lei si pone con leggerezza, come se le decisioni e le sue parole fossero cosa lieta e da accettare tucur, quando invece sono delle vere eresie e bestemmie alla S.S Trinità, per cui pure lei bestemmia sostenendo le sue eresie, perché chiunque sostiene un soggetto che va contro Cristo viene da Cristo trattato alla stessa stregua. Guardi io sarò franco le dico quello che penso per lei sa, ci pensi bene prima di dire sostengo a spada tratta questo pensiero di Francesco perché un giorno lei potrebbe pagare tanto quanto lui. 


Non creda che Dio non scordi le prese di posizione, se un pontefice fosse santo, toccarlo potrebbe significare toccare Dio, ma dato che costui finge con un apparente buonismo e umiltà, mostrandosi magnanimo, confonde le menti più adattabili come la sua, che vedono di buon occhio una revisione della dottrina e della legge di Dio, Legge per altro dove è ben scritto in apocalisse non modificabile, di cui nessuno deve modificare neppure uno iota, altrimenti incorre nella pena eterna, oltretutto un uomo che cancella di netto il sesto comandamento, che annulla la Deità di Cristo, che odia la parola Immacolata, ecc, che si esalta e si mostra come idolo tra la gente per lei è umile, solo perché ha fatto quella sceneggiata il giorno dell'elezione!, Ma allora il mondo è pieno di poveri sciocchi con gli occhi bendati, che vagano nel buoi delle loro tenebre più profonde, dove vedono solo quello che amano vedere. 


Ha tanto zelo per un pontefice eretico, ma non ha lo stesso zelo per la parola sacra di Cristo, mi compiaccio con lei, che si vuol far passare per un fervente credente, usando parole miti. Trovo più sincere le persone di chi s'infervora sdegnato di tanta ipocrisia, che di chi langue di dolci parole ma micidiali come mille spade. 


Oltretutto la risposta di Bergoglio verso Socci è estremamente astuta ben poco sincera, e molto pragmatica dove non vuole esporsi, ma come un astuto osservatore preferisce tacere, affina dal suo oppositore come un abile generale alla battaglia, le sue frecce mortali, per un momento più propizio, egli cova nel suo animo, e non dice quel che pensa, quando sarà forte, ecco che dimostrerà quello che è, ora è ancora presto, ma sicuramente lo vedremo in ben altra veste. 

E' un uomo che finge un umiltà compassionevole quasi superiore a Cristo stesso, anzi vuole superarlo in tutto e per tutto, ponendosi lui come Dio, infatti non avrebbe mai declassato Cristo a nulla di più che un essere umano di nessun valore, neppure figlio di Dio, se avesse in se la Santa passione di Cristo, risplenderebbe di luce di Cristo, invece costui non risplende, ma è pura tenebra, ma arriverà a fare anche miracoli pur di conquistare il suo pubblico, tutto si compirà come scritto, in Apocalisse.


giovedì 28 aprile 2016

BERGOGLIO SE NE FREGA DI TUTTI

LA STRATEGIA DI BERGOGLIO VINCE SU TUTTI




Leggo ogni tanto le conclusioni di tanti che scrivo contro e pro Bergoglio, come Socci, a cui do ragione nei sui attacchi, ma nessuno di costoro ha compreso un fattore fondamentale, questo prete, perché per me non è nemmeno un pontefice, vista la distruzione a tappeto che sta facendo della dottrina della chiesa, e dei suoi sottoposti, ma principalmente dei comandamenti, della figura di Cristo come Dio, di sua Madre l'Immacolata cui a lui da un enorme fastidio, e via di questo passo, In pratica sta letteralmente azzerando il culto Cristiano Cattolico, ovviamente a sostegno dei fratelli Israeliani, nemmeno islamici, perché in realtà egli usa islam per scatenare un odio più grande verso i cristiani, affinché questi, terrorizzati dall'islam-isis perdano la fede solo per non perdere la testa, per cui i cristiani tiepidi, come li ha definiti lui, da salotto o pasticcino, prendendoli in giro, cambieranno aria. 


