giovedì 18 febbraio 2016

I SANTI IN TOUR FANNO MIRACOLI!!!

Il Tour dei Santi, un idea brillante!


In questo il Pontefice Francesco ha azzeccato non si può essere sempre ingiusti, bisogna anche dire che talune idee sono buone e fanno bene, sopratutto allo spirito oltre che alla mente e al corpo. Tralasciando altre cose, che per ora non ci interessano, guardiamo al positivo di questi eventi.. certamente questi eventi, portano a Francesco ancora più consensi e inducono una maggiore propensione ad essere accondisceso e creduto, io rimango fermo, al fatto, altro non dico. 

Vediamo di capire perché le grazie avvengono con tanta velocità e con tanta forza, cercherò di spiegarvi bene le cose, visto che Nostro Signore mi ha reso concesso tanta grazia nel sapere la verità dello Spirito. Quindi io devo dire la verità per quella che è!!! 

Insegnare ed elargire la verità è la cosa più importante per far meglio apprezzare la Potenza e la Gloria di Dio, sono qui per questo!!! 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Articolo del Mattino di Padova:

17 febbraio 2016

L'annuncio al Santo. Una ragazza con grave infezione al volto appoggia alla mascella malata un fazzoletto che poco prima era appoggiagto alla teca del Santo e guarisce: i medici non sanno dare una spiegazionedi Silvia Quaranta

PADOVA. Probabile miracolo di San Leopoldo: a dare l'annuncio è l’Arcivescovo Giovanni Tonucci, delegato pontificio per la basilica di sant’Antonio e prelato di Loreto, durante la messa di questa mattina al Santo.

Il miracolo sarebbe successo lunedì mattina a Loreto, dove la teca del santo era stata esposta alla venerazione dei pellegrini: si parla di una ragazza con una grave infezione alla mascella, misteriosamente guarita prima dell'intervento chirurgico.

Di fronte allo stupore dei medici, la ragazza avrebbe
spiegato che la zia, poco prima, le aveva appoggiato sulla guancia un fazzoletto che aveva passato sull'urna di San Leopoldo. I medici, secondo quanto raccontato dall'arcivescovo Tonucci, stanno cercando delle spiegazioni razionali, per dimostrare che questa guarigione è davvero miracolosa.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°



Per quale ragione avvengono questi miracoli così rapidi?

Intanto prima di tutto, è tutta responsabilità del credente stesso, che si appresta a chiedere la grazia con vera e fervente fede, cioè come dico sempre se non c'è certezza nelle fede, nulla si ottiene. 
Così come fu per l'Emorroissa, che pensava in cuor suo, che bastava toccare la veste e sarebbe guarita, sapeva ed infatti ottenne la grazia perché ne aveva certezza e non dubitava, questo è il segreto fondamentale. Così anche il centurione che possiamo dire ancora più grande, visto che non servì neppure il tocco, bastò la parola, "vai il tuo servo è guarito!"


Ora come avviene questo fatto ai santi non più in vita? 
Si perché il caso di Gesù era in vita, quando accaddero queste cose. 
Qui invece il santo è morto, vi è solo il suo corpo, eppure questo corpo spesso è incorrotto, permette egualmente il miracolo. Il motivo è anche in un certo senso semplice da comprendere, sta nel fatto che il Santo, essendo stato esempio di virtù in vita e ricettacolo del Signore Nostro Dio, cioè suo tempio perfetto, in terra, e Sua manifestazione, più il santo era perfetto nelle opere e nella preghiera e più esso era santo presso Dio, per cui ogni santo va da se, ogni santo compie i miracoli in relazione proprio alle sue doti carismatiche o poteri che Dio gli elargì quanto era in vita. Passato a miglior vita, sul corpo del defunto Santo, rimane un a"aurea" di santità, un forma eterica tipo plasma che ne mantiene inalterato lo stato di conservazione per sempre, cioè il tempo non agisce se non limitatamente ad alcune parti del corpo, mentre altre sono quasi perfettamente o perfettamente conservate, questa "energia" è proporzionalmente più intensa in relazione appunto al grado di santità del soggetto santo, per cui chiunque tocchi questa persona che in sostanza è come se fosse viva, ne riceve da essa, la grazia che desidera, ovviamente deve desiderare la grazia, non è come Gesù che la grazia poteva venire lo stesso, anche senza una specifica volontà, c'è una differenza sostanziale tra Dio e i santi umani, essi attingono da Dio il loro potere, che in realtà è potere di Dio, per cui, il Santo umano va pregato e implorato, mentre per Gesù basta un tocco e una parola, sempre con lo stesso desiderio. Questa energia che circonda il loro corpo, si espande fin oltre una certa distanza, ma ovviamente più si è vicini più la grazia è facile ottenerla. Quindi anche il recarsi alla salma del santo è un atto di umiltà che la persona fa verso Dio, aumenta molto di più la possibilità di ottenere il miracolo. per cui appoggiare un fazzoletto in prossimità del volto o delle mani, ne attinge di questa forza invisibile che rimane impregnata su di esso, e la persona che lo stringerà a se, dove ha il suo male, sarà risanata. Quindi è un evento totalmente normale per quello che riguarda la santità di costoro, sicuramente se il corpo rimanesse esposto per sempre ci sarebbero un infinità di grazie molto di più che non racchiuso nella sua tomba. E questo vale per qualsiasi santo le cui spoglie sono incorrotte, il pontefice a mio parere farebbe cosa giusta e buona e sicuramente una grande misericordia se facesse esporre tutte le spoglie di tutti i santi il cui corpo è incorrotto, forse questo potrebbe arginare quello che deve venire, perché certamente molti si convertirebbero ed egli forse avrebbe una grazia per se stesso. 

Consiglio le persone andate ovunque ci siano le spoglie dei santi, e chiedete grazie non solo per voi, ma fate un fioretto anche per gli altri specie per chi non crede, chiedete pietà a Dio per il mondo intero, date qualcosa di voi in sofferenze e vedrete che l'Immacolata sarà felicissima accontentarvi tutti, non c'è limite a Dio, nel concedere qualsiasi voglia grazia. 


Per altro mia nonna era devotissima a S.Leopoldo Mandic e l'allora vescovo di Padova, nel 1958 la considerava una santa, tanto che in punto di morte gli fece visita e tutta la mia famiglia è sempre stata devotissima a questo Santo oltre che alla vergine S.S.ma, per altro la mia prima apparizione in luogo pubblico l'ebbi proprio difronte alla statua della Vergine, ma sono un tipo che cela tutto in modo così perfetto che nessuno se ne accorse, per cui sono sempre stato devoto alla Vergine prima di tutto.