sabato 27 settembre 2014

I CATTOLICI DICONO SI A TUTTO...



“Sì a matrimoni gay e ai sacramenti per divorziati”. 



http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/12/i-cattolici-a-papa-francesco-si-a-matrimoni-gay-e-ai-sacramenti-per-divorziati/1024970/



 "Da Germania, Francia, Belgio, Austria, Svizzera e Giappone"...La domanda  sorge spontanea: perchè è stata estromessa l'Italia da questo questionario tanto importante?. Credo che la risposta sia facile da comprendere, questi paesi nord Europei sono molto liberali e propendono sempre per una libertà anche eccessiva dei costumi, molti di essi sono protestanti, per cui le risposte sicuramente saranno tutte volte ad ottenere i matrimoni gay e i sacramenti ai divorziati.... senza ombra di dubbio.....non vi era neppure bisogno di fare un questionario per saperlo...Mentre gli Italiani si sa benissimo quale sia la nostra posizione in merito, per quanto ultimamente siamo un po orientati verso le opioni europeiste. Però certamente certe proposte da noi sarebbero state sicuramente cassate...Per cui anche il questionario è viziato, e sopratutto ben si comprende che alla base di questo, ci sia stato proprio una volontà di farlo passare, come dire tanto passerà, ma è meglio farglio decidere al popolo....così ce ne laviamo le mani.... decidono loro si condannano da loro, noi facciamo quello che vogliono, dopo tutto le parole del pontefice sono state chiare quando ha detto "noi dobbiamo solo seguirlo e fare quello che lui pensa che sia il suo bene"

La decisone è tratta....il sinodo...serve a cosa ad approvare quello che è già stato approvato, una farsa forse!  "Sì a matrimoni gay, ai sacramenti per i divorziati risposati e ai metodi contraccettivi.""   dopo tutto Bergoglio lo aveva già premeditato... fin dall'inizio con le sue curiose esternazioni lo aveva fatto capire qual'era il suo intedimento in proposito....ma tutto ciò non tiene conto di un fatto importante che è la base fondamentale della Fede cattolica, tutto ciò cozza con i vangeli, tutto ciò va in disaccordo netto con Cristo...in Pratica Bergoglio dice, e lo ha sempre detto che la chiesa deve superare se stessa, ecco cosa intendeva, con superare.... essere non più tradizonalista, ma modernista, scientista, e aperta a qualsiasi cambiamento sopratutto di vedute religiose, quindi anche integrare altre fedi in se stessa, proprio l'idea chiara e lampante del NWO delle religioni... non più una fede vera cristiana, ma una fede molto simile a quella protestante, ordossa in parte, dove i preti non debbano più sottostare ad un ordine supremo di celibato assoluto, e dove non debbano più, sottostare ad un volere divino e dove l'uomo si fa Dio o idolo.

Il problema fondamentale della chiesa è che volendo sottostare al pensiero di non perdere fedeli e quindi danari, essa si adatterà al pensiero europeo e mondiale, dove si chiede ad essa di abbandonare le sue resistenze dottrinali, a favore di una maggiore colloborazione, nel permettere a chiunque di ottenere secondo i proprio desideri, egualmente i sacramenti, perchè buona parte di costoro rimangono comunque sia legati alla chiesa, per cui essa ha capito che per espandere le proprie mire egemoniche di potere economico, sociale, religioso, deve adattarsi al volere dei popoli, non più in modo restrittivo al volere di un Dio....Questo significa nettamente porsi contro Dio stesso! Anche se, sicuramente l'attuazione non intaccherà la verginità della parola Santa, ma certamente ne aggirerà l'ostacolo, pensando che innanzi agli uomini il verbo di Dio non sarà toccato, invece ahimè è tutto il contriario. Non conta solo cambiare il testo dei vangeli, ma per Dio contano anche le decisioni che essendo essere espresse e decretate da volontà umana e pronunciate verbalmente esse prendono valore preciso. Percui sostituscono una volontà che diviene un comando....è come mutare la legge.

Sicuramente la chiesa, ne avrà un grande beneficio economico, da un operazione di questo tipo, perchè molti popoli attendono da molto tempo che la chiesa si adegui ai desideri umani, Ma fecendo ciò la chiesa si pone in netta contrapposizione a Cristo e sicuramente lo scisma sarà più vicino, questa volta non sarà uno scisma prodotto da una parte della chiesa, ma dal popolo stesso che non riconoscerà più nella chiesa la sua luce. Le decisioni che ne verranno da questo Sinodo, porteranno da un lato enormi benefici alla chiesa, e quindi anche ricchezza, ma dall'altro vi sarà la totale mancanza di Spirito Santo che abbandonerà la chiesa al suo destino. Forse è questa la vera volontà della chiesa diventare completamente massonica, priva dello Spirito Santo....

Oltretutto abbiamo che da diverse parti si chiede che Papa Francesco diventi il presidente delle religioni nel mondo NWO, ma per far ciò, ogni religione deve togliere da se stessa qualcosa e far entrare altro...così si potrà trovare il punto di unione, e come ben si vede demolire certi "tabù" serve proprio a questo scopo accelerare il processo di trasfomazione. 

L'ISIS spaventa e quindi di conseguenza accelera la decristianizzazione che se non avviene un un certo modo, avverrà in altro..

Non dimentichiamoci che dagli USA sta avanzando la religione di satana descritta anche in apocalisse con la chiesa Pergamo....  

Mettiamo assieme tutto, otteniamo che i tempi si stanno avvicinando a grandissimi passi, e tutto sta percorrendo una strada ad una velocità folle...

Papa Francesco poi preannuncia la sua morte, in pochi anni, come per dire il mio tempo è breve, ho poco tempo per far quel che voglio o devo.... sembra sentir una frase dell'Apocalisse... 

Io non entro nel questionario, ma da parte dei cattolici tradizionalisti Italiani, dico NO a tutto!! 
E aggiungo che anche Cristo dice NO!