Ma questo lupo Bergoglio con sulle spalle il simbolo massonico del sole, pontefice travestito, è esclusivamente pro fratelli israeliani, quindi egli mira solo a destabilizzare il mondo islamico e cristiano a favore di Israele o forse meglio dire dei fratelli di Sion. Ma la sua vera e grande furbizia, sta nel fatto che egli sfrutta gli attacchi verso se stesso, come un sistema indiretto per far parlare di se, per cui tutti noi, che gli diamo contro, o chi anche a favore, non fa altro che far ad esso in indiretta pubblicità, volta a potenziare ancora di più il suo potere, perché il lupo mannaro, ama essere attaccato, così tutti ne parlano nel bene o nel male, ma è così che egli si fa conoscere al mondo, per suscitare negli esseri umani sia paura, sdegno che venerazione, perché definitiva se ne frega altamente di tutte le critiche volte verso se stesso, più se ne parla e più egli è al centro dell'attenzione, dato che molta parte della popolazione del mondo è lobotomizzata, confusa, sbandata, per le tante eresie e bestemmie che escono dalla sua bocca, la parte atea è contenta, la parte tiepida è confusa ma gli sta anche bene, la parte cristiana è sbandata, la parte fortemente religiosa è infuriata, e nessuno sa più che pesci pigliare, e non comprendendo il pericolo che egli porta con se, per cui molti si lasciano fuorviare quasi coscientemente, per cui il divario tra coloro che capiscono dove egli miri, e chi non comprende o ha paura di comprendere, diviene sempre più ampio, a favore di chi indirettamente sta con lui, per cui una buona parte dei credenti presa dalla confusione lascia la fede e si dirige senza saperlo verso tutt'altra direzione. Per cui il lupo mannaro, Bergoglio, se ne frega altamente di tutti noi oppositori, la sua mira è un altra, siamo per lui piccoli insetti insignificanti, nulla di più, da cui però trarre vantaggio, perché indirettamente gli forniamo, i mezzi e le idee per procedere contro di noi, in modo più spedito, ed averne ancora un maggiore vantaggio, egli mira ad altro potere, ben più elevato, ben più importante, perché il potere che ha non lo soddisfa, egli vuole di più, vuole un controllo totale, non solo spirituale, per cui potenti del mondo, lo osannano come loro mentore, come loro portavoce, lo vogliono a capo del NWO, e lo diventerà, piuttosto che essere un sempliciotto pontefice di una chiesa decadente, antica, in rovina, instabile, mezza tremula, incendiata dagli scandali, che ha falle ovunque, preferisce il potere del mondo, negando Cristo a favore dell'amore. Per cui l'opera che tutti noi facciamo è vana, verso di lui, ma no n verso i cristiani, anche perché non siamo coordinati da nessuno, non c'è nessuno che faccia da capo, in questo momento non abbiamo nessun pontefice, nessun riferimento che ci rappresenti, perché anche Benedetto XVI che molti acclamano ancora a loro pontefice, purtroppo per sua volontà e ammissione ha benedetto il lupo mannaro diverse volte e ha consegnato a lui ogni potere, oltretutto la sua età, non gli consente più di esercitare con autorità e forza anche fisica per affrontare un giaguaro. Per cui oggi come oggi a chi potrebbe rivolgersi la comunità cristiana? Io dire solo al patriarca di Russia, visto che a Roma non c'è più nessuno che la rappresenti, in ogni ordine e grado abbiamo preti contro preti, vescovi contro vescovi, cardinali contro cardinali, ecco l'apocalisse conclamata. 

Per cui attualmente vince Bergoglio su tutti noi, non possiamo far nulla di nulla i cristiani hanno le mani legate, oltretutto non potremo neppure opporci perché questo è stato profetato fin dall'apocalisse stessa, e chi pensasse di sostituirsi a lupo, ne prenderebbe in sostanza le redini, per cui la profezia si deve compiere, ma non per questo noi cristiani non dobbiamo combattere e resistere, si arriverà realmente a tornare nelle catacombe, si arriverà realmente a fuggire i nostri stessi simili, io lo dissi ancora nel 2014, che ci sarebbe stata una battaglia tra cristiani e cristiani e oggi la stiamo vivendo, ma siamo ancora indietro arriverà il tempo che i cristiani traditori legati al lupo, saranno gli stessi oppressi dei loro fratelli, non ci sarà bisogno neppure dell'Islam. 

Bergoglio si considera Dio, si considera Cristo, si considera Lo Spirito Santo, si considera la Madonna, insomma avete capito lui è sopra a tutto e tutti, lui è l'idolo del mondo, lui è l'onnipotente, l'onnisciente, l'onnipresente, il santo dei santi, non pensavo che il mondo avesse bisogno di un altro Napoleone legalizzato.

La profezia apocalittica si deve compiere, ma i veri cristiani che rimarranno pochi ma saldi nella fede dovranno sostenere la vera chiesa di Cristo. Pochi ma buoni.

Faccio presente una cosa importante, oggi l'atteggiamento di Bergoglio, totalmente menefreghista verso tutti gli oppositori e i cristiani, domani quando sarà il capo o presidente della religione unica mondiale, se oggi non sfiora nessuno, domani si salvi chi può. Perché quanto v'è scritto in apocalisse tutto si compirà, e coloro che oggi manifestano aperta mente il loro dissenso domani non avranno più la testa ve lo dico perché sappiate come muovervi, e se ci tenete ad essere di Cristo dovete ricordare che egli vi vuole martiri, altrimenti Lucifero a tutte le porte aperte.

mercoledì 27 aprile 2016

BERGOGLIO E IL DOGMA DELL'IMMACOLATA.

Bergoglio vuole eliminare il Dogma dell'Immacolata


Già ha detto che Gesù non è Dio, perchè secondo lui non è anche spirito, quindi non è risorto, adesso siamo a questo paradosso, per non dire grande bestemmia contro tutti i predecessori, e contro Dio stesso, che ha voluto il Dogma mediante la Manifestazione dell'Immacolata a Lourdes.


Mi rivolgo a Sua Santità Benedetto XVI, e in nome della Madre cdi Cristo l'Immacolata le Chiedo un altra volta pensi a quello che sta facendo, sia a se stesso che alla chiesa di Cristo, Io so che lei ama la Madre di Dio almeno tanto quanto il sotto scritto, non dirò altro, perchè non serve!!!!




spero che quanto qui riportato non sia vero

Nella tristissima vicenda della soppressione dei Francescani dell'Immacolata
si inseriscono queste sconvolgenti dichiarazioni di Bergoglio.

Rispondendo alle giuste ed accorate rimostranze di un frate, Bergoglio afferma:

"Voi avete parlato con coraggio, questo mi piace.
 Ma voglio dirvi ufficialmente una parola. Questo ufficialmente. 
Il vostro carisma è un carisma singolare: C'è lo spirito di San Massimiliano Kolbe, un martire e c'è lo spirito di San Francesco, l'amore della povertà, l'amore a Gesù Cristo spogliato.......

Ma c'è un'altra cosa che a me fa capire che il demonio è tanto arrabbiato con tutti voi: la Madonna. C'è qualcosa che il demonio non tollera, questa è l'interpretazione mia........non tollera la Madonna, non tollera e non tollera di più quella parola del vostro nome "Immacolata", perché è stata l'unica persona solamente umana nella quale lui ha sempre trovato la porta chiusa, dal primo momento lui non la tollera. 
Ma pensate anche il momento che voi vivete adesso come una persecuzione diabolica , pensatela così....Ne sono sicuro"


Queste le parole del "papa". Cosa voleva dire con questo? Che è lui lo strumento del demonio?



Sancte Pie V et Sancte Pie X orate pro nobis et pro conversione Papae Francisci !



Maria, Auxilium Christianorum, ora pro nobis !





Ora come mio solito oramai mi conoscete...


le frasi importanti sono queste: 
cosa che a me fa capire che il demonio è tanto arrabbiato con tutti voila Madonna



Non ha detto che il demonio è arrabbiato con tutte la chiesa, cioè anche con lui, ma solo con Voi 
(cioè loro i frati li presenti FI) 

ciò significa che il demonio non è arrabbiato con Lui, ma con coloro che seguono l'Immacolata, che portano nel loro nome questo appellativo e spiega pure il perchè. 

Ma dice a costoro poveretti, che loro avrebbero come una possessione diabolica prodotta dall'Immacolata secondo il suo pensare, per cui la Madre di Dio sarebbe la loro possessione!!! Aggiunge in fine Ne sono sicuro! 


Non riesco neppure a pronunciare questa bestemmia. 


Spero tanto che i sacerdoti veri devoti dell'Immacolata tra cui sono certo esserci anche BXVI si opporranno anche con la loro vita, piuttosto che vedere distrutto questo dogma. 


Aggiungo solo questo il giorno che avverrà questo da li a poco ci sarà la guerra nucleare, perchè fintanto che esiste il dogma la guerra non avverrà. 


Ricordiamo cosa voleva la Madre di Dio a Fatima che venisse consacrata al suo cuore immacolato la Russia, cosa che non è avvenuta, quindi ragionate bene. 


martedì 26 aprile 2016

Bergoglio attua l'apocalisse!

Bergoglio conduce il mondo 
alla distruzione finale?



Tutti dico di tutto e di più, mettendo in campo decine di proposte ed idee che certamente sono nell'agenda di Bergoglio, tanti piccoli scogli per distruggere pian piano i fondamenti del culto Cristiano, così darà voce ai preti che vogliono non essere più soli e liberandoli dalla castità, dal essere solo sposi di Cristo, dando ampio spazio a tutto quello che la chiesa ribelle e che la scienza laica, atea e pagana ha sempre professato fin ora. Lui il la liberatore dell'umanità dalla fede Cristiana, cioè in breve da Cristo stesso, perchè più che ogni altra fede, quello che pesa veramente al mondo è proprio la figura di Cristo quale vero ed Unico Dio, è Cristo che ha sempre pesato molto sulle coscienze di tutti, specie di coloro che pur stando dentro alla chiesa volevano sentirsi liberi di fare quel che gli pareva, fregandosene della dottrina stessa. Per cui ora il questo liberatore, traghettatore di anime e coscienze, sta rendendo la chiesa protestante, liberando in essa i più bassi istinti, dove mescola la verità alla falsità e rende confuso anche chi è puro e casto, prendendo nella sua rete anche gli eletti. Ma quello che arriverà veramente a fare è la distruzione totale della fede in Cristo, demolire realmente la figura di Cristo quale Dio e ridurlo a nulla più che un banale essere umano, neppure figlio di Dio, ma per far questo dovrà demolire il suo culto più sublimine, il sacrificio dell'altare, una volta demolito questo che sarà il più difficile scoglio, la chiesa non esisterà più, ne esisterà più il vero culto a Dio, non esisterà più la vera Chiesa di Cristo, perchè essa sarà sostituita in toto dalla falsa Chiesa che sta in questi mesi sostituendosi gradatamente a quella militante, per cui Bergoglio oramai si è autoproclamato il re di questo tempo, divenendo a tutti i costi idolo delle masse cieche, colui che sta imponendo una visione catatonica al genere umano, sotto la spinta di satana sua padrone, perchè solo un uomo che combatte Cristo, dicendo che esso non è mai diventato spirito, cioè risorto, e mai è stato figlio di Dio, ne Dio stesso, è un traditore, di Cristo, per cui è servo di satana, chi segue quest'uomo da Cristo-Dio non riconosciuto come suo vero vicario, mangerà la stessa condanna. 
Ho la chiesa ancora forte del suo potere in Cristo, si allontanerà e si opporrà con forza a costui o tutto il mondo a causa sua verrà travolto, non sarà risparmiato neppure un bambino innocente, perchè verranno travolti assieme ai malvagi i buoni, tutto è nella mani di quella piccola parte della chiesa che adora Cristo quale Dio e Signore. 

Il mondo si ribella a se stesso, alla gioia di vivere, all'amore, per darsi al figlio del terrore.



..................................................

Gesù, vero Dio parla alle chiese:

Alle chiese del mondo, ascoltatemi, è giunto il tempo di decidere da che parte porsi, fate attenzione a quanto andrete decidendo, perchè da tale decisione saprete le vostra sorte.

Quando avrete deciso, dovrete dar dimostrazione a Me della vostra fedeltà, se non vi troverò fedeli a Me, subirete la medesima sorte degli altri. 

Fate si che la mia ira non si manifesti mai, perchè il giorno che essa sarà manifesta, sarà il vostro ultimo giorno. Ma fino a quel giorno, gli eventi si susseguiranno per mettere alla prova grandi e piccoli, non patirete solo la fame, le sete, i mali fisici e spirituali, ma anche eventi inspiegabili che non potrete spiegarvi. 

Giovanni(il mio vero nome) ascoltami, ti dai tanta pena nel cerca di tener salda la piccola parte della chiesa e del popolo a Me ancora devoto, cercando di far reagire il mondo, ma il tempo metterà a dura prova anche i pochi, molti ancora verranno sottratti, molti anche tra i miei più fervidi figli si perderanno temendo di perdere le loro vite, le loro masserizie, le ricchezze che hanno accumulato. 
Ci sarà un momento in cui la presenza dello spirito pervertitore sarà così vivida nel mondo che neppure i profeti sapranno più da che parte porsi, presi tutti dalla immensa confusione provocata dall'apostata, il suo potere sarà così devastante che neppure quelli più vicini a Me saranno al sicuro, solo chi ha in se la mia parola ardente (ardore di Dio)  impressa in essi come un sigillo, che non si vede ma c'è, potrà sopportare quanto sta per cadere su questo mondo. 




lunedì 25 aprile 2016

CRISTO NON E' MAI RISORTO, QUINDI LA CHIESA NON ESISTE


LE BESTEMMIE DI BERGOGLIO!



Scusate è più forte di me 
quando sento certe corbellerie lo Spirito Santo piange dentro di Me,  
e non so come consolarlo per cui non posso tacere.





Aggiungo per correttezza l'intero testo:

E' l'intercessore, quello che prega, e prega Dio con noi e davanti a noi. 
Gesù ci ha salvati, ha fatto questa grande preghiera, il suo sacrificio, la sua vita, per salvarci, per giustificarci: siamo giusti grazie a Lui. 

Adesso se n'è andato, e prega. 

Ma, Gesù è uno spirito? Gesù non è uno spirito! 

Gesù è una persona, è un uomo, con carne come la nostra, ma in gloria. 

Gesù ha le piaghe sulle mani, sui piedi, sul fianco e quando prega fa vedere al Padre questo prezzo della giustificazione, e prega per noi, come se dicesse: 'Ma, Padre, che non si perda, questo!'


........................................................................

Adesso se n'è andato, e prega. 

Ma, Gesù è uno spirito? Gesù non è uno spirito! 

Gesù è una persona, è un uomo, con carne come la nostra, ma in gloria. 



Intanto questa affermazione ha in se una contraddizione, proprio relativa a tutto quello che è stata la storia dei santi nella chiesa, perchè affermare che Gesù se né andato, significa che non è più tornato, oltretutto aggiungere non è spirito, indica che non è neppure mai apparso in forma di spirito, cosa sbagliata, e falsa, intende dire che non è apparso agli apostoli, quando è risorto, e quindi non è apparso dopo a tutti i santi in duemila anni, perchè sappiamo bene invece che è avvenuto a diversi santi. Allora o la chiesa ha inventato un sacco di santi pallonari, oppure qualcun'altro è pallonaro.

Gesù sia risorto cioè in carne ed ossa è vero, ma quando egli volle tornare al Padre Suo non lo ha fatto con l'astronave come Bergoglio vorrebbe alludere, ne tanto meno è ancora i vivo come essere umano in terra, Gesù ha trasformato la sua natura carnale in una natura spirituale particolare, come quella del Padre Suo,  lo dice anche la parola tornare la Padre, indica ritornare delle stessa natura del Padre, ma purtroppo Bergoglio non sa cosa sia realmente il corpo glorioso, perchè non ne ha mai visto uno, e nessuno nella chiesa sa cosa sia, per quanto i santi ne abbiamo dato una descrizione un po fantasiosa, per cui il corpo glorioso è una forma ipotetica di cui la chiesa non conosce la natura, se la chiesa conoscesse la natura reale del corpo glorioso si renderebbe conto è che esso è una sostanza non sostanza, è reale tanto quando spirituale, può materializzarsi tanto quanto essere invisibile.

Ma quello che a noi interessa di più non è l'aspetto del corpo glorioso, quanto il resto del discorso, che è assai più importante.



Adesso se n'è andato,  "adesso" indica che non torna.


Predica Bergoglio:" Gesù prega Dio con e per noi.....giustificarci?..dove dice che Gesù non è lo Spirito, ma solo un uomo di carne come noi, che è morto e andato in paradiso.." 

SIGNORE PIETÀ!

In altri discorsi parla del peccato contro lo Spirito Santo 
ma non si accorge che Lui li dice.
Dire che Gesù non è anche Spirito, 
è fare peccato contro lo Spirito Santo!


Che Gesù interceda verso il Padre Suo si, ma non prega.
Come ho già detto il Padre Nostro era un preghiera fatta per noi, un figlio di Dio il cui nome è Dio con noi, cioè l'Emmanuel non prega se stesso, e tanto meno non bestemmia suo Padre col non indurci in tentazione perchè questa è una bestemmia a Dio Padre e indirettamente anche a se stesso. 

Che furbo,  Gesù prega con noi e per noi, confonde di proposito il nome Emmanuel che significa Dio con noi, ma non significa quello che ha detto lui, non centra nulla, anzi Dio con noi significa che Gesù è Dio con noi, cioè sta nella nostra anima, vive dentro di noi.

Dire che Gesù Cristo non è spirito, ciò significa che non è mai risorto, ecco a cosa mirava con questo curioso e mellifluo discorso, Bergoglio !!!


  GESÙ' FIGLIO DI DIO PADRE CELESTE NON E' MAI RISORTO!!!?
UNA PEGGIORE BESTEMMIA NON LA POTEVA DIRE.
ECCO CHE LA PROFEZIA SI REALIZZA IN TOTO 
BENEDETTO XVI APPROVA ANCHE QUESTO?
QUANDO SARETE AL COSPETTO DI QUEL CRISTO 
CHE ANDATE BESTEMMIANDO VEDRETE I SORCI VERDI.



Questo individuo non mi rappresenta più, sta trasformando la chiesa in un abominio di insulti verso Cristo, mi chiedo in nome di chi fate la messa, cari preti,  di un pontefice che bestemmia Dio? Complimenti!!!!!!!

Gesù è risorto, solo un Dio poteva risorgere, Bergoglio distrugge di fatto con queste parola tutta la deità di Cristo, ma non solo, distrugge anche i vangeli, distrugge la stesse fondamenta della chiesa, per far piacere agli amici islamici ed ebrei e massoni, ma siccome Bergoglio è lui la nuova chiesa, su di lui si fonda la nuova religione, per cui ovviamente deve demolire la vecchia religione Cristiana e per farlo, bisogna distruggere Cristo, bisogna distruggere la sua deità, la sua immagine di Dio, bisogna ridurlo a un mucchio di ossa, ad un uomo mai risorto, distruggere è l'imperativo di Bergoglio, così eliminando il culto ufficiale di Cristo, avrà la strada libera per professare e ammaliare gli sciocchi credenti cristiani che accecati  dalla sua falsa luce, cadranno come fessi, nella sua trappola che sta tessendo con grande astuzia e abilità, portando dalla sua parte perfino BXVI e questa è un altra furbata, perchè coloro che seguono Ratzinger, che sostiene e benedice Bergoglio ovviamente seguono Bergoglio. 

Io mi chiedo il pubblico che ha innanzi non dice nulla? nessuno che si ribelli? tutti lobotomizzati è scandaloso, veri apostati, anche loro. 

E poi si dice che non è astuto??? 
Ammazza se è astuto, come una serpe!!!

Io mi vergogno di essere rappresentato da un simile individuo che bestemmia Cristo!
Colui che ha dato potere e vita a questa chiesa per più di 2000 anni, ora siamo alla resa dei conti, e i servi di satana stanno gongolando, dando ampia dimostrazione del loro potere, bene bene...


 LA CHIESA VUOLE DIVENTARE CLOACA MASSIMA, ACCOMODATEVI 
O VUOLE RITORNARE SPLENDENTE COME UN TEMPO?

FINCHÉ I PRETI CONTINUANO AD AVER PAURA DI UNO CHE  PONTEFICE VERO NON È.
 E PER BERGOGLIO QUELLO CHE CONTA NON È ESSERLO È AVER L'APPOGGIO DEI POTENTI DEL MONDO, QUELLO CONTA PER CUI PUÒ DIRE TUTTE LE ERESIE CHE VUOLE E SE NE FREGA ALTAMENTE DI QUALSIASI SIA L'OPPOSITORE TANTO SA CHE QUANDO SARA SU QUEL TRONO, DOMINERÀ LUI IL MONDO IL SUO ORGOGLIO CRESCE DI GIORNO IN GIORNO, E  LA GENTE PENDE DALLE SUE LABBRA INEBETITA.


Un ulteriore riflessione, visto che per Bergoglio Cristo non è anche spirito, quindi mai risorto e quindi non è ne figlio di Dio, ma neppure Dio, visto questa decisione allora tutti sono autorizzati a recuperare quello che la chiesa furbescamente ha sottratto al mondo, e quello che vi è scritto in apocalisse accadrà, che il mondo la deprederà e la brucerà. Tutto a causa della volontà di individuo che non ama Cristo, ma vuole esso stesso essere adorato come un Dio.

Non chiederò più a Dio di aspettare, anzi il contrario. 
Direte che io non sono nessuno, questo lo dite voi per Cristo non è così, lasciamo fare a Dio! ;) 

sabato 23 aprile 2016

AMORIS LAETITIA????

 AMORIS + LAETITIA




Prendo dizionario latino alla mano.... le due parole si interpretano.

Amoris = amore
Laetitia = Letizia, gioia, allegria, felicità
Famiglia dovrebbe essere Genus al meno che non si sia spostato il senso del latino.

Poi si legge che vorrebbe intendersi, come amore della famiglia.
Un attimo ma leggendo così come sta, mi da l'impressione invece di leggerci qualcosa di molto inquietante, perché se io prendo alla lettere le due parole come sono.... e le leggo secondo quanto Bergoglio sta facendo verso la stesura del testo post sinodale, viste le conclusioni in relazione al comando comunione ai risposati, ne traggo ben altra lettura dal titolo. 

Amoris Laetitia potrebbe prendere diversi sensi, amore della letizia; amore gioioso, l'amore allegro, l'amore della felicità. Ma questo titolo non è certo un titolo che si dovrebbe ispirare al testo che Bergoglio ha prodotto, perché come può esserci letizia, gioia, felicità, allegria, se si decide qualcosa in completo dissenso dal volere di Cristo, non si può, perché oltretutto si tenta di sostituirsi a Cristo stesso superandolo nella decisione, come se Cristo non fosse nessuno, nemmeno Dio.
Per cui questo titolo lo trovo una presa per i fondelli, verso Cristo stesso e lo è.

Seguendo il pensiero di Bergoglio, secondo Lui ci dovrebbe essere contentezza per chi è divorziato e risposato, visto che Bergoglio consente a questi di ricevere la Sacra eucarestia, sempre che sia Sacra, ancora!!! Ma la contentezza, la gioia, la felicità dovrebbe derivare dall'aver consentito a costoro di ricevere l'Eucarestia anche se sono in stato di peccato grave, ma Egli dice che la responsabilità comunque sia ricade sul vescovo che decide caso per caso e il vescovo demanda al prete che decide caso per caso, non dice che è lui che ha deciso come legislatore assoluto, no, figuriamoci!

Visto che ricordo al simpatico Bergoglio, che Cristo dovrebbe a detta di questo sacerdote, cambiare la Sua decisione presa 2000 anni or sono, come se la decisione di Dio, fosse sbagliata o forse meglio dire non più accettata al giorno d'oggi, perché anche la chiesa deve essere moderna.

Cristo però dato che la Sue parole sono immutabili nel tempo ed eterne, ha detto tutto il contrario di quanto Bergoglio ha affermato stabilito per legge, quindi mi chiedo, che valore possa avere questa gioia, questa letizia se per Cristo non ha alcun valore, mi chiedo cosa mangiano questi risposati!!! 

Ma io mi permetto di dire che queste povere anime, ingannate, credendo di magiare il corpo di Cristo, in realtà mangeranno la loro condanna, a causa di un prete che vuole sentirsi più grande di Colui che lo ha reso tale o forse non è un vero prete.

Ora per altro ha anche l'avvallo del predecessore BXVI ingannato come dice la profezia del Ragno nero(monaco cistercense), ma evidentemente come disse appunto il beato, santo, santissimo, onnipotente, imperatore Francesco che i profeti non servono, è certo che non servono, specie quando dicono chi sei. Ma Sua Onnipotenza, ha l'avvallo di tutti re della terra, di tutti i capitani, di tutti i potenti, per cui ovvio che fa quello che egli crede giusto o quello che vogliono gli altri.

E poi non dimentichiamoci dell'accordo-contratto Notarile preso e firmato da Bergoglio nel 2014 per unificare tutte le religioni sotto un unico culto, questo significa distruzione della fede Cristiana in toto, per dar spazio ad un culto pagano, un mix di religioni, dove la figura di Cristo sparirà dalla scena e sparirà pure quella di sua Madre sostituite per la gioia "laetitia" degli oppositori con due figure che assomiglieranno, ma che non saranno ne Cristo, ne sua Madre.

Come si fa a chiamare un documento letizia dell'amore quando è un inganno!?
Saranno tutti lieti di finire all'inferno i risposati!

Mi chiedo dove sono i vescovi e cardinali difensori della Santa e autentica Parola di Cristo!!!!

Preghiamo per Benedetto 16 – J. Ratzinger che il Signore Gesù Cristo Nostro Dio, lo illumini, prima che il tempo volga al tramonto, e invochiamo su di Lui la pietà di Dio, perchè è anziano.






mercoledì 20 aprile 2016

Bergoglio condanna Renzi, ma non condanna se stesso!

Bergoglio condanna Renzi, ma non condanna se stesso!

CITTA’ DEL VATICANO – Ha stupito un pò tutti, Papa Francesco. Una dichiarazione che pochi si aspettavano, ma che farà piacere a moltissimi italiani che non vedono in buona luce il governo del premier Matteo Renzi.

-Quando la kasta prende il sopravvento, anche un’istituzione millenaria come la Chiesa Cattolica deve dire la sua- ha esordito nell’Angelus di stamattina il sommo pontefice -l’attuale premier non è stato eletto da nessun cittadino di nessuna nazione, e quindi, al di là del pensiero sul suo operato, non è considerabile cristiano.

Immediate le reazioni del mondo politico: “Ha ragione!” twitta Matteo Salvini, mentre il ministro Kyenge si oppone: “Perchè il Papa non parla degli immigrati?”

Non è ancora arrivata la risposta di Matteo Renzi, che secondo i beninformati avrebbe reagito con un moccolo tipicamente toscano.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Queste parole di Francesco I, non mi stupiscono proprio per nulla, ne mi meravigliano, le trovo di sapore incoerente dato che fu Lui e la sua parte politica vaticana voler spodestare Benedetto XVI, come infatti disse lo stesso ultimo Pietro, all'inizio del suo pontificato pregate perché sono attorniato da lupi rapaci(profezia avverata del monaco "ragno nero"), ed infatti i lupi rapaci lo hanno fatto desistere, e ha ceduto pensando che fosse un bene questa sua rinuncia formale, ma non ufficiale, perchè spiritualmente rimane sempre il pontefice spirituale della Chiesa di Cristo, anche se esso dice che la sua rinuncia non è stata dettata da nessuna pressione. Ma non dice che prima della sua elezione colui che prese più voti fu proprio Bergoglio, che rinunciò perchè disse che il popolo non era pronto a Lui. Per cui come si vede, BXVI fece in sostanza da tampone della situazione finché questa non fu matura, allora ben si comprende come tutto quello che è venuto sotto il pontificato di BXVI sia stato orchestrato ad arte per giungere a quella conclusione e portar Ratzinger-BXVI a pensare alle dimissioni, e allora Benedetto XVI viene messo in disparte, per lasciar spazio, a Bergoglio che fu eletto come disse Socci, solo 5 votazione, per altro non regolare, per cui come può un uomo ergersi a giudice del mondo, sopra le parti quando fin dal conclave di BXVI, ha avuto pensieri a porre mano alla legge Eterna? E Bergoglio disse: "chi sono io per giudicare?" quindi si rimangia la parola? Se Renzi non è stato eletto dal popolo, ma anche lui non è stato eletto regolarmente, prima di parlare mettersi innanzi al Cristo e pensare bene alle proprie parole prima di esternarle, sarebbe cosa buona e giusta. Non difendo Renzi, ma questa presa di posizione, mi sembra un ordine come dire fuori Renzi, buttatelo giù, forse Bergoglio ha già qualcuno che fa al caso suo, forse conoscendo bene il personaggio direi proprio di si. Che sia certamente giusto, che il popolo decida in autonomia, questo è vero, ma chi deve parlare sia immacolato altrimenti taccia, o come disse Gesù:"chi non ha peccato scagli la prima pietra". E qui di immacolato non esiste nessuno su questa terra!!!! Essa è piena di lupi rapaci, vesti di lusso, di bisso, di porpora, di scarlatto, di pietre, di ori, ecc...che dicono che gli immigrati sono un bene per la  comunità, ovvio quando il Vaticano guadagna sulla loro pelle 140milioni l'anno di euro capperi se sono un bene...come li guadagnano altri stati e altri paesi. 
Non facciamo falsa beneficenza solo per ottenere un guadagno maggiore. Questa è ipocrisia. 
Non usiamo la falsa pietà e la falsa umiltà per farsi apparire umili e santi agli occhi del mondo, perchè il vero senso di tutto questo è sostituirsi con l'inganno a quanti piace una fede leggera, soft, profumata all'acqua di rose, dove tutto è possibile, dove tutto è accettabile, dove si può far entrare cani e porci nel proprio ovile, dove le perle sono gettate al vento, dove il sacro viene mescolato al profano, dove il puro può divenire impuro, e dove i santi si fanno corrompere. 
Questa è la chiesa di Bergoglio, non certo la chiesa voluta da Cristo.


La gente si deve chiedere solo una cosa... Cristo avrebbe mai fatto questi gesti, queste genuflessioni, questi saluti, innanzi a gente che si sa bene che chi e cosa sono? Ovvio la risposta è connaturata NO!
Allora perchè un pontefice lo fa?






venerdì 15 aprile 2016

DIVORZIO E ADULTERIO OGGI NON PIÙ PECCATO!

NON CRITICO BERGOGLIO, MA DICO LA VERITÀ DI CRISTO!

O siamo per la Verità o siamo contro la Verità!


LINK: I sacramenti ai divorziati risposati. Adesso alla luce del sole


Vediamo se Cristo è d'accordo con quello che ha deciso e stabilito Francesco?





Matteo 19,9 Gesù:"Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un'altra commette adulterio»."

Matteo 5,32 “”ma io vi dico: chiunque ripudia sua moglie, eccetto il caso di concubinato, la espone all'adulterio e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio.””

Marco 10:11 Egli disse loro: «Chiunque manda via sua moglie e ne sposa un'altra, commette adulterio verso di lei;

Marco 10:12 e se la moglie ripudia suo marito e ne sposa un altro/a, commette adulterio».

Concubinato = concubina = amante = convivente

Ripudiare = disconoscere, cacciare, mandare via, allontanare, respingere, rifiutare, abbandonare.



Uomo sposato ripudia, cioè manda via la moglie, la caccia di casa -----ne sposa un'altra commette adulterio….


Ma c’è alternativa… “se non in caso di concubinato” Gesù intende dire che se per caso, mentre vive con la prima moglie, ha un amante e la mantiene, contemporaneamente…cioè significa che il nucleo familiare potrebbe essere allargato non solo ad una sola donna, ma anche ad una seconda, che però deve essere conosciuta dalla prima, perché altrimenti se così non fosse, farebbe peccato di adulterio, solo se l'amante, concubina è conosciuta dalla prima moglie come nei casi delle famiglie islamiche che hanno un harem, solo in quel caso, non farebbe adulterio, se l'uomo lascia la prima moglie per sposare la seconda. Ma Gesù sa bene, che questo evento nella società ebraica e in quella futura Cristiano non avverrà mai, per cui mette di proposito questa condizione, nel caso in cui dovesse accadere, ma sa che le abitudini future dei Cristiani sono orientate verso una sola moglie, non un harem. Nella nostra società occidentale la pratica del concubinato non esiste tra i cristiani, rientra in una cultura orientale specie nell'islam, ma il pontefice è solo custode della religione Cristiana, non di quella Islamica.


Quindi se un uomo sposa una sola donna e vive anche una relazione fuori dal nucleo familiare, e poi divorzia dalla prima per sposare la seconda fa adulterio, verso la prima ed è logico e sensato.

Per cui chi dispone diversamente da quanto stabilito da Cristo possiamo dire tranquillamente che è un Anticristo anche se è un pontefice. 


Marco 10:9 L'uomo, dunque, non separi quel che Dio ha unito».

Matteo 19,6 Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l'uomo non lo separi».



Il fatto stesso che la chiesa degli uomini abbia concesso il divorzio, la chiesa fin da allora si era già posta contro la parola di Cristo. 

Oggi stiamo vivendo il risultato finale dell'apostasia, che non è ancora del tutto conclamata.


Rispondendo poi ad un frase dell'articolo :

 Più di un prete ha commentato: Si fa già, si faceva già da molto tempo. Ma, aggiunge un amico che ha il senso dell’umorismo: “Era artigianato locale”, benigna concessione di preti larghi di maniche. Adesso si fa alla luce del sole: il Papa stesso esorta ad andare in quella direzione.”

Un discorso sono alcuni preti larghi di maniche, che si sono lasciati prendere da un senso di pietà, ma l'hanno mal direzionata, contribuendo all'azione satanica in questa direzione, si sono resi responsabili innanzi a Dio di concedere lo stesso, il sacramento della Comunione. Ma questi preti non sanno che loro si sono presi i peccati su di loro, e costoro pagheranno sia il peccato di aver approvato di loro volontà, che quello permesso a quanti è stato concesso. E è un discorso ben diverso che un pontefice, lo decreti per tutta la chiesa.
Quello del Singolo prete è peccato minore rispetto a quello decretato per legge canonica dal Pontefice stesso, quindi il pontefice si è posto direttamente contro Cristo, questa l'unica verità!

Bisogna però leggere nei pensieri del cuore di chi ha ideato questa cosa e veder chiaro.

Questo agire, di permettere ai divorziati risposati di assumere i sacramenti, va nella direzione di permettere il concubinato, cioè a favore dell'islam, non s'è fatto per nulla questo passo, perché dietro c'è altro proposito, che mira a distruggere la vera parola di Cristo e confonderla con una impostura fatta legge, al fine di confondere i cristiani e quanti non lo sono, attuando una via di mezzo, in modo da rendere le idee dell'Islam possibili ed attuabili, per cui si vuole spostare l'attenzione del Cristiano verso l'islam, ecco dove si cela vera astuzia.

E questo sarà solo il primo passo, per il cambiamento ampliato della stessa legge e regola.
Da questo ne deriveranno altri cambiamenti sostanziali della parola di Cristo, per ogni singola legge espressa e racchiusa sia nei vangeli che nel comandamenti antichi.

Ogni peccato verrà alleggerito, sia sostanzialmente che nelle pene afflitte al cristiano, di fatto l'intenzione è quella di svuotare di significato la parola di Dio stessa, capovolgendone completamente il senso. Sulla carta sembrerà che nell'apparenza nulla sia cambiato quando invece nella sostanza tutto muta.



Se Cristo portò a compimento la legge del Padre Suo,


Gesù In Mt 5,17-18: «Non pensate che io sia ve­nuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per aboli­re, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto».

Bergoglio porta a compimento quella di chi lo mandato, non Cristo! 
Perché sta attuando tutto contro Cristo .




O siamo per la Verità o siamo contro la Verità!


Se Cristo è per noi la Verità 
la Sua legge deve essere presa alla lettera 

e se Cristo per noi è Dio e non uomo qualunque, noi dobbiamo rispettare la sua volontà alla lettera 
altrimenti non siamo di Cristo 
Ma dei sepolcri imbiancati.

O siamo per Cristo o siamo Anticristo!

Dobbiamo deciderci da che parte porci, 
è finito il tempo delle indecisioni.

Dio attende il nostro schierarci!
Ma non attenderà all'infinito